Alimentazione
La crescita che porterà il cucciolotto a diventare un Corso fiero e potente, è molto rapida, un corretta alimentazione è alla base per ottenere un soggetto con una buona struttura e in salute. Iniziamo a prendere in esame il numero dei pasti: dallo svezzamento fino a 3 mesi, è opportuno che vengano somministrati 4 pasti, per passare a 3 fino a 6 mesi, a due fino all’anno e mezzo, successivamente si può somministrare un unico pasto. Per quanto riguarda il cane adulto, riteniamo che la scelta ottimale, sia quella di dare un pasto unico durante l’estate, poichè il cane ha un minor fabbisogno alimentare

Tabella pasti
ETA’NUMERO PASTI
1-3 mesi4
3-63
6-18 mesi2
18 mesi e oltre1 o 2

mentre nella stagione più fredda dividere la razione in due pasti. La scelta del tipo di alimentazione è spesso molto delicata, poichè da essa dipende un diverso impegno di tempo per la preparazione della razione, nonchè un diverso uso degli integratori alimentari.
Chi vuole preparare da se la zuppa per il proprio Corso deve tenere presente che essa deve essere bilanciata e perciò composta da alimenti che garantiscano il corretto apporto di carboidrati, proteine, grassi, vitamine, sali rninerali, indispensabili per la crescita o il mantenimento del nostro amico.

Elementi nutritivi presenti per Kg. di alimento
ELEMENTI NUTRITIVIALIMENTO UMIDOALIMENTO SECCO
Acqua800 gr.100 gr.
Proteine90 gr.230 gr.
Grassi45 gr.100 gr.
Cellulosa5 gr.35 gr.
Ceneri20 gr.80 gr.
Estratti inazotati40 gr.455 gr.
Tot. elementi nutritivi200 gr.900 gr.

Si devono perciò usare riso o pasta cotti (eventualmente pane secco), carne appena scottata, un cucchiaio d’olio di oliva, integrazione di vitamine e minerali. Un altro tipo di alirnentazione per il cane è quello dei cibi preconfezionati (mangimi) che oggi grazre alle moderne tecnologie di produzione hanno raggiunto alti livelli qualitativi e costituiscono una valida alternativa. Infatti il buon rapporto qualità prezzo, Ia praticità di somministrazione, sono alla base del crescente favore che questi prodotti incontrano tra i consumatori. Tra gli alimenti preconfezionati dobbiamo due categorie: quelli secchi e quelli umidi.

Questi ultimi sono quasi sempre inscatolati, hanno il vantaggio di essere molto appetibili, ma il loro apporto nutrizionale è scarso, in quanto è molto elevata la quantità d’acqua, spesso inoltre contengono conservanti. Riteniamo più interessanti i mangimi secchi, in particolare quelli completi, hanno elevato apporto nutrizionale, buona appetibilità, di solito non contengono conservanti, inoltre la masticazione del cibo secco produce un’azione antagonista alla forrnazione del tartaro. Con l’uso di questo tipo di alimento il fabbisogno d’acqua è maggiore, per cui ogni giorno è necessario sostituire e lasciare a disposizione  acqua in abbondanza. Per la scelta della marca di mangime da acquistare, fate un esame comparativo dei tenori analitici e delle integrazioni vitaminico/minerali, fate attenzione ad acquistare il prodotto adatto (crescita, mantenimento, alta energia) alla vostra situazione. E’ il caso di ricordare che il confezionamento in proprio del cibo, deve tenere nella massima considerazione i corretti rapporti tra i vari alimenti, per avere una dieta equilibrata, pertanto chi già in partenza nutre qualche dubbio, circa la possibilità di assolvere con scrupolo adeguato questa operazione quotidiana, è meglio si indirizzi su alimenti preconfezionati che garantiscono la costanza qualitativa dei componenti.
Questo aspetto è particolarmante importante nell’alimentazione del cucciolo, poichè gli errori alimentari sono causa di scompensi che possono pregiudicarne la salute e la crescita corretta.

Tabella accrescimento cuccioli

ETA’Peso indicativo in Kg.
FemmineMaschi
alla nascita0,50,5
gg. 151,51,5
gg. 4566
2 mesi8,59
3 mesi12,513,5
4 mesi16,518
5 mesi22,524,5
6 mesi2831,5
7 mesi33,537,5
8 mesi3640
9 mesi3842
10 mesi4044
11 mesi41,545,5
1 anno4347,5
2 anni4550

Ricordiamo che il Corso è un cane caratterizzato da una rapida crescita e quindi necessita diun giusto rapporto calcio-fosforo, questo si può ottenere con integrazioni specifiche e l’assunzione di vitamina D. L apporto minerale e vitaminico quale complemento della dieta, deve essere rapportato alla composizione degli alimenti e verificato dal veterinario, perchè queste sostanze devono essere assunte nella giusta quantità, evitando carenze o eccessi che possono provocare gravi scompensi alla ossificazione. Al cucciolo è utile somministrare due tuorli d’uovo alla settimana, nella preparazione ricordarsi di separare per bene l’albume, in quanto contiene delle antivitamine. Per il Corso che vivrà a stretto contatto con la famiglia si porrà sicuramente il problema della presa di contatto con la cucina di noi umani; gli avanzi devono essere compatibili con il sistema digestivo del nostro amico, per cui, sono da evitare patate, dolci, frutta, sughi, pasta e carne cucinate con spezie. In ogni caso è consigliabile somministrare questo cibo lontano dai pasti normali. Un errore frequente è quello di insaporire con gli avanzl della tavola la razione, per cui il cane

(in particolare il cucciolo), finisce con abituarsi a quel tipo di gusto e non trovare più appetibile il suo cibo ordinario. Altro consiglio utile è quello di lasciare la ciotola con il cibo a disposizione per un tempo limitato 10/15 minuti, dopo di che ritarda ritirarla, indipendentemente che sia stata svuotata o meno, altrimenti il nostro Corso potrebbe tirare alle lunghe  il pasto, con il risultato di avere uno scorretto ciclo della digestione, una diminuzione dell’appetito e non ultimo complicare il controllo della sua alimentazione.

BIBLIOGRAFIA: “Il cane corso” - Renzo Carosio - Ed. V. - 1997

bannermedio
  • RSS
  • Contattaci
  • Facebook
  • Google+
  • Twitter