comportamento con estraneo in libertà

Visualizzazione 8 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #50010
      Eleonora Robecchi
      Partecipante

      buongiorno a tutti. Aslan ha 14 mesi e siamo molto contenti di questo cucciolone. In famiglia affettuoso come non mai, molto diffidente con gli estranei in giro. Volevo un vostro parere su quanto successo la scorsa settimana. Eravamo in montagna, nel bosco con i cani liberi. All’improvviso dal bosco, davanti a noi è arrivato un escursionista. Lola non si è mossa dal mio fianco come sempre, mentre Aslan è partito come un missile abbaiando e con il pelo ritto sulla schiena e coda in alto. Il signore è rimasto tranquillo continuando a camminare verso di noi. Aslan, sempre abbaiando, gli girava intorno a 10 cm e ad un certo punto con il naso gli ha dato un colpetto alla mano. Al nostro secondo richiamo è tornato e l’abbiamo legato. Ci siamo scusati con questa persona, ma ci ha rassicurato sul fatto che lui non avesse paura dei cani e quindi non c’era nessun problema. Voi come interpretate il comportamento del mio corso, in modo positivo o negativo? è la prima volta che mi capita una situazione simile con un cane. Grazie per le vostre impressioni

    • #50012
      Mattia
      Partecipante

      Aslan ha fatto quello per il quale è nato, ha respinto un estraneo che si avvicinava.

      Vi è andata bene che sia un cane non troppo “spinto” caratterialmente e che comunque abbia 14 mesi perchè altrimenti lo avrebbe attaccato direttamente, non so se lo avete richiamato e lui non si è fermato ma valutate bene se continuare a tenerlo lobero in queste situazioni.

      Io non libero MAI il mio nei boschi perchè si possono creare situazioni a rischio, può spuntare un escursionista, un altro cane o peggio ancora animali più grossi come cavalli con cavalieri, li attaccherebbe senza pensarci due volte…

      Lo posso liberare solo nelle aree di pianura molto ampie, dove ho una visuale completa per centinaia di metri.

    • #50013
      Eleonora Robecchi
      Partecipante

      Mattia grazie della risposta. Di solito non lo liberiamo mai in giro proprio perché abbiamo paura di situazioni del genere, dove possa attaccare qualcuno. Non oso immaginare se ci fosse stato un cane estraneo o bambini che magari si fossero spaventati e messi a correre o gridare. Abbiamo sbagliato e non succederà più in futuro. Già in campagna ha preso un fagiano con un balzo che non avrei mai immaginato. Mi sono spaventata molto e non lo faremo più accadere. Lui è tornato sul secondo richiamo, il primo non aveva sortito nessun effetto.

    • #50014
      Eleonora Robecchi
      Partecipante

      Solitamente lo libero in campagna, ma devo avere anch’io una visuale ampia e sicura, ma anche in questo caso una volta un fagiano e un’altra un leprotto, sono stati presi. Se c’è anche la boxer è molto più ubbidiente e rimane nelle vicinanze, mentre se è solo si allontana molto e non ritorna al primo richiamo.

    • #50027
      cainos
      Moderatore

      ciao
      che dire, alcune risposte te le sei data da sola.
      LA femmina è rimasta a protezione dietro, e il maschio a fronteggiato la causa scatenante.
      L’ unico problema in tutto questo è che ha ignorato il tuo primo richiamo.
      Perchè il fatto che non si abbia paura dei cani non può cmq giustificare reputando normale o accettabile quanto fatto da Aslan.
      Gli è corso incontro pelo ritto e abbaiando poi lo ha continuato a seguire e colpito con la mano.

      Ora io mi immagino che in tutto questo ci sia stata una parabola nel senso che via via era sempre più chiaro che il cane non era pericoloso e anzi stava cercando di fare conoscenza diciamo a grandi Linee.

      Però come fatto notre ci fosse stato qualcuno impressionabile, o qualcuno con a sua volta un cene qualche problema poteva nascere.

      Se Aslan fosse tornato al primo richiamo staremo commentando tutta un’ altra situazione. 😉

    • #50030
      Eleonora Robecchi
      Partecipante

      ciao Jury. Hai pienamente ragione, il fatto che non sia tornato al primo richiamo mi ha dato chiare indicazioni del comportamento da tenere in futuro. Si lavora ancora sul richiamo ed inoltre non si lascia il cane libero quando non ci sono i presupposti di sicurezza al 100%. Sinceramente non mi aspettavo un suo modo così deciso nel fare la guardia. Visto che è ancora un cucciolone non credevo partisse in quel modo. Nemmeno con il maremmano non mi era mai successo di vedere una simile grinta in un cane di 14 mesi. Devo cambiare io in primis modo di agire, sono abituata ai boxer negli ultimi anni e quindi la gestione è completamente diversa. Nel farò tesoro di questa esperienza

    • #50034
      cainos
      Moderatore

      Io credo perché Aslan ha un predatorio più pronunciato per questo c’è più difficoltà nel richiamo.
      Il Maremmano è tosto ma dal padrone se entra in difesa non si allontana ?

    • #50045
      Eleonora Robecchi
      Partecipante

      Grazie Jury, spieghi sempre bene le varie situazioni e con parole semplici. Grazie soprattutto a te e Mattia si apprendono sempre nuove nozioni, gran lavoro svolto da entrambi

    • #50060
      cainos
      Moderatore

      Sei troppo gentile

Visualizzazione 8 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.