Comparativa Cane Corso vs Dogo Canario

Cane Corso Italiano – Carattere, Morfologia e Storia Forum Parliamo di…. Comparativa Cane Corso vs Dogo Canario

  • Questo topic ha 19 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 3 mesi fa da Anonimo.
Visualizzazione 19 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #42735
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao a tutti,volevo da tempo condividere con voi un confronto tra il nostro Cane Corso ed il Dogo Canario. Dando una sbirciatina su internet ho visto alcune similitudini dal punto di vista morfologico che lo fanno grossolanamente assomigliare quasi al nostro Cane Corso. Tra l’altro lo standard in alcuni punti recita “Lo standard della razza afferma: “il loro aspetto denota potenza sguardo severo. Particolarmente dotato per la funzione di guardia e difesa e per la conduzione del bestiame. Temperamento impetuoso, abile combattente (tendenza che mostra per atavismo) Lui è gentile e nobile (fedele) con la famiglia e diffidente con gli estranei. In passato è stato utilizzato soprattutto come cane da combattimento … “.
      Allora mi chiedo,ma stanno parlando del Cane Corso? Perché sono tutte caratteristiche che il nostro amato cane corso ha è da almeno 2000 anni! La domanda che vi chiedo è: il dogo canario da dove arriva storicamente? Come è stato selezionato (seppur a quanto pare confinato in un ristretto territorio)? Che legami può aver avuto con il nostro molosso e se lo ha avuto?

    • #42738
      Simone Fabbri
      Partecipante

      estratto dalla voce cane da guerra di wikipedia
      (Fonte: I cani in guerra. Da Tutankhamon a Bin Laden, di Giovanni Todaro, Airplane, 2011 – ISBN 8883725131, ISBN 9788883725135)

      estratto:
      ….
      VII secolo a.C-V secolo d.C., cani da guerra dei romani (molosso d’epiro), discendenti canis pugnaces: cane corso/mastino napoletano, ulteriori discendenti e accoppiamenti con tipi locali: perros da presa iberici, vucciriscu, dogo sardesco, mastino fonnese. Cani da supporto: maremmano-abruzzese.
      ….
      I cani più feroci furono probabilmente quelli spagnoli, incroci fra mastini e levrieri, utilizzati contro gli indios in America, addestrati in apposite basi e alimentati con carne umana. Ogni distaccamento spagnolo ne aveva almeno 20, ma potevano essere molti di più, come i 900 di Pizarro in Sud America. I cani non necessitavano di scorte alimentari essendocene, purtroppo, in loco sotto forma di sventurati. In casi di ristrettezze gli spagnoli mangiavano i cani, attuando quindi una sorta di antropofagia indiretta.

      …..

      certo bisognerebbe approfondire…

    • #42745
      Anonimo
      Inattivo

      Questo riferimento storico lo farebbero risalire al canis pugnaces a cui anche il nostro corso discende! Pensa Simone dove ho tratto alcuni versi dello standard tra gli allevamenti in italia ce ne uno a Vieste,sarebbe curioso darci un’occhiata.
      Ma dal punto di vista funzionale,di temperamento,attaccamento alla famiglia e guardia della proprietà quale dei due emergerebbe l’uno rispetto all’altro…

    • #42746
      Anonimo
      Inattivo

      Anche se ho trovato un articolo sulla storia sulle origini del dogo canario che mostra un diffuso meticciamento fino agli anni 40,riporto il testo virgolettato:

      “Storia del Dogo Canario
      Il Dogo Canario o Perro da Presa Canario, è un molosso di taglia media, originario delle Isole di Gran Canaria e Tenerife.

      Orignariamente conosciuto come “Perro da Presa Canario”, veniva utilizzato dai contadini come pastore per i bovini, e come guardiano dei poderi. Anche in virtù del fatto che questo cane venisse utilizzato nei combattimenti tra cani, gli abitanti delle Isole Canarie, selezionarono una razza dal carattere forte, e fisicamente robusta, ma al contempo agile.

      Frutto di incroci tra il “Majorero” e altri molossi come il “Bardino”, il Dogo canario deve la sua espressione e il temperamento proprio al “Perro de ganado Majorero”, cane pastore e da guardia tipico delle Isole Canarie. La lotta tra cani si diffuse nelle Isole subito dopo la colonizzazione ad opera degli Inglesi, nel XVIII secolo. Essi utilizzavano prevalentemente i Bulldog, i Bull Terrier (con i quali furono poi incrociati).

      Il Dogo Canario sfiorò l’estinzione negli anni ’40, quando i combattimenti tra cani vennero vietati. Tuttavia, a cavallo degli anni ’60/’70, alcuni allevatori di Tenerife riuscirono ad evitare la completa scomparsa della razza, e attraverso una serie di incroci, diedero vita al moderno Dogo Canario.”

      Non ché il nostro cane purtroppo non sia stato soggetto a meticciamento ma tutto sommato ricalca anche come iconografia e bassirilievi del passato il cane che era anticamente….quindi di sicuro il Cane Corso in questo prevale!
      Sarei curioso come detto prima nello svolgimento delle proprie funzioni.

    • #42747
      Simone Fabbri
      Partecipante

      leggendo qua e la emerge il ritratto di un cane molto simile al corso. Penso soprattutto in virtù della comune discendenza e del medesimo profilo d’impiego.
      la struttura da standard è molto simile … più lungo che alto, posteriore più alto dell’anteriore. Sicuro elemento di differenza è la mancanza di sottopelo, mentre i colori sono molto simili.

      riguardo alla storia leggevo :

      Dal XV secolo ad oggi, …… Senza alcun minimo dubbio, questi cani furono portati alle Isole Canarie dalla Spagna al servizio delle macellerie, ovvero, per la “presa” del bestiame al momento del loro sacrificio nei mattatoi municipali, e per la guardia delle proprietà. In Spagna venivano anche usati come cani da presa nei combattimenti contro i tori di allora, e nella caccia grossa. Nella caccia al cinghiale selvatico non avevano rivali.

      tuttavia si legge ancora:

      Frutto di incroci tra il “Majorero” e altri molossi come il “Bardino”, il Dogo canario deve la sua espressione e il temperamento proprio al “Perro de ganado Majorero”, cane pastore e da guardia tipico delle Isole Canarie. La lotta tra cani si diffuse nelle Isole subito dopo la colonizzazione ad opera degli Inglesi, nel XVIII secolo. Essi utilizzavano prevalentemente i Bulldog, i Bull Terrier (con i quali furono poi incrociati).

      ma anche:

      Gli avi di questa razza sono stati gli english mastiff introdotti nelle Canarie intorno al 1800, ed il bardino majorero, attualmente quasi estinto. La selezione ha avuto lo scopo di creare un cane da combattimento.

      mi sembra che ci sia un po’ di confusione anche sul dogo canario….

    • #42748
      Simone Fabbri
      Partecipante

      ahahahah stavamo facendo ricerche in contemporanea ….

    • #42752
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao tutti, questa è una discussione che è molto bella ed istruttiva, penso di poterci mettere anche il mio contributo un pochetto, giusto perche conosco la razza e so da dove proviene, perche la storia del Dogo canario , quello moderno si intende, quello che alcuni allevatori dagli anii 40 ricostruirono è fortemente legata al cane corso tradizionale,e vi spiego il perche,dovete sapere che quando i famosi appassionati (EVITIAMO I NOMI COSI NON ABBIAMO PROBLEMI) verso gli anni 50-60 si accorsero che di veri Dogo ne erano rimasti veramente pochini (si parlava di una decina di esemplari) decisero di ricorrerre ad altre razze per ricreare il loro cane , dopo averne prese molte in considrezione , si buttarono sul cane corso tradizionale, che era quello che assomigliava di più al vecchio Dogo,e caratterialmente era molto più affidabile e meno mordace del vecchio Dogo, e siccome avevano molti soldi , gli allora poveri massari del sud (si parla sempre degli anni 50-60) che erano poverini gli vendettero molti cani, ora se si fa un esame del DNA dell’attuale dogo Canario si scopre che il 70% del sangue è quello del cane corso tradizionale, addiritura certi esemplari potrebbero tranquillamente essere scambiati per cani corsi, tanto è il sangue Corso immesso nella razza,tanto è vero che oggi dell’antico Dogo non esite piu il ceppo ,e gli attuali Doghi sono solo dei Cani corsi chiamati in un altro modo, ecco il perche di tante similitudini sia fisiche che caratteriali, e dulcis in fundis, certi Doghi li possiamo considerare piu puri di certi Cani corsi da esposizione, non avendo avuto il meticciamento con i vari Boxer e Bul-Mastif,mentre il Dogo è stato incrociato solo con cane corsi tradizionali,questa in parole povere e in sintesi è la storia del nuovo Dogo Canario , quello vecchio antico è estinto,e i nuovi sono cani che a mio parere sono uguali al cane corso tradizionale,un doppione, ma chiamandolo in un altro modo(cioe Dogo Canario)e privileggiando colori diversi, si ottiene la solita cosa ,una razza nuova da immettere sul mercato, e cosi si vendono più cani, ciao Vale

    • #42756
      cainos
      Moderatore

      Quindi Paradossalmente, una persona che più povera di informazioni, e affidandosi agli allevamenti, che cercasse un Dogo Canario in un allevamento Ufficiale Riesce a trovare un Cane corso Tradizionale rispetto a quelli che girano per i mille mila allevamenti di cane Corso in Italia?

    • #42759
      Anonimo
      Inattivo

      Purtroppo caro Yuri hai centrato il problema, come ben sanno gli addeti ai lavori del Dogo Canario, lo si puo tranquillamente pensare come ad un cane corso tradizionale, anche se per differenziarlo cercano di non accoppiare certi colori classici del cane corso , come il grigio o il nero tigrato, infatti i colori che vanno per la maggiore nel Dogo sono il fulvo tigrato, in tutte le tonalità, e i vari grigi rigorosamente tigrati , cercanndo di escludere le pezzature bianche sul petto e sul naso e nei piedi tanto ricercate invece dagli amatori del Cane Corso, ma in sostanza , la razza è venuta fuori dal nostro cagnone, infatti anche lo standar caratteriale è cambiato, e dove una volta si diceva che il Dogo era molto mordace e di difficile gestione ,ma coraggioso sulla guardia, adesso (e buon per loro) lo standar recita che il Dogo è un cane assolutamente affidabile in famiglia e fortemente affezzionato ai padroni,ma integerrimo sulla guardia( guarda mo!!) strano a dirsi ma mi ricorda qualc’uno come cane ? ma la realtà e questa, e io lo so bene perche negli anni 60 ho assisttito alla vendita di esemplari di cane corso a tali personaggi, forse oggi i nostri allevatori non darebbero più i loro cani cosi facilmente, ma allora erano altri tempi,ma la cosa non finisce qui, perche ogni tanto il Dogo attuale viene di nascosto ancora rinsanguato con cani corsi tradizionali, specialmente con cane che hanno colori un po diversi dalla norma,infatti capita anche ad esperti a prima botta di confondere le razze tanto si assomigliano, percio si il paradosso potrebbe essere che è più cane corso tradizionale un Dogo Canario ,che certi Boxeroni o Bul-Mastifoni da esposizione Enci che vengono venduti per cani corsi,ciao Vale

    • #42761
      cainos
      Moderatore

      Roba da MAtti!!!

    • #42774
      Anonimo
      Inattivo

      Beh interessante la ricostruzione di Valerio,infatti vedendo il dogo canario mi dicevo cacchio assomiglia al Corso! Però possiamo affermare,senza essere di parte, che in alcune funzioni il cane corso è superiore?
      Di sicuro credo che il corso visto il lungo corso( concedetevi il gioco di parole ) di storia millenaria,almeno quello tradizionale, è più integrato e protettivo nei riguardi della famiglia rispetto al dogo canario che tra l’altro rientra nella lista nera dei cani pericolosi stilata dal Ministero. Oggi ho scoperto facendo l’assicurazione contro terzi x il mio cane che il dogo rientra nelle razze pericolose mentre con sommo stupore dell’assicuratore il corso no,risparmiando qualche soldino che non guasta mai!

    • #42775
      cainos
      Moderatore

      per fra allevamenti di Canario c’e’ più uniformità!
      Questo nn è da sottovalutare

    • #42780
      Simone Fabbri
      Partecipante

      L’unica considerazione che mi viene e che in Italia quando abbiamo qualcosa di bello e che funziona facciamo di tutto per distruggerlo.

    • #42782
      Anonimo
      Inattivo

      Sembra in effetti che ci sia più omogeneità nei soggetti ma a parte questo vorrei misurarli sulle funzioni per vedere chi prevale.
      Di sicuro nella mia zona genericamente parlando nel foggiano intorno al Gargano vi sono innumerevoli allevamenti di cane corso con anni di allevamento alle spalle rispetto al dogo canario che da poco ho scoperto esserci a Vieste un allevamento.
      Quindi in definitiva mi fa pensare già dai numeri,lo so non vuol dire sempre qualità, sono nettamente a favore del corso forse nel suo habitat naturale come le masserie dove si esprime per la maggiore.

    • #42783
      Anonimo
      Inattivo

      [quote=42780]L’unica considerazione che mi viene e che in Italia quando abbiamo qualcosa di bello e che funziona facciamo di tutto per distruggerlo.

      [/quote]
      come non darti ragione

    • #42786
      tattaeprince
      Partecipante

      Mia cugina ha un dogo canario o “perro da presa canario”, ma è ancora cucciolotto, ha 6 mesi. Come dicevate voi sono molto legati alla famiglia e assolutamente irremovibili sulla guardia e fenomenali in caccia ( come i corsi “buoni”). Ieri sera ha fatto secco un gufo e se ne andava trionfale con un’ala in bocca.Il suo allenatore ne ha diversi e i maschi specialmente hanno un carattere molto molto forte. Vi lascio un paio di foto.

    • #42791
      Anonimo
      Inattivo

      Sono cani come carattere uguali ai nostri veri cani corsi tradizionali, per forza di cose……

    • #42792
      Anonimo
      Inattivo

      Secondo me il nostro Cane corso tradizionale quello verace è piu completo nelle sue funzioni per il semplice fatto che convive con l’uomo fin dai tempi dei nostri Avi Romani,il Dogo attualmente a parte la buona affezzione ai padroni(classica dei molossoidi) viene selezionato solo in base al fare la guardia, mentre il cane corso è più polivalente, essendo un cane che è in grado di accompagnare il suo padrone ovunque egli vada, sia nella caccia nella guardia e e perche no , nel Bar, poi non dimentichiamoci che le attuali doti caratteriali il Dogo le ha ereditate dal cane corso, percio io perferisco l’originale piu verace poi affidabile e sopratutto ITALIANO, il che non guasta.

    • #42793
      Anonimo
      Inattivo

      belle le foto,sono cani da non sottovalutare allora! Anche se come rimarcato da Valerio il Corso puo’ essere piu’ polivalente e quindi piu’ completo come funzioni rispetto al Dogo.
      Vero da Italiani preferibilmente ed un po’ per campanilismo uno sceglie il Corso in virtu’ anche dalla convivenza millenaria e quindi piu’ duratura nei confronti della famiglia. Mi piacerebbe capire se e’ un cane affidabile anche con i membri piccini del nucleo famigliare, vi chiedo questo in quanto ad esempio ho una bimba piccola e con il Corso faccio sonni tranquilli. Abbiamo capito che il Dogo come guardia puo’ dire di sicuro la sua…Certo cio’ che di buono ha e’ dovuto a quanto pare a sangue del nostro molosso il che da un lato ci inorgoglisce.

    • #42795
      Anonimo
      Inattivo

      I nostri cani corsi tradizionali si sono cani da non sottovalutare, i dogo sono solo delle foto copie

Visualizzazione 19 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.