Carne cruda e ringhio alla moglie

Visualizzazione 20 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #49351
      Fabriziooo83
      Partecipante

      Buongiorno!
      Vorrei raccontarvi un fatto accadutomi qualche sera fa.
      Il mio Aris adesso ha un anno esatto, sta venendo su bene,ottima guardia di casa e del terreno tutto intorno ad essa ( più di 1000 mq).
      Recinzioni e cancello inavvicinabili,neanche a dirlo..
      Il rapporto con me sembra essere ottimo, ha capito fin da subito chi comanda e lo si vede in vari atteggiamenti, sopratutto quando lo sgrido, si spiaccica a terra sotto i miei piedi..
      Ciotola mentre mangia tolta già nei primissimi mesi, sia da me che da mia moglie.
      Adesso veniamo a noi.
      L’altra sera, gli do una carcassa di pollo cruda (3/4 volte a settimana) e si mette a mangiarla beato sul tappetino di casa.. Mia moglie, che con lui ha avuto sempre un ottimo rapporto, cerca con il piede di spostare il suo tappeto adorato, e si sente il ringhio.
      Io ero dentro, lei impaurita mi conferma il ringhio.
      Sono uscito e, lo so sbagliando, gli ho detto di ripetere il movimento davanti a me, a quel punto il ringhio è diventato più forte e si è aggiunto un movimento di morso verso di lei.
      Lo so, ho sbagliato, volevo vedere se l’avesse fatto in mia presenza.
      Non vi dico la raffica di schiaffi e urla che gli sono arrivati. Sottomissione completa. E sono stato anche abbastanza duro.
      Subito dopo ho provato a quel punto se lo faceva anche con me.
      Da premettere che fino a qualche giorno mese fa non avrebbe mai avuto una reazione simile, si vede che sta crescendo adesso..
      Comunquesia, provo subito dopo anche io.
      Gli do la carcassa , mi allontano.
      Mi riavvicino dopo qualche minuto davanti al suo muso, gli ordino il seduto. Si siede e mi lascia prendere la carne senza fiatare.
      Lo rifaccio, senza il seduto, non fiata.
      Ottimo.
      so il motivo per cui lui si è comportato in quel modo con mia moglie, ma adesso lei è come se fosse spaventata da quella sua reazione, la vedo che non è completamente tranquilla quando lui gli gira intorno e questo mi dispiace.
      Le ho spiegato che non è cambiato nulla per lui, è solo che lei non si deve avvicinare quando ha la carne cruda. Semplicemente.
      Voi cosa ne pensate?

    • #49352
      Anonimo
      Inattivo

      Ultimamente vengo poco nel Forum . ma stamattina ho fatto un giretto, e mi sono imbattuto in Questa missiva,e non ho potuto non rispondere perche il post contiene proprio l’errore di educazione classico e il fraintendimento delle vere intenzioni del cane e da educatore ti devo spiegare dove hai sbagliato, incominciamo dall’inizio,Caro Fabrizio il primo errore lo hai fatto tu ,lasciando il cane a mangiare una carcassa da solo ,con altre persone che gli si sono avvicinate mentre mangiava , persone che si fanno parte della famiglia ma che il cane non considera Alfa, il cane ha solo fatto un ringhio di avvertimento dove diceva di lASCIARGLI FINIRE IL POLLO IN SANTE PACE, nessuna postura di attacco o altre cose varie , solo avvertimento,il cane quando mangia lo si deve lasciare stare, specialmente quando ha una carcassa da rosicchiare, è la prima regola che si insegna a tutti i familiari,secondo errore sei andato poi ha rifare tu l’esperimento se ti dava la carcassa dopo averlo sgridato e picchiato(altro errore) è logico che a te che sei il capo branco ti da la carcassa, specialmente dopo che lo hai messo in soggezzione ed averlo sgridato è una cosa ovvia,si vede che tua moglie nei suoi riguardi non ha quella autorità che deve avere un elemento superiore al cane stesso, e per lui è stato un gesto automatico difendere il cibo, ma è stata una ringhiata blanda come avrebbe fatto con un cane del suo branco, e la cosa fra cani sarebbe stata una caso del tutto normale,ricordati che quando si da da mangiare ai cani tu devi sempre essere presente, perche è la presenza stessa del capobranco che condiziona lo svolgimento del pasto(se c’eri tu presente probabilmente non avrebbe ringhiato,chiaro il concetto?) perciò tu al cane non devi imputare nessuna reazzione negativa, l’errore è stato il tuo ,vedi in futuro quando il cane mangia di provvedere a questa cosa , e di stare vicino fino a che non ha finito ,diverso sarebbe stato il caso se tua moglie era un elemento dominante(da me per esempio i cani li nutre mia moglie e li mette in riga solo guardandoli male)ma Agnese è una cinofila di vecchio stampo e ogni tanto mi insegna qualche cosa pure a me, per il resto vedrai che il cane si comporterà normalmente nei riguardi di tua moglie, perche una ringhiata mentre mengiano è una cosa mormale e del tutto priva di cattiveria , è solo un avvertimento, che naturalmente a te non avrebbe mai dato, chiaro,ricordatevi che avete sotto mano una razza di cane che permette molto in educazione e che errori simili(tuo non del cane) sono facilmente rimediabili, con un altra razza avresti avuto dei problemi. ciao Valerio

    • #49355
      Fabriziooo83
      Partecipante

      Grazie per il tuo intervento Valerio. Tutto chiaro non fa una piega.. Sapevo già di aver sbagliato..
      Perché l’ho fatta riprovare per ben due volte..
      La seconda volta ho voluto perché volevo vedere se le avrebbe ringhiato anche in mia presenza.. E l ha fatto..
      mi dispiace che ne abbia pagato mia moglie perché più che altro si è impaurita..
      Posso stare tranquillo allora che tra loro non sia cambiato niente..?
      Ed è stato solo un episodio legato alla carne?

    • #49356
      Anonimo
      Inattivo

      Certamente e ricordati che i cani vivono sempre nel presente e che del passato ricordano volentieri solo le esperienze positive, forse tua moglie dovrebbe essere nei riguardi del cane un po piu autoritaria, ma anche li è una questione di pelle e i cani lo sentono subito, la cosa si puo rimediare con corsi di educazione cinofila(nei confronti di tua moglie non del cane) qualche cosa si rimedia,e lei magari impara la psicologia canina(ricordiamoci sempre che sono Lupi domestici)e la cosa secondo mè male non fà, ma a lavorare con i cani il piu delle volte bisogna esserci portati, giusto per ridere ti allego una foto di mia moglie mentre presenta Noor al raduno ad un fotografo, e potrai vedere che in mezzo alla ghiaia si è presentata in sandaletti tanto è sicura di dominarla e che non le avrebbe dato nessun tirone, perche come dice lei ,se lo fa gli spezza le braccine!Mentre con me qualche tirone di attacco difensivo se arrivano degli estranei lo da la ragazza,comunque sta tranquillo che il cane è quello di sempre, devi solo avere certi accorgimenti,e di a tua moglie che si mostri sempre sicura di quello che fa con il cane, meno Ammmore e un po più di disciplina, ciao Valerio

    • #49358
      Fabriziooo83
      Partecipante

      Ok grazie mille Valerio!

    • #49359
      cainos
      Moderatore

      Ciao Fabrizio
      Volevo dirti (e mi baso su ciò che scrivi per come è) che invece hai gestito bene la situazione.
      Il cane ha oramai 1 anno e già territoriale.
      Quando hai dato la carcassa ovviamente è andato in possessività, cone avrebbe fatto con un legnetto o.meglio anccora un osso.
      Ovvio che più è agognato l oggetto e più forte la reazione.
      Di legnetti ce ne sono tanti, ossa meno, carcassa di pollo succosa Bingo.
      In questo frangente è subentrata anche la memoria olfattiva.

      Cmq il cane in possessività quando e subentrata tua moglie gerarchicamente più in basso di te ( e ritengo che il tuo cane la consideri anche gerarchicamente più bassa di lui ma è ininfluente) l’ ha avvertita con un bel ringhio.

      La reazione di paura di tua.moglie gli ha dato conferma.

      Questa conferma crea un precedente, e nel tuo caso poco piacevole visto che la scalata gerarchica del tuo cane arrivera fra il 16_ 18 esimo mese.

      Questo poteva portarlo a riapplicarla ogni qual volta in conflitto e anzi accentuarla in.base alla.sua maturazione.

      I cani gestiscono il presente e lo vivono per azione reazione, tale azione reazione viene schemata e introdotta nel passato per essere riproposta.
      Quando ciò avviene più volte difatto si parla di associazione.

      Secondo me hai invece fatto bene a ripresentare tale situazione in tua presenza, il capobranco o Alfa se preferisci.

      Come nello specifico hai fatto bene nel momento in cui il tuo cane (di carattere) ha riapplicato lo schema accentuandolo a intervenire prontamente.

      Non solo anche il tuo intervento è stato corretto, perché tirargli una serie di schiaffi ( sopratutto sul.muso) è un tipo di azione che impressiona moltissimo il cane e percepisce chiaramente.
      Molto più di.una Bastonata per intendersi.

      In quel momento tu Alfa hai dimostrato una cosa fondamentale al cane, che sei capace di dimostrargli aggressività e determinazione spiazzandolo.

      Ho trattato questo argomento anche in altri post in situazioni leggermente differenti ma contestualizzabili a questa.

      Il cane ha recepito un messaggio importante.nel.modo corretto e nel.momento opportuno.

      L associazione ora sarà differente.

      Gli hai spiegato in pratica il MAI e llo hai fatto come avrebbe fatto un lupo Alfa con qualsiasi altro lupo che provasse a manifestare aggressività senza il suo permesso.

      La cosa che ti consiglio però adesso è di lavorare per fare in.modo che tua moglie possa interagire con lui in quel momento.

      Perché è vero che se un cane ha un suo momento magico nel.mangiarsi una carcassa o altro .non c’è ragione di togliergliela, è anche vero che se.prendesse in bocca roba potenzialmernte pericolosa dovreste entrambi essere in grado di levargliela.

      Altra cosa comincia a dargli più ordini e farli rispettare è il momento giusto.
      Ti servirà fra qualche mese quando farà la scalata gerarchica.

      Più ti vede come una guida ora e meno convinta sarà la scalata e dunque gestibile.

      Ciao

      YURY

    • #49361
      cainos
      Moderatore

      Ultima cosa.
      Tutto questo concetto gira in tondo al fattore più importante in assoluto.

      All interno di un branco è soko l.alfa che da l ok all aggressività quindi manifestazioni di aggressività fra altri membri del branco non sono tollerati e ripresi.

      Tua moglie fa parte del.branco, e non solo teoricamente sarebbe la.femmina.Alfa.

      Se un altro.membro fosse anche un.beta si azzardasse a attaccare o reagire in quel.modo alla.femmina alfa la.reazione dell.alfa sarebbe stata quella da te riprodotta.

      Un alfa potrebbe, uso il condizionale, lasciar correre una diatriba sul cibo fra due membri equivalenti ma non accetterebbe mai questa situazione.

      Nel.male dunque hai avuto modo di fissare la scala gerarchica e l hai gestita bene.

      Certo se tua moglie non andava da lui.mentre era in.possessivita era meglio, ma sono anche da queste situazioni che si impara e si.può gestire il Branco.

      Molto più facile risolvere una scalata gerarchica avvenuta con questa dinamica piuttosto che la situazione in cui il.maschio finalmente.maturo ti prende di petto e ti ringhia nel viso con tanto di denti fuori.

    • #49364
      Mattia
      Partecipante

      Confermo che queste situazioni possono accadere e non bisogna farne un dramma, semplicemente si gestiscono e si va avanti, se necessario si apportano correzioni.

      Ieri è successa una cosa analoga con Lamar che è stato “sgarbato” con Valentina, siccome con lui ne abbiamo passate di molto peggio lo abbiamo corretto e si va avanti, oltretutto a 18 mesi ci sono mutamenti caratteriali ed ormonali che possono favorire qualche “ribellione”.

      Yuri ti ha scritto molto correttamente e chiaramente la dinamica gerarchica che avviene in un branco, io ti faccio solo una raccomandazione, ovvero se hai usato le mani in questa situazione non farlo mai più a meno che non si verifichi nuovamente, per il resto solo correzioni verbali, posturali e col guinzaglio.

    • #49365
      Anonimo
      Inattivo

      Non è vero niente non si fa cosi ad addestrare i cani cari i miei ragazzi, e con questa la chiudo onde evitare polemiche sterili ma non si fa in questo modo assolutamente, se date consigli del genere non va bene chiaro!

    • #49367
      cainos
      Moderatore

      Valerio
      Quando io scrivo una cosa, come vedi la contestualizzo* sempre e l’ Argomento**.
      Al costo di sentirmi dare del prolisso.
      Se si argomenta, che si sia d’ accordo o meno la discussione non sarà mai sterile ma formativa.
      Sicuramente la Polemica sterile invece nasce da risposte sterili come la tua ultima.

      Felice di chiudere in quanto nel male e l’ errore iniziale, la Correzione effettuata in quel Contesto e con quelle dinamiche di fatto è stata corretta e risolutiva.
      Giusto il Consiglio di Mattia di non ripeterla per i motivi addotti.

      Come vedi so anche essere ermetico-

      * Contestualizzare_ inserire in un contesto specifico creato da: luogo, soggetti, dinamiche e stati d’ animo precisi.

      ** Argomentare_ spiegare adducendo motivazioni, teorie, o quant’ altro atto ad avvalorare una tesi o la realtà dei fatti.

    • #49370
      Fabriziooo83
      Partecipante

      Grazie anche a voi yuri e mattia
      Vedendo come si è rivolto in quel caso a mia moglie.. Inizio a pensare a quando avrà 16/18mesi…
      Quando mi vede incazzato anche solo con un gesto si accuccia a terra..
      Quindi ipotizzo che non ci dovrebbero essere problemi.. O sbaglio..?

    • #49371
      cainos
      Moderatore

      Lo status psicologico sarà differente, intanto avrà una maturazione maggiore rispetto adesso, ma la parte sostanzialmente differente è che nell’ episodio di qualche giorno fa lui si trovava in una semplice possessività e quindi ha risposto a un membro del branco dicendogli stai al tuo posto.
      Mentre quando sarà in scalata gerarchica non se la prenderà certamente con tua moglie, ma metterà in dubbio il tuo ruolo.

      Partiamo spiegando che questo è normale, è lo stesso istinto che glielo chiede, ma il mddl in cui arriverà a manifestarlo dipenderà moltissim dal ruolo naturale del soggetto, e dal tipo di guida e come ci siamo posti con lui fino a quel momento.

      MAttia ha Fortunatamente o sfortunatamente (dipende dai punti di vista) un Beta puro, ed estremamente combattivo, gli piace proprio il confronto fisico.
      MA se fosse invece un gregario la sua scalata gerarchica sarebbe sicuramente più contenuta.

      Quello che posso dirti al momento è il seguente:

      1) l’ episodio accaduto nel male ti ha dato possibilità di dimostrare il tuo rango e la tua determinazione spiazzando il cane in un momento in cui la sua attenzione non era rivolta verso di te.
      Gli effetti sortiti sono stati che.

      Sei risultato un Capobranco attento alle dinamiche che avvengono
      Sei risultato un capobranco determinato che ha ristabilito le gerarchie
      Sei risultato un Capobranco che non teme il confronto

      questi sono tutti aspetti positivi, e potrebbero essere bastanti di per se a convincere il tuo cane a non forzare la mano.

      2) adesso devi risultare però anche una guida ferma e sicura per lui, per questo ti consiglio di fare sempre almeno 20 minuti di conduzione al guinzaglio dove sei tu che guidi. Sai come si fa?

      3) Sfrutta occasioni dove puoi fare valere il tuo rango Es stupido Seduto prima che ti dia da mangiare (questo è 1 ma ci sono cento situazioni differenti dove utilizzarlo) e se ti obbedisce gratificazione fisica una bella Carezzza occhio orecchio (mano che parte dall’ occhio con carezza lenta e pesante fino ad arrivare all’ orecchio)

      4) quando riprendi il cane sempre voce Bassa, Il tono deve essere basso, questo simula un Ringhio ed è reperibile come tale, se urli può essere interpretato come abbaio e dunque incitamento (sostanzialmente gli comunichi la cosa opposta ovvero che sei favorevole a quello che sta facendo). Motivo per cui spesso le donne che hanno una voce molto acuta sorgono perfettamente l’ effetto contrario al voluto.

      Che sei determinato l’ hai già dimostrato se ora riesci a dimostrati una guida salda e SICURA. Lui in scalata gerarchica è possibile che non faccia assolutamente niente.
      Non ne ha motivo.

      LA situazione similare alla tua è successa a Mattia l’ altro Giorno, solo che Lamar è in piena scalata gerarchica, questo episodio gli ha permesso di bloccarla su quel versante.
      Ora si occuperà di dargli conferma su gli altri.
      Per fortuna che MAttia ha sempre fatto un grande lavoro con Lamar perdendoci giorni e giorni, perché con un beta puro come il suo era facile che un giorno si ritrovasse spalle al muro con il Cane sulla faccia che gli ringhiava ed è una situazione che cinofilmente non auspicherei a nessuno di risolvere.

    • #49372
      Mattia
      Partecipante

      [quote quote=49365]Non è vero niente non si fa cosi ad addestrare i cani cari i miei ragazzi, e con questa la chiudo onde evitare polemiche sterili ma non si fa in questo modo assolutamente, se date consigli del genere non va bene chiaro!

      [/quote]

      Non va bene che uno dica agli altri cosa devono dire, soprattutto quando viene da esperienza diretta come nel mio caso, perchè adesso tutti buoni a parlare di Lamar ma un anno fa nessuno si azzardava a darmi una mano su come gestire quel cane, fortunatamente ho trovato un professionista che mi ha insegnato i concetti giusti e per me sono diventati la base dell’educazione.

      Quando c’è qualcuno in situazioni di difficoltà cerco di aiutarlo, non di avere ragione rispetto a ciò che dicono gli altri.

    • #49378
      Stella
      Partecipante

      Grazie Valerio per la risposta molto professionale. addestro il mio cane nella stessa filosofia. E per favore, non picchiate il vostro cane e un errore fondamentale.

    • #49379
      cainos
      Moderatore

      Ciao per fare chiarezza, anche se Fabrizio è finito per picchiare il cane, nella descrizione dell’ intervento da me esposto non parlo di Picchiare il Cane ma di impressionarlo nel modo giusto.

      Non ho spiegato tutto perché tale argomento lo avevo già trattato in un’ altra discussione e perché mi sono tenuto a descrivere la dinamica di quanto oramai avvenuto.

      La correzione corretta per impressionare fortemente il cane in determinate circostanze e determinati stati psicologici, è una serie di veloci schiaffi sul muso.
      Questi schiaffi non necessitano di forza è la ripetizione e la velocità che lo impressionano e dimostrano in quel caso al cane la determinazione e potenziale aggressività dell’ Alfa.

      Sebbene non riportino danni o dolore al cane il messaggio arriva chiaro.
      Azione alla portata di tutti basta avere fermezza e decisione.

      Una sequenza veloce arriva chiaramente come messaggio di aggressività e sottomissione, una Bastonata sul Groppone per quanto dolorosa o un Calcione no.

      E’ un’ azione che il Cane non comprende, arriva a comprenderla dopo tempo dunque per associazione.(e si presuppone dopo che ne ha prese tante)

      Mi Spiace non avere spiegato nel dettaglio, reo di averlo già fatto in altra sede, ma nel momento in cui ho letto di come ha reagito Fabrizio (anche se eccessivo) mi sono sentito di tranquillizzarlo e spiegarti che ciò che ha fatto non è andato tutto per il verso sbagliato.

      Se Fabrizio avesse scritto l’ ho preso a bastonate o a cazzotti sulla testa o altro tipo di azione la mia risposta sarebbe stata ben differente, e gli avrei spiegato il modo corretto di farlo.

      Nota come questo intervento viene fatto veramente in pochissime situazioni e di fatto non è lesiva.

      E’ un po’ come quando la mamma da uno sculaccione sul pannolone il Bambino non sente assolutamente nulla, ma è lo shock e lo spiazzamento emotivo che lo fa piangere.

      Questo metodo per esempio si usa quando i cani non socializzati da piccoli per esempio entrano in predatorio sui bambini anche solo per gioco.

      Purtroppo a volte è necessario per il miglior stare del cane stesso.

    • #49381
      Fabriziooo83
      Partecipante

      Dunque dunque!
      Grazie a tutti per gli interventi!
      Tento di spiegare meglio se non sono stato chiaro..
      Il cane non l ho preso a colpi di pala.. Anche se in quel momento avrei voluto e lui se lo sarebbe meritato, in quanto sta ringhiando a mia moglie.. Non al primo cane o ospite che viene in casa..
      Fosse stato questo l’avrei sgridato e messo a tacere..
      Mettendomi nelle sue vesti non ha affatto torto, ed infatti è stato mio errore cercare di vedere la sua reazione con un altro membro dl branco.
      Tornando a noi,
      Il seduto prima di mangiare e partire a comando Gliel ho insegnato da piccolo. Quindi ormai lo fa in automatico. E se nn fa basta che lo guardo e si siede.
      La guida al guinzaglio sarà la cosa che farò più spesso da oggi in poi.
      Yuri se mi dai altre info a riguardo vediamo se le ho fatte o meno..
      Avendo avuto un altro molossoide, di altra caratura era un terranova, alcune cose le faccio e gliele faccio fare in automatico, quindi è possibile che molte cose, tipo il seduto di cui parlavi, le facciamo già da tempo.

    • #49383
      cainos
      Moderatore

      Infatti Fabrizio ho compreso perfettamente sia la situazione sia la tua reazione, proprio per questo per averlo preso a veloci schiaffi piuttosto che calci o bastonate (come avrebbe potuto fare qualcun altro per il medesimo motivo) ti ho detto che la correzione è stata corretta.

      Quando dico che forse esagerata, sta nel semplice fatto che tali schiaffi non necessitano di particolare forza per impressionare il cane, li potrebbe dare anche un esile donna, è proprio il gesto la sua velocità e determinazione che fungono a dovere.

      Questo metodo si usa anche su i Caucaso, che diciamocelo certe uscite sono più frequenti e loro non sono propriamente collaborativi come i Molossoidi.

      E per inciso sebbene pensi sia da folle volersi confrontare fisicamente con un Corso di 50 Kg, Farlo con un Caucaso è un Autentico Suicidio anche se muniti di Pala :D.

      Comunque specificato questo perché effettivamente era facile fraintendere sopratutto quando si scrive, tornando alla tua domanda, visto che hai già esperienza,

      1)usa ogni volta che puoi un comando per far far una azione al cane sensata, in mdi che riceva un premio.

      2) se noti che si avvicina insistentemente per le coccole e se gliela fai se ne va, ti età testando. Quindi pozione 1 non lo consideri e quando se ne è andato lo chiami tu e gli fai una coccola. Opzione due gli dai un comando per esempio seduto e solo dopo gli dai la coccola.

      3) se inizi un gioco lo finisci tu

      4) se parte ad abbiare contro un cane o qualcuno, lo lasci fare i primi 2 3 secondi poi lo rischiami e deve venire (se per esempio fosse libero in giardino e la causa scatenante al di là della rete) o semplicemente smetterla riportando l’ attenzione su di te. Gli dai una bella carezza di conferma.

      questi sono tutte operazione di gestione che ti identificano come guida e punto di riferimento.

      Poi la cosa più importante è la conduzione al guinzaglio dove tu su una passeggiata di 1 ora per dire, 20 minuti guidi i suoi movimenti e pretendi che la sua attenzione sia su di te, poi 10 minuti di libertà dove può annusare cercare ecc, poi nuovamente 20 minuti di conduzione, per poi rilasciarlo libero fino a fine passeggiata.

      Se hai mai fatto conduzione al guinzaglio capisci a cosa mi riferisco, altrimenti dimmelo che te lo spiego nel dettaglio.

      Questi elementi sono importantissimi e giocheranno tutti a tuo favore quando il cane sarà in scalata gerarchica perché accentuerà tutto.

      Poi non preoccuparti noi siamo qua quindi se volta volta noti qualcosa di particolare ne parliamo e lo analizziamo, purtroppo Ogni situazione va Sempre Contestualizzata, sono poche le regole Fisse in Cinofilia.

      Una per esempio è Proprio Giustamente Mai Picchiare il Cane, (intendendo picchiare seriamente) perché è del tutto controproducente perché non comprensibile al cane se non fino a che ci arriva per associazione, quindi dopo tante volte, ma credo si commenti da sola questa eventualità, e bisogna anche vedere se ti ci fa arrivare……

      Per la maggior parte delle situazioni in cui si vuole fare capire al cane che è andato fuori dal rigo, Molto meglio di uno schiaffo, basta la semplice presa di Muso.
      Indolore e Comprensibilissima, visto che praticata proprio dalla madre fin da cuccioli. (questo era giusto per fare un esempio, forse varrebbe la pena di aprire proprio una discussione sul tema correzioni…)

    • #49387
      cainos
      Moderatore

      HO corretto il Punto 4 perché non chiaro.

      E come ricordavo avevo trattato l’ argomento in sezione addestramento cane Corso a questo Topic, per chi interessasse.

      Rinforzo Positivo Rinforzo Negativo

    • #49390
      Fabriziooo83
      Partecipante

      Ok, capitò tutto.
      Andando per punti i primi 3 li ho sempre fatti con naturalezza fin da piccolo.
      Il problema è il punto 4
      La proprietà dove abito è grande, o per lo meno, grande abbastanza da farlo spaziare e controllare 1000 mq di terreno tutto intorno casa. Una recinzione e il cancello del vialetto sono l’unico punto dove passano cani/macchine /persone.
      Ho notato che quando qualcuno passa davanti al cancello o alla recinzione che comunica con il mio vicino, diventa incontrollabile..
      Se potesse se li mangerebbe in un boccone solo.
      A dire il vero questa cosa non mi dispiace molto, raramente lo richiamo per smetterla.
      Non lo faccio per “paura” che si confonda e non faccia più la guardia..
      Magari pensa “ma come io sto difendendo te e casa tua e tu mi rimproveri??” è quindi lho sempre lasciato fare.
      In effetti, da cane equilibrato che sembra stia diventando, sembra che abbai sempre meno per le stupidaggini, tipo una macchina che passa.. Ma sì incazzi se qualcuno osi solo rallentare davanti al cancello o alla recinzione.
      Sta crescendo il cucciolone..
      🙂

    • #49391
      cainos
      Moderatore

      Ciao,
      Se non vuoi richiamarlo fai bene a non farlo, è una scelta di gestione 🙂
      MA se no lo fai perché hai paura di confonderlo e smetta di fare la guardia, ti voglio tranquillizzare.
      Nel bene o nel male l’ Istinto del Cane è immutabile, per cui non esiste nessuna correzione o altro che tu possa fare che vada a inficiare su questo Istinto.

      Con L’ addestramento su particolari fattori si può dare più sicurezza al cane e quindi anche in nostra assenza può essere ridimensionato, ma per quanto tu addestri il cane e sia obbediente in tua presenza quando sarà da solo il suo istinto prenderà il sopravvento.

      Quindi non preoccuparti.

      Se ti fa piacere invece posso assicurarti che se per esempio hai un cane troppo abbaione e tu lo richiami dandogli poi conferma puoi sortire invece l’ effetto opposto.

      Dipende da i casi ma per esempio a volte un cane troppo abbaione nel proprio territorio che abbaia appunto a ogni cosa è un cane che emotivamente stressato, in quanto l’ abbaio è una comunicazione di potenziale pericolo.

      Il fatto che abbai di continuo significa che percepisce di continuo un pericolo o disagio.

      Il Richiamarlo e dargli conferma per aver obbedito il richiamo, il farlo stare a sedere accanto a te con la causa scatenante in atto, e correggerlo se continua ad abbaiare per farlo smettere, gli comunica che l’ alfa è conscio della situazione e lo guida dicendogli che un pericolo non è.

      LA guida dell’ Alfa è sempre una sicurezza per il cane, e questo specifico caso ottiene due risvolti positivi, in tua presenza si affida più al tuo giudizio e crea legame, e sapendo di essere guidato vive con più sicurezza.

      Quando sarà solo o agirà come sempre fatto, o dopo un lavoro assiduo del genere Agirà con molta più determinazione.

      Il concetto è che se un cane sà! che per l’ Alfa un territorio e sicuro e ne segue il giudizio quando l’ alfa è assente sarà ancora più determinato complice della sicurezza acquisita nel rapporto, e l’ assenza del rapporto stesso al momento.

      Ovvio non ti porta un cane Cagone a fare la guardia, però una bella spinta a un cane mezzo e mezzo si, perché tante volte il cane catone ci nasce ma tante altre lo è solo perché gli manca un riferimento del genere solido e il suo talento naturale non è tale da farglielo uscire autonomamente, a meno che non si trovi in forte pericolo.

      In questo caso il nostro lavoro permette di sfruttare quel cane al 100% e la maggior parte delle volte è bastante.

      Come detto non è il tuo caso, ma come informazione è utile anche per altri.

    • #49393
      Fabriziooo83
      Partecipante

      Ottimo chiarimento!
      Grazie Yuri 🙂

Visualizzazione 20 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.