guida sulla scelta delle crocchette!

Visualizzazione 9 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #28320
      Matteo Pizzuti
      Partecipante

      ciao amici, ho deciso di creare questa discussione per aiutarvi nella scelta delle crocchette per il vostro fedele amico a 4 zampe! ho oramai passato il periodo della piena confusione, quel periodo in cui ci si trova sommersi tra migliaia di marche e migliaia di consigli sul miglior mangime in commercio, da questo brutto periodo ho ricavato una modesta esperienza, in fatto di crocchette, e così ho deciso di condividerla con voi tutti!
      4 sono le regole fondamentali quando ci si appresta a scegliere il nuovo cibo di fido, prima di elencarvele, tuttavia, vi suggerisco la regola fondamentale del buon crocchettaro: IMPARARE A LEGGERE LE TABELLE DEGLI INGREDIENTI!!!
      ora passiamo alle 4 regole:
      Numero 1: il mais non ci vede mai essere.
      Numero 2: la carne deve essere sempre al primo posto come ingrediente e deve essere o CARNE FRESCA o CARNE DISIDRATATA.
      Numero 4: guardando i primi 3 ingredienti almeno 2 dei 3 devono essere carne fresca o disidratata.
      Numero 3: Evita come la peste i mangimi dove al primo posto c’è mais o riso, o dove c’è scritto “farina di pollo” o “farina di carne”.

      brevemente, il metabolismo dei canidi è di tipo carnivoro, dando mangimi ricchi di mais, barbabietola riso e quant’altri carboidrati, andiamo a far immagazzinare sostanze nemiche al cane, quindi completamente indigeste per il nostro fido, inducendolo ad una dieta onnivora del tutto sconosciuta a questi animali. quindi prediligete mangimi grain free (senza carboidrati) o low grain (a bassissimo contenuto di carboidrati, i cereali presenti nei low grain sono cereali semplici e di più facile digeribilità). personalmente per molossi consiglio le low grain. IMPORTANTISSIMO (come cita la prima regola, qualsiasi mangime voi scegliate, anche se non è un low/free grain, attenti che non ci sia mais, può essere dannoso per la salute del cane.

      dette le 4 regole per aspiranti crocchettari D.O.C. passiamo alle considerazioni delle quantità di oli e grassi, ceneri grezze e proteine:
      le ceneri e gli oli e grassi devono essere abbastanza elevati, per le ceneri grezze dobbiamo stare su valori attorno al 7/8% per gli oli e grassi abbiamo un range, di valori considerati buoni, che va dal 17% al 21%.
      per le proteine ci sono alcune considerazioni da fare, naturalmente stimiamo un valore base di 30/35%, al di sotto di questo range le proteine contenute non sono sufficienti al fabbisogno di un cane, se ci alziamo, invece, dobbiamo considerare la vita che fa il nostro cane, ricordo che molte proteine=molte energie e queste energie vanno bruciate. per un cane “da salotto” possono bastare un 30% di proteine, per un cane sottoposto a molto movimento o a lavoro in campagna o a bassissime temperature, alzarci in un range di 40/45% sarebbe l’ideale. dare mangimi al 45% proteici ad un cane patatone che passa la giornata sul divano e si fa una passeggiatina al giorno, è sconsigliato, andremmo a recare solo scompensi nel suo organismo, obesità, pancreatite, forfora sono solo alcune delle gravi conseguenze alle quali si va incontro. questa considerazione è importantissima sopratutto se abbiamo un cucciolo, sopratutto se è un cucciolo di cane corso, i cuccioli devono crescere in modo graduale, vanno mantenuti snelli e bisogna valutare bene il loro fabbisogno, se i cuccioli sono iperattivi, abitano in grandi spazzi aperti e fanno molto movimento e ancora meglio se abitano in luoghi freddi e dormono all’aperto a basse temperature, ben venga sottoporli a regimi alimentari iper proteici, ma se il vostro cucciolo abita in appartamento al calduccio e fa pochi sforzi fisici, evitiamo di sovraccaricarlo di proteine, specialmente il corso che soffre di problemi alle articolazioni e che va tenuto snello e la cui crescita va seguita minuziosamente prestando attenzione ad ogni minimo dettaglio.

      passiamo ora ad i mangimi che io stesso ho considerato e che reputo validissimi:
      orjen= miglior mangime in commercio, ad altissimo tasso proteico 40/45%, fatto in canada dove i cani sono sottoposti a climi molto al di sotto dello zero, è ottimo per cani, adulti e cuccioli, sottoposti a molto movimento, lavoro in campagna o a climi rigidi.
      acana= ottimo, fatto sempre in canada, equilibrato tasso proteico 30/33%, lo consiglio per cani da appartamento, adulti e cuccioli.
      farmina low grain= fatto in italia, tasso proteico medio 35/38%, perfetto per cani da giardino, adulti e cuccioli, esposti ad un movimento non troppo invasivo.
      *della farmina c’è anche la linea grain free, ma io per molossi consiglio la low grain.

      personalmente uso la farmina low grain (nella versione puppy, la mia tigre ha 5 mesi) ottima la consiglio vivamente.

      assieme ad amici appassionati, ho elaborato una dieta meta burf! la riporto per chi volesse provare:
      lunedì,mercoledì,venerdì: colazione e cena=crocchette,in più solo a colazione, dopo le crocche, si aspettano 10/15 minuti e si danno 100 grammi di pollo disossato, fresco e crudo.
      martedì,giovedì,sabato: colazione e cena= crocchette
      domenica: colazione e cena= crocchette, il sabato sera si prepara una polpetta fatta con 150gr di macinato di manzo, un rosso d’uovo, un pugno di parmigiano o 2 o 3 croste sempre di parmigiano ed un cucchiaio di olio d’oliva o di fegato di merluzzo, questa polpetta si divide a metà e si somministra metà 10/15 minuti dopo la colazione di crocchette della domenica e metà 10/15 minuti dopo la cena di crocchette della domenica.
      la dose di crocchette non va variata, non va diminuita, il pollo e la polpetta vanno considerate come aggiunta alla dieta.
      se la provate e il vostro cane reagisce male, stoppate immediatamente la dieta, continuate con solo crocchette.
      se la provate e vedete che si appesantisce troppo, le volte in cui date la carne riducete la dose di crocchette.
      N.B. per la quantità delle crocchette, consultare il proprio veterinario o la tabella illustrativa sul retro della confezione di crocchette scelte.
      N.B. non sono un medico veterinario o un nutrizionista, sono solo un appassionato che assieme ad altri appassionati ha ideato questa dieta che sui nostri cani ha fatto bene, declino quindi ogni responsabilità, l’uso della suddetta dieta è vostra responsabilità, vostra responsabilità è conoscere eventuali sostanze allergiche al vostro cane.

      spero di essere stato il più chiaro ed esaustivo possibile.
      matteo pizzuti

    • #30118
      scaccia66
      Partecipante

      Ciao a tutti. Volevo associarmi alle considerazioni che ho letto, per quanto riguarda la scelta delle crocchette e la posologia indicata. Solo non mi è chiaro se la combinazione crocchette/pollo, manzo, etc. da che età la suggerite.
      Io personalmente alla mia Sally di 13 mesi ho appena incominciato a dare la Pacifica della Acana, in luogo della Puppy Large Bread della stessa ditta. Ora però un negoziante mi ha messo una pulce nell’orecchio, e cioè che la versione puppy è ancora indicata, almeno sino a 15/18 mesi perchè con più condroprotettori e maggiori elementi utili alla crescita. Cosa ne pensate?

    • #30119
      Maswa
      Partecipante

      Anche io ho cercato per un periodo la Farmina ma non ho mai trovato la confezione per cuccioli di taglia grande. Se mi scrivi la dicitura esatta posso fare una ricerca più dettagliata.

      Per quanto riguarda la durata di somministrazione del puppy anche a me hanno consigliato fino ai 18 mesi, so che Valerio è contrario perchè comporta il rischio di far appesantire in modo veloce il cane e sto valutando anche io la cosa, anche se Maya non è golosona ed è della linea snella e leggera.

    • #30120
      scaccia66
      Partecipante

      Io ho usato la Acana Puppy Large bread, comprandola sul sito Miscota nei sacchi da 18kg. Che sono più convenienti. Al momento di crescite eccessive o pesantezza nemmeno l’ombra. Sempre snella e in forma ciao

    • #30121
      Matteo Pizzuti
      Partecipante

      ciao ragazzi, x maswa: farmina N&D low grain puppy maxi pollo e melograno oppure farmina N&D low grain maxi adult pollo e melograno, solo la adult viene prodotta in tre gusti a scelta, per le adult io consiglio questo: si da uno degli altri due gusti (agnello e mirtillo o merluzzo e arancia) al 28% di proteine l’estate (per non stressare troppo il cane, e per il resto dell’anno si da il gusto pollo e melograno al 30% di proteine 😉 link sito farmina delle low grain: http://www.farmina.com/?q=content/line/nd-low-grain-canine
      qui dove le acquisto io ogni tanto (il prezzo è buono essendo le farmina costose, il sacco massimo è di 12kg e in giro costa 50 euro, qui si trova a 43 ): http://www.ciamanimali.com/alimenti-secchi/3757-nd-low-grain-dog-maxi-puppy-pollo-12-kg-8010276021960.html .
      per scaccia: la dieta che consiglio, si può incominciare dai 3 mesi per continuarla per sempre!!! dopo un anno, si aumentano di una 50ina di gr. tutti gli ingredienti!!! se la si vuole stoppare io consiglio di farla durare almeno fino a 2 anni!!! il discorso del quando finire con le puppy fa dividere molti crocchettari… da una parte chi sostiene che bisogna darle addirittura fino ai 2 anni, da un altra chi invece dice di passare alle adult a massimo 12/13 mesi per non far crescere troppo in fretta un cane come il corso che potrebbe risentire, dell’eccessiva crescita anticipata, con danni alle articolazioni, da un altra parte ancora, c’è chi sostiene di non usare affatto le puppy e di dare direttamente le adult, per farlo crescere in maniera ancora più lenta ed equilibrata. personalmente sono del parere che le puppy vadano stoppate non oltre i 12/23 mesi, da lì in poi si da un ottima adult!! spero di essere stato chiaro, a presto 😉

    • #30126
      Maswa
      Partecipante

      Grazie mille Matteo

    • #30128
      Matteo Pizzuti
      Partecipante

      Non c’è di che!

    • #30203
      Pietro07
      Partecipante

      Ciao Matteo, sto usando anche io farmina dopo essermi documentato un po’ e aver letto la tua guida mi ha dato ulteriori conferme. Anche il commerciante dove acquisto me lo ha consigliato come un buon prodotto. Volevo un tuo parere riguardo la differenza tra low e free grain e come mai tu prediligi le low. Grazie, un saluto 🙂

    • #30205
      Christian
      Partecipante

      Ciao, da quello che so le grain free vanno date solo se il cucciolo fa mooolto movimento tipo allenamenti, ecc… per un cane che fa una vita normale e quindi passeggiate, 10 lanci con la palla…le proteine non devono essere come ad esempio le Acana oppure le Orijen.

    • #30231
      Matteo Pizzuti
      Partecipante

      Ciao Pietro, in parte per il motivo che ha elencato Christian, le farmina grain free si classificano a metà tra farmina low grain e orjen, quindi sono per cani che hanno un importante attività fisica, non estrema come le orjen non moderata come le low. In più direi che i cereali semplici e di facilissima digeribilità che contengono, danno qualche aiuto in più nella crescita! 😉

Visualizzazione 9 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.