Socializzazione Sottovalutata… o Sopravalutata?

Cane Corso Italiano – Carattere, Morfologia e Storia Forum Carattere ed educazione del cucciolo Socializzazione Sottovalutata… o Sopravalutata?

Visualizzazione 23 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #49580
      cainos
      Moderatore

      Ciao a tutti

      Questo Topic nasce con l’ intento di mettere a confronto le idee sulla socializzazione.
      Io Personalmente ho una mia linea di pensiero, che ovviamente è covalente con tutta la linea di pensiero che adotto nell’ educazione e gestione del cane, che è prettamente derivante dalle dinamiche di branco dei lupi.

      Sebbene in parte non si presti al Molossoide ci sono punti di riferimento che sono in tutto e del tutto similari, sopratutto nella crescita del cucciolo.

      Allora lasciva perdere per un attimo la Razza Corso nello specifico, perché di fatto la cosa non cambia con altre razze.
      Certo si può dire che chi va a scegliere un corso può avere già un idea precisa di quello che desidera, può essersi anche informato maggiormente, ma ci sono in molti (e di allevamenti che seguono questa politica ne è pieno) che prendono anche un cane Come il Corso, ma vogliono essere tranquilli in famiglia.
      Oppure quelle persone che semplicemente si accontentano di avere il cane grosso e che notoriamente riconosciuto come KaneKattivissimo e non gli importa se poi è un giuggiolone perché 1 è gestibile 2 nella vita non avranno mai occasione di scoprirlo.

      MA appunto come premesso immaginiamo una persona media di conoscenza media che ama una certa razza anche solo per estetica e non ha molte pretese se non quello di poterla vivere tranquillamente.

      Ho sempre desiderato un Rottweiller…
      Oppure Ho sempre desiderato UN Mastino Napoletano o un JAck Russel poco impota.

      Se andranno a vedere in rete articoi e articoletti, se sentiranno diverse persone occasionali se addirittura parleranno agli allevatori la Frase che più frequentemente ricorrerà è

      L’ importante è Farlo Socializzare Tanto.

      Farlo Socializzare Tanto…… ma….. Già avrei preferito una risposta come Farlo Socializzare Bene. Sebbene voglia dire tutto e nulla e lascia aperto a Moltissime interpretazione.

      Di norma, anzi quasi sempre io riscontro questo tipo di messaggio.

      Sà! io volevo prendere un Rott ma ho un po’ di timore nella gestione futura.

      Guardi, intanto la nostra linea è bla bla bla, poi l’ importante è che fin da cucciolo lo faccia socializzare tanto.

      Che significa socializzare?

      Vede il cucciolo durante la crescita ha più fasi e da molto piccolo con la socializzazione impara a conoscere il mondo in modo che da più grande ne abbia coscienza e quindi sia più equilibrato.

      Deve conoscere altri cani, persone, meglio anche di altre razze, persone in divisa, abituarsi a rumori macchine bar, Bambini in modo tale che da grande non ne avrà timore e quindi sarà equilibrato, ha presente quando si vede un cane che abbaia a un uomo di colore?

      Si!

      E’ perché da piccolo non è stato socializzato con quel tipo di persona, lo vede differente, gli uomini di colore hanno anche un odore differente, per cui tendono ad abbaiargli, ma non è che sono razzisti è che semplicemente non li hanno conosciuti a tempo debito.

      Ah capito! Quindi farlo socializzare molto significa questo. E per quanto tempo?

      Sono importanti i Primi mesi in modo che da adulto poi Bla bla bla bla.

      Questo credo che l’ avete sentito e letto tutti, ma se è vero che non è sbagliato come concetto, è impreciso da morire.

      Io Se avessi lo stesso Utente che venisse a casa mia per prendere un cucciolo con queste intenzioni di buona gestione e tranquillità e mi domandasse cosa fare, la mia risposta sarebbe questa.

      Guardi se lei ha un giardino fino a 1 anno almeno eviti il più possibile di farlo incontrare con altri cani e altre persone estranee alla famiglia.
      Siccome immagino che avrà visite e potrà capitare che altre persone lo incontrino, chieda cortesemente alle persone di aspettare che sia il cucciolo ad andare da loro, senza che lo chiamino o altro, una volta che il cucciolo li avrà annusati allora lo possono anche accarezzare da sotto, mai mano sopra la testa.
      Se vuole fargli incontrare altri cani lo faccia con cani adulti del sesso opposto e equilibrati mi raccomando chieda effettivamente conferma.

      MA come? in questo anno sempre in giardino senza fare nulla?

      No le ho detto che se ha un giardino è semplificata in questo, lei ovviamente dovrà iniziare a fare dei primi esercizi per portare il cucciolo e farlo abituare al guinzaglio, e poi lo potrà portare anche fuori, le dico solo di evitare posti con persone nel limite del possibile tutto qui.Per almeno u Anno.

      Secondo quanto viene normalmente riportato io sarei un pazzo a dare questi consigli a un Neofita e avrei posto le basi per mettergli in mano un cane che con questa gestione da adulto sarebbe uno squilibrato spaventato e un pericolo ambulante e potenzialmente mordace se fra le varie cose gli fosse pure capitato un cucciolo insicuro, e come tutti sanno niente è più pericoloso di un cane di natura insicuro che viene spaventato.

      e invece io mi sentirei di dare questo consiglio proprio a cuor sereno e nel bene del cane e del padrone, ma perché?

      Ecco come funziona la socializzazione o proprio il Periodo di vita del cane che viene chiamato SOCIALIZZAZIONE e che non ha niente a che fare con tutti i periodi precedenti ma sopratutto successivi che avrà il cane stesso.

      Il periodo di Socializzazione come giustamente spiegato anche nel primo dialogo è un periodo in cui il cane Comprende le cose che gli stanno intorno ed è un periodo in cui la sua mente è molto aperta e poco impressionabile.
      E’ un periodo atto proprio a fare socializzare il cane con certi elementi stati e situazioni. Non a caso dopo segue la prima fase della paura.

      In questo periodo di socializzazione un cane che avrà a che fare con i gatti, per esempio risulterà anche in fase adulta molto tollerante con essi, potremmo adottare la medesima situazione con le pecore (tipico nei cani da pastore) ma anche Cavalli Bovini.

      UN cucciolo socializzato con i cavalli da Adulto istintivamente non temerà i cavalli per esempio.

      Certo influisce anche la Natura e razza del Cane, Perché per quanto socializzato con le Galline mettere un Husky a guardia di un pollaio da poche chance di successo.

      Come per dire che ognuno d noi è libero di mettere un Cane Lupo Cecoslovacco a Guardia di un gregge ma significa di tutto quello che ha letto nella vita neanche dalle Favole ha imparato qualcosa.

      MA a grandi linee possiamo dire che il concetto è quello sopra riportato.

      MA quanto dura il periodo di Socializzazione??
      Il periodo di Socializzazione dura fino al 4 Mese poi Stop. non c’è Più.
      Ed è Madre Natura che naturalmente provvede a una cosa del genere, erchè se un predatore avesse un periodo di socializzazione più lungo eliminerebbe dal suo Palmhares un nutrito numero di appetibili prede.

      Quindi nel cane dopo il 4 mese la socializzazione finisce, tutto quello che seguirà da li fino alla fine dei suoi giorni si chiamerà Associazione.

      Allora io mi chiedo perché dire a un neofita di fare socializzare tanto il Cane, io di base ci vedo degli errori di forma enorme.

      Prendi il cucciolo a 2 mesi e hai 60 giorni per fare tale socializzazione diciamo 54 perché spero che almeno un 6 giorni lo lascerete tranquillo in casa, (per fortuna c’e’ la famosa storia del vaccino quindi la gente non lo porta fuori)

      Allora mi chiedo mi chiedo socializzare con chi?

      Con gli altri Cani?

      LA prendo in Generale e rispondo che il cucciolo è già socializzato con i Cani, ha conosciuto madre padre e fratelli e sorelle, forse di rimpetto alla sua rete c’era pure un’ altra cucciolata. Ha interagito giocato lottato dormito con loro.

      Fargli incontrare altri Cani che senso può avere visto che ogni cane è un elemento a se stante con proprio carattere e caratteristiche.

      Se mi Dite socializzare con altri cani nei termini il mio cucciolo al guinzaglio incontra un altro cane al guinzaglio si annusano 20 secondi (che da un Milione di informazioni) e poi ognuno per la sua strada ok, Mi porti il cucciolo in area cani anche con solo altri cuccioli di razze differenti qualcuno di loro il trauma lo piglia.

      Lo fai Socializzare con le persone
      Idem come sopra il cucciolo è già socializzato con le persone, ha conosciuto l’ allevatore la moglie e i figli dell’ allevatore, poi ha conosciuto voi la vostra compagna.

      MA le Persone sono molto differenti fra loro, Prendi Gli uomini di colore, quelli in divisa ecc.

      MA appunto mi chiedo in 54 giorni quante tipologie differenti di persone etnie e divise potete fargli incontrare, e basta incrociarli una volta? non è che il Cucciolo ha una memoria Edetica.

      A tal proposito mi viene a me di norma una domanda, scusate ma se io lo faccio incontrare a Uomini di colore e quindi sono a posto, se un giorno trovo uno dai capelli Rossi? Anche loro hanno un odore particolare dovuto proprio alla pelle, che fa gli ringhia e gli abbaia? Oppure lo Attacca se fosse un cane insicuro e dunque spaventato?
      Un Cane che in quei 54 giorni non abbia mai avuto modo di vedere un bambino da adulto non potrà mai stare con i bambini’ sarà potenzialmente pericoloso?

      NO la risposta ovviamente è NO, perché con il cane si può anche lavorare e guidare la sua associazione.
      E’ chi non lavora o pensa che non dovrà mai lavorare con il Cane che madre Natura fa tutto da se che ha i Problemi con cani socializzati e non, non chi decide di informarsi e agire un po’ di conseguenza.

      Quindi io torno a ribadire il Concetto, almeno che voi non siate Pastori o Mandriani o proprietari di un Maneggio, di preciso con chi avete bisogno di fare socializzare il cane?

      Siccome queste fasi sono Naturali (come la fase della paura che segue proprio dopo quella dell’ associazione) vi dico come succederebbe in Natura, e non mi riferisco a I lupi necessariamente, ma cani che nascono allo stato brado con tutta la selezione DA CANE effettuata in Milione di anni che lo rendono dunque più socievole e incline alla collaborazione rispetto al Lupo.

      Un cucciolo nasce nella Tana rima di 1 mese e mezzo non esce in questo mese comprende di essere un cane e appartenere a quella razza.
      Le prime uscite sono sporadiche e nei pressi della tana sotto osservazione della mamma.
      Via via diventano più frequenti e più lunghe sempre sotto supervisione i cuccioli cominciano a giocare fra loro e misurarsi ecc ecc.
      Dal 2 al 4 mese imparano che sistemo anche altre razze animali oltre a loro, siccome però allo stato brado non si allontanano molto dalla tana per cui altre razze con cui vengono in contatto sono poche veramente poche, supponiamo giusto per dirne una qualche scoiattolo, bene Gli scoiattoli probabilmente non li mangeranno ma è stato un caso.
      Passa il 4 mese Socializzazione chiusa segue la fase della curiosità in cui incominciano a allontanarsi di più dalla tana e sono poco traumatizzabili, questa fase serve proprio a fargli conoscere il territorio giochi di caccia piste ecc.
      Chiusa questa fase entra la fase della Paura che è piuttosto lunga, quindi Se Madre Natura all’ inizio quando avevi poca possibilità di muoverti ti ha invitato a curiosare ora ti insegna per molto tempo a diffidare a temere rifuggire.

      In questo esempio si vede come il cucciolo abbia preso coscienza di se dei fratelli delle dinamiche di branco del territorio e una volta acclarato tutto questo rimanga diffidente fino all’ età di un Anno verso il resto e potenzia,ente traumatizzabile visto che non c’e’ niente che insegna meglio della Paura.

      Il Vostro Cucciolo è Uguale se voi lo tenete con voi nel giardino e lo fate vivere in un territorio tranquillo interagendo con voi e magari con un compagno della sua specie di sesso opposto raggiunta l’ età di un Anno sarà Equilibrato e sicuro perché non avrà subito esperienze negative.

      MA secondo voi il cucciolo che vede in voi un Capobranco come può pensarne bene se il capobranco lo prende e lo mette in mezzo a quello che per voi sono persone per lui potenziali predatori.
      Dove quelle che per voi sono mani per lui sono bocche.

      Nessun Capobranco farebbe questo in natura noi si perché così c’e’ stato detto.

      MA non sarebbe neanche sbagliato se si spiegasse la delicatezza della fase e il modus operandi.

      Perch’ il Problema è che per la legge delle Proporzioni se io Insturo una socializzazione coatta con mille esperienze la possibilità e situazioni che si vengono a creare sono per gran maggioranza Negative e non quelle positive.
      Noi Dovremmo MIRARE come cecchini solo le positive allora può avere senso ma quanto è attuabile?

      Per me poco preferisco consigliare così e CONTESTUALMENTE consigliare come lavorare con il cane per farci vedere come guida come Alfa e creare rapporto, in modo che al’ età di 1 anno e 1 giorno quando lo porteremo fuori in questo mondo sconosciuto, lui potrà esserne anche spiazzato in un primo momento, ma con la nostra guida e la fiducia che oramai ha in noi possiamo frgli affrontare ogni impressionabilità e correggerla mostrandogli il contrario.
      Perché questa impressionabilità del momento è passeggera non radicata da Trauma Precoce.

      Il Nostro cane che incontrerà un altro Cane (razza alla quale è socializzato fin da piccolo) anche se questi gli abbaierà o farà casino non si sentirà minacciato perché esente da esperienze negative).

      NE ho visti Troppi di cani portati in Rieducazione er aver passato l’ infanzia dentro le aree cani a socializzare beccandosi 5 10 dominazioni a botta senza che il Padrone se ne accorgesse.

      Guardali BEllini si Abbracciano…. Vero sembra che ballino…
      Oh Guarda Quello grosso lo ha messo giuù e gli ecca l’ interno dell’ orecchio gli vuole proprio bene
      Oh ma i che fanno??? NO tranquillo Giocano Sono Cuccioli…..

      Io Trovo molto più fruttuoso un modus operandi esente da socializzazione classica lavorando sul cane per creare rapporto nel primo Anno CON BONUS che le volte che si esce si sia a conoscenza di queste dinamiche e quindi si Miri La Socializzazione e dopo il 4 Mese l’ ASSOCIAZIONE adeguata.

      MI sono sempre chiesto eprchè quando ero piccolo e andavo di paese in paese con la bicicletta, ci fossero una serie di Maremmani Cazzuti che facevano paura a guardarli che ti facevano capire che di li non passavi perché era il loro campo e il loro gregge, che ti facevano capire che se non avevi capito te lo spiegavano meglio ma non avevano mai morso nessuno di passaggio, e l’ unico episodio in cui era entrato qualcunoper sbaglio non era stato sbranato ma bloccato all’ angolo della rete per 4 ore fino a che non è tornato il Pastore.

      Ora lo so.

    • #49588
      Mattia
      Partecipante

      La teoria in questo caso perde in applicabilità pratica per effetto di una variabile che noi non possiamo gestire, ovvero la persona o cane che, coi tempi e contesto giusto, potrebbe interagire col nostro cucciolo, perchè dovremmo “formarla” per evitare il ripetersi di tutti quei siparietti tragicomici che vediamo spesso quando c’è di mezzo un cucciolo.

      Domenica al laghetto scena patetica, famigliola che si porta al guinzaglio un cucciolo di boxer di appena due mesi e ogni dieci metri si fermano per far smanacciare il cane da chiunque ne abbia voglia, dulcis in fundo si è anche beccato una serie di abbai da un cagnetto sclerotico.

      Il capofamiglia sembrava il classico improvvisato, mentre era col suo cucciolo aveva paura di Lamar, non capendo che proprio il cucciolino era l’unico che poteva avvicinarsi senza problemi.

    • #49590
      Tullio
      Partecipante

      Ciao a tutti . Premetto che sono alla prima esperienza con il cane corso e in generale cane da guardia . da quando è arrivato a casa cerco sempre di farmi consigliare da chi ne sa di più, senza dimenticarmi della naturalezza di vivermi il mio cane. Condivido ciò che avete scritto , io il mio lo faccio “giocare” solo con cani di sesso opposto che comunque sono difficili da trovare ( cane nero corso = cattivo aggressivo imprevedibile) . Anche io inizialmente lo facevo avvicinare a tutti i cani che incontravo, ma dal settimo mese ha cominciato a volerli mettere sotto e quindi ho smesso, mi sono documentata un po’ e ho scelto di lasciar perdere la gente e le stronzate sui campi di socializzazione e gli asili per cani. In passato vivevo il cane più naturalmente, certo era più facile con i cani da caccia ma penso che questo derivi da tutta una serie di teorie recenti che hanno portato a tanta saccenza da parte delle persone… ho capito che come al solito la via di mezzo è sempre da preferire.
      Colgo l occasione per ringraziarvi del supporto che trovo su questo forum, vorrei chiedervi poi di approfondire questa storia dell’associazione che non mi è molto chiara

    • #49591
      cainos
      Moderatore

      Ciao Tulio, ti ringrazio delle belle parole.
      Purtroppo hai espresso esattamente ciò che normalmente capita, il tuo compagno a 7 mesi ha iniziato a mettere sotto gli altri un po’ perché naturalmente dal 4 mese inizia il concetto di dominanza e perché a sua volta ha subito o assistito a concetti del genere.
      Questo non vuol dire che la dominanza su altri cani sia un concetto sbagliato, dico che è presente e sempre lo sarà e sarà tanto più accentuata in base al Ruolo Naturale con cui nasce un determinato soggetto.
      Un BEta sarà più dominante di un gregario ecc ecc.
      MA sostanzialmente questo ha poco a che vedere con quella che sarà la giusta maturazione del cane.

      Anche fra noi umani sappiamo che la vita non è tutta rosa e fiori, e che la vita può colpirti duro, non per questo tagliamo i tempi e mostriamo dimostriamo o inseriamo i nostri figli in determinati contesti e concetti o situazioni.

      L’ altra faccia della medaglia è che ad alcuni volente o nolente capita e alcuni nonostante tutto vengono su dritti e sani nel fisico e nei principi, ma agli antipodi di queste situazioni ben sappiamo come di norma va a finire.

      E noi siamo esseri estremamente inseriti in una socialità fatta di regole e con un discernimento estremamente superiore.

      Un cane no un cucciolo nemmeno.

      Il cucciolo affronta nel primo anno di vita tutta una serie di fasi e il modo migliore per farlo crescere sano forte e sicuro di se in modo che da adulto possa usare a pieno le sue potenzialità è proprio quello di tutelarlo nel primo anno.

      Tutelarlo ATTENZIONE non vuol dire metterlo sotto una campana di vetro Tutt’ ALTRO.
      Tutelarlo vuol dire mostrarsi come una guida ferma e costante, un punto di riferimento per la sua sicurezza e il suo territorio, Intransigente alle dominanze verso di lui da parte del branco e intransigente alle sue dominanze verso gli altri membri.
      L’ unico Dominante siete voi FINE gli altri hanno un Ruolo.

      Un cucciolo che cresce fino a un anno passando così tutte le fasi sarà effettivamente una tela bianca integra che verrà colorata con i colori del suo reale carattere attitudini talento a questi colori poi si aggiungeranno tutte le esperienze che lui stesso farà e che si andranno ad aggiungere a questo Disegno iniziale.

      Lasciare il Cucciolo Abbaiare come un matto a ogni foglia che passa convinti che stia facendo il suo lavoro, senza mai interromperlo e fargli presente che ora basta avete capito ma ci siete voi a Valutare.

      Lasciare che subisca dominanze perché si pensa si formi il carattere vedendo voi che ve ne fregate non fa di voi un Leader, come non fermare lui se fa altrettanto all’ interno del branco.

      portarlo a giro senza dargli una guida e indicazioni non fa di voi una guida ma solo un accompagnatore.

      Ognuno di questi atteggiamenti insieme ad eventuali traumi ecc porta nella tela iniziale tagli più o meno ampi i tagli inevitabilmente pregiudicano la superficie su cui disegnare, ne confondono i contorni. Alcuni poi si possono riparare ma rimerà comunque visibile la cucitura altri rimangono tali riducendo la superficie della tela stessa.

      Ora non possiamo fare in modo di essere presenti 24h con il cane ne che non subisca traumi ne che noi non facciamo errori, ma possiamo fare del nostro meglio e come detto non è un operazione Matematica che deve dare forzatamente un risultato, è più un concetto che può essere assimilato oppure no.
      Più occasioni ha però che il concetto venga ripetuto e più possibilità sicuramente ci sono che venga assimilato.

      Riguardo l’ Associazione è abbastanza semplice da spiegare, ed è quel concetto che appunto fa in modo tale che il cane animale estremamente sociale riesca anche ad avere atteggiamenti opportuni in via autonoma o guidata anche con situazioni cose persone animali anche se non è avvenuto in fase di socializzazione. (per riprendere appunto il primo post)

      I Cani Vivono in due forme verbali il PResente e il Passato, non hanno concezione del Futuro di azione protratta nel tempo.

      Quinid come vivono il Presente?

      Semplice Fatto Scatenante>Azione>reazione quando questo tipo fatto scatenante si ripete più volte o molto incisivo viene chiuso nel passato e Spesso messo appunto in Associazione che è il Libro della vita del Cane.
      Normalmente agli elementi e situazioni associate il Cane riporta uno schema (positivo o negativo o neutro questo dipende)

      Esempio Una signora mi disse che il suo cane aveva l’ ansia di andare dal Veterinario.
      ora come anche concettualmente potesse pensare che il cane capiva la dovizia di tutti questi particolari è ancora un mistero. ma in realtà era molto semplice.

      Quando la signora lo portava a spasso prendeva il collare, il cane aveva associato il collare a uscita fuori quindi divertimento e partiva tutto tranquillo.

      Quando lo portava dal veterinario dove probabilmente aveva subito una visita (o semplicemente aveva fiutato tutta la paura e segnali odorai di pericolo lasciata nell’ aria dai cani precedenti) per fargli coraggio prendeva anche il suo giochino preferito.

      Il Cane se vedeva solo il guinzaglio era contento
      Se vedeva solo il suo giochino preferito era contento

      Quando vedeva Guinzaglio Più Giochino preferito più salita in macchina per associazione lo ricollegava la veterinario e a uno stato di disagio subito.
      e a ragione dato che per più volte ne aveva avuto conferma.

      Questo è un esempio semplice, ma calcola che i Cani fanno questo scema ad ogni passo, sopratutto in ambiente sconosciuto è l’ unico modo che hanno per pensare e sopravvivere.
      Se una cosa funziona viene associata e ripetuta altrimenti viene modificata.

      oltre a questo però (altrimenti sarebbero dei robot) L’ azione Reazione del Presente può e viene cambiata DAL CONTESTO, che è dato da tutti gli elementi presenti il territorio e lo stato psicologico del cane nel momento e appunto i fattori esterni.

      Cane che se minacciato scappa sempre, cane minacciato ad un angolo di un Muro Attacca stessa situazione, stesso stato psicologico ma contesto e fattore esterno differente.
      L’ associazione precedentemente fissata va a farsi friggere in quel contesto lo schema non ripetuto e l’ azione di rimando è sostanzialmente differente.

      Secondo Aspetto e possibilità : quell’ episodio lo stesso cane che fino a quel momento ad azione reazione della minaccia aveva sempre usato la fuga potrebbe anche solo a causa di questa occasione vedere che attaccando ha sortito un effetto a suo avviso migliore e meno stressante, e cambiare dunque l’ Associazione applicando l’ Aggressione invece che la Fuga in ogni Corso di Minaccia Futura…..invece di fuggire…

    • #49593
      Tullio
      Partecipante

      Molto esaustivo. Il mio è vero abbaia forse troppo e ora sto cercando di dirli “basta . Seduto” in modo tale che capisca che il momento del avvertimento è finito… non so se è corretto ma Sta pare funzionare. Sta andando in esposizione, il veterinario dice che anche lì socializza non con gli altri cani ma in quanto impara ad abbaiare ‘meglio’ e distinguere i pericoli (boh). Con gli altri cani , l’allevatore mi dice che ci faceva anche da piccolo quando sottometteva i fratelli e lottava con un suo pari e alcune volte veniva ‘richiamato’ dalla madre . Questo vuole dire che il cane è dominante e non deve avvicinarsi a quelli dello stesso sesso?

    • #49594
      Tullio
      Partecipante

      Altra domanda sperando di non essere pedante: che ne pensate dei campi di addestramento per un cane corso? Il percorso di Utilità e difesa è giusto oppure turba l equilibrio psicofisico? È vero che in quel modo si insegna al cane ad attaccare e difendere solo quando necessario?

    • #49595
      cainos
      Moderatore

      Molto esaustivo. Il mio è vero abbaia forse troppo e ora sto cercando di dirli “basta . Seduto” in modo tale che capisca che il momento del avvertimento è finito… non so se è corretto ma Sta pare funzionare.

      Perfetto lui avverte il capo branco gli dice ok basta adesso valuto io.

      Sta andando in esposizione, il veterinario dice che anche lì socializza non con gli altri cani
      Non è corretto non socializza la socializzazione è passata da tempo, casomai volente o nolente impara che in quel contesto deve starsene buono.

      Con gli altri cani , l’allevatore mi dice che ci faceva anche da piccolo quando sottometteva i fratelli e lottava con un suo pari e alcune volte veniva ‘richiamato’ dalla madre . Questo vuole dire che il cane è dominante e non deve avvicinarsi a quelli dello stesso sesso?

      questo dimostra che il concetto che ti spiegavo è coerente, la madre rimetteva a posto le dinamiche di branco iniziava a dargli i fondamenti che poi avrebbe dovuto seguire con il capobranco.
      in quell’ età non c’e’ dominanza c’e’ solo gioco la fase di dominanza parte dal 4 mese.
      LA madre stabiliva i fondamenti nel gioco e ribadiva che quando diceva basta doveva essere basta.

      in età adulta nel Branco è il Capobranco che fa questo, anzi se qualcuno scatena aggressività senza suo consenso (e in aggressività è presente anche dominanza) lui interviene anche molto duramente.

      quando poi sono da soli è un altro conto, ma in sua presenza l’ Alpha non accetta iniziative del genere che possano mettere in pericolo il branco anche solo avvertendo con rumori la loro presenza.

      Il concetto di Dominanza non è Assoluto, non esiste un Cane Dominante, esiste un Cane che è dominante su un’ altro, va in base alla sua attitudine e contesto.
      Il tuo Cane può essere dominante sul mio perché decide di sfidarlo e metterlo sotto e essere sottomesso con la mia Femmina o il Cane di Mattia giusto per fare un esempio. per vari motivi (il discorso sarebbe molto lungo).

      C’e’ da dire che i Cani nascono con un ruolo Naturale che li indica adatti a ricoprire dei ruoli. uno fra loro Diventa Alpha il più determinato e quello che fa vivere meglio il branco.
      ma lo stesso alPha non nasce Naturalmente come tale, lo diventa perché per istinto di sopravvivenza deve essercene 1.

      I Cani che nascono come Alpha Naturali sono 1 su 10 000 000 e in pratica sono dei Lupi.

      non Necessitano di nessun riferimento e non legano con l’ uomo anzi lo Sfidano apertamente o subdolamente fino a soverchiarlo e se l’ uomo reagisce possono anche arrivare ad attaccarlo a morte.

      che ne pensate dei campi di addestramento per un cane corso?

      io penso che un Campo di addestramento dove si spiega l’ etologia Psicologica e fisica del Cane e quindi a comunicare con lui nel modo corretto e come pensano sia utile per ogni cane dal Ciwawa al San Bernardo.

      un campo dove si insegna la conduzione è utile a ogni cane che superi 25 kg

      un campo dove si insegni in base all’ etimologia del cane come lavorarci per scaricarlo e farlo sentire appagato sia utile per tutti.

      Un cane che nasce con Talento Naturale dal lavoro migliorerà ulteriormente e sarà ancora più sicuro, idem per uno che nasce con meno talento o insicuro.

      iL lavoro paga sempre con tutti. Molta gente tende a dare il Talento per scontato e non lavorarci proprio perché lo possiede mentre altri con il lavoro e meno talento raggiungono livelli molto superiori.
      questo succede nell uomo così come negli uomini che possiedono un cane e hanno aspettative.

      Il percorso di Utilità e difesa è giusto oppure turba l equilibrio psicofisico? E’ estremamente utile perché prima di arrivare a Utilità e difesa con i relativi attacchi si deve fare Obbidience e portarlo ad alto livello. Questo implica lavoro e dedizione e contestualmente crea un forte legame fra padrone e cane.

      L’ Obbidience mostra il padrone come guida salda e utile gli infonde sicurezza e lo sprona a tirare fuori il meglio per cui è solo positivo per la psiche e il fisico del cane.

      Gli attacchi in seguito vengono portati sempre come sessione di lavoro quindi il Cane non è mai attraversante fasi di impressionabilità con conseguente rabbia con conseguente trance agonistica.

      E’ Lucido e attacca in un certo modo.

      questo esercizio lo diverte e scarica molto sopratutto quei cani a cui piace mordere.

      viene considerato un gioco ma un gioco non è.

      A prescindere che il miglior modo per insegnare passa proprio attraverso il gioco e i cani stessi imparano a lottare fra loro e cacciare con il gioco da cuccioli e cuccioloni, un cane abituato ad applicare un determinato schema in attacco anche basato sul semplice predatorio (per alcuni sinonimo di gioco) anche in fase di pericolo e volente attaccare tenderà a ripetere quello schema.

      Siccome nel suddetto schema si attacca di norma manica e gamba anche in fase autonoma è più facile che colpisca quelle zone.

      un cane che ti si attacca a un braccio o una gamba ti neutralizza ti ferisce ma non ti uccide, un cane che ti attacca alla gola o alle viscere (per istinto naturale per Paura per Trance Agonistica) Si.

      È vero che in quel modo si insegna al cane ad attaccare e difendere solo quando necessario?

      no Si insegna a attaccare al cane ad attaccare a comando e in un determinato modo, inoltre come spiegato sopra il Cane quando attacca su UD è in Fase di Attenzione e non di impressionabilità e mantiene questo stato anche durante l’ attacco.

      Nei casi estremi vedi forze di polizia il Cane passa di fatto in fase di Trance Agonistica durante l’ Attacco ma la Trance Agonistica Che consegue a uno Stato di Attenzione è completamente differente da una trance agonistica che è conseguente a uno stato di impressionabilità.

      Difatto il Cane rimane sempre al lavoro.

      MA ricorda Sempre che l’ istinto del Cane è immutabile e quindi questo lo fa solo con il padrone, un cane da solo agirà secondo il proprio istinto, quindi se il cane in assenza della sua guida ritiene di dover attaccare lo farà che sia necessario o meno perché il suo concetto di necessario dipende dal suo stato psicologico.
      Con un addestramento del genere è possibile che segua lo schema di UD e attacchi la Manica, ma se fosse un Cane tendente ad attaccare l’ uomo alla figura anche se addestrato diversamente lasciato a se stesso il suo istinto con molta probabilità lo porterà ad attaccare alla Figura, così come potrebbe portarlo a Fuggire invece di attaccare perché invece i essere un cane combattivo è Sfuggente.

      L’ addestramento fa perno su caratteristiche guidandole verso un Fine nel bene o nel male il Cane istintivamente rimane tale.

      Questa è la grossa differenza infatti fra cane da Guardia e Cane da Difesa.

    • #49596
      antonio
      Partecipante

      Grande ed esplicativo. Questo forum è veramente un must. A parte gli elogi ,ora mi rendo conto maggiormente della caxa..a fatta, quando a nove mesi ho fatto “testare”(per cos’ì dire)su consiglio di “esperti”la mia cucciolona.Non so se sperare solo che lei la dimentichi o ne faccia tesoro? per l’occasione vi racconto l’esperienza di qualche giorno fa. Ho portato a guinzaglio la cucciola , ormai di quasi un anno, a fare una passeggiata sul lungomare a passo svelto e in conduzione per poi farla rilassare conducendola in spiaggia a far svolazzare i gabbiani e giocando un po con lei. Quando siamo risaliti c’erano molte piu persone a passeggiare sul lungomare e lei era un pò più titubante ma , tutto sommato si limitava a guardare , forse più per curiosità che per effettivo disagio. L’attegiamento è cambiato quando un tizio risaliva dalla spiaggia sulla carregiata munuto di stampelle, lei si è fermata scossa e impaurita a fissare lo sconosciuto, probabilmente perchè ha associato le stampelle al bastoncino utilizzato dall’addestratore. Mi sono fermato , le ho impartito il comando di seduta e abbiamo aspettato che il tizio ci passasse in direzione opposta alla nostra. Non l’ho tranquillizzata carezzandola ma sono rimasto qualche secondo insieme a lei a fissarlo e poi riprendere il cammino. Il cane ha camminato con la testa rivolta all’indietro e poi ripreso la normale andatura di condotta.

    • #49597
      cainos
      Moderatore

      Grande ed esplicativo. Questo forum è veramente un must. A parte gli elogi ,ora mi rendo conto maggiormente della caxa..a fatta, quando a nove mesi ho fatto “testare”(per cos’ì dire)su consiglio di “esperti”la mia cucciolona.Non so se sperare solo che lei la dimentichi o ne faccia tesoro?

      Guarda se ti può rincuorare la maggior parte delle volte un errore necessariamente non riporta solo un Aspetto negativo, ma riporta anche degli aspetti positivi, bisogna solo vedere la Proporzione.
      e questa proporzione è data dal carattere di base del cane quello che naturalmente possiede, e non tutte quelle parti che a sbaglio o a ragione gli abbiamo incanalato.

      Un po’ come dire che se tu naturalmente sei nato portato per la matematica, Puoi diventare anche un grande scrittore, perché leggi tantissimo ti alleni scrivi riscrivi ecc. ma alla fine quando avrai a che fare con la Matematica i concetti li assimilerai con più facilità e velocemente sopratutto con metà della fatica.

      Io ho descritto ciò che idealmente si deve fare è logico che raggiungere il 100% in questo è impossibile, ma uno ci Punta, il resto la Natura e le casualità faranno il Loro Corso (permettetemi il gioco di parole)

      altra cosa sebbene banale ma è da accettare e basta, quello che è successo è successo uno deve guardare avanti. E in cuor mio posso dire che se Si recuperano cani veramente problematici che ne hanno passate di cotte e di crude, con i nostri se veramente lo vogliamo e ci informiamo e ci perdiamo tempo, possiamo fare e recuperare Miracolosamente.

      Riguardo la tua esperienza che hai raccontato.
      Mi sembra di capire che il Cane fosse sciolto giusto?
      Direi che si è comportata più che bene, possibilissimo che si sia impressionata alla vista delle Stampelle o dell’ uomo in stampelle.
      Al di là che lo possa avere riassociato all’ addestratore con il Bastone, ritorniamo a quanto spiegato a inizio Topic sul concetto di Socializzazione.
      Il Cane ha visto un Uomo muoversi in modo anomalo con oggetto anomalo ed è entrato in uno stato d’ animo.
      Lei ha reagito in quel modo un altro poteva reagire in altro.
      ma ci sono 2 cose che faccio notare.

      la Prima è una domanda quante possibilità avevi in fase di Socializzazione di incontrare un uomo in Stampelle?

      la Seconda è che il cane ha seguito i tuoi comandi si è fidato di te, questo significa che con coscienza o meno sei riuscito a instaurare un rapporto ed essere una guida per lei, per lo meno a quel livello di stress.
      Se tu fossi stato al guinzaglio quella occasione sarebbe stata ottima per effettuare una correzione rompendo il suo stato d’ animo (che hai percepito come negativo) e ristabilire in lei sicurezza ed equilibrio con la tua presenza.
      (questo giusto per darti un esempio dell’ applicazione).

      Direi che tutto si è risolto chiudendo in positivo la cosa più importante quando si lavora con il cane, Fattore scatenante azione reazione risoluzione hanno portato il cane ad
      impressionarsi
      seguire il tuo comando
      e concludere in curiosità
      non male no?

    • #49607
      Tullio
      Partecipante

      A proposito di socializzazione … oggi dal veterinario: Con i maschi (stesso sesso) è stato aggressivo mentre con le femmine giocava. In pratica non mi ascoltava, mentre con gli esercizi mi ascolta sempre. Bah!

    • #49608
      cainos
      Moderatore

      perché con gli esercizi è al lavoro.
      guida vuol dire appunto guidare quindi dal veterinario a maggior ragione se sono tutti al guinzaglio e in sicurezza non c’e’ necessità di aggressività e se dunque la dimostra tu lo correggi.
      ovvio che non puoi farlo giocare con le femmine se ci sono in giro altri maschi perché questo comunque crea di per se conflitto.
      con le femmine non avrà mai problemi quindi se è l’ unico gallo del pollaio lascialo giocare caso contrario la guida sei tu e deve starsene buono.
      Ci saranno altre occasioni.

    • #49624
      Tullio
      Partecipante

      Ciao a tutti negli ultimi tempi il mio cc sta avendo dei comportamenti strani. Prima di tutto punta gli altri cani e solo a volte mi ascolta e si calma; l’altro giorno l ho portato al campo di addestramento per la prima volta e oltre al fatto che all’inizio non ha attaccato il salamotto (poi l’ha fatto ed è andato bene ottima presa), abbaiava anche alle persone, anche ieri vedendo persone da lontano ha abbaiato. Insomma ho l’impressione che sia diventato insicuro. Forse l’addestratore consigliato dal mio vet sarebbe il caso di abbandonarlo e continuare col campo per ristabilire il rapporto con lui? Grazie in anticipo

    • #49626
      cainos
      Moderatore

      Io sinceramente non vedo niente di strano in quello che scrivi,
      Il Fatto che Abbai ad altri cani sopratutto perché al guinzaglio è normale, avevi descritto un carattere tosto età crescendo, ti allerta di un potenziale pericolo.
      Se abbaia ad altri cani e la situazione è in sicurezza gli dai una correzione e come smette la conferma con una bella carezza o pacca.
      Credo che quando dici che non ti ascolta è perché la correzione (ammesso che gliela dai) non arriva con il giusto tempismo.
      la correzione viene data per rompere lo stato emotivo del momento del cane.
      Quindi devi dargliela quando entra in Impressionabilità.

      Il Cane vede un suo consimile lo reputa un pericolo prima di Abbaiare si impressiona, tempo di reazione abbaio oppure ringhio (dipende dall’ attitudine del cane) se la correzione arriva in impressionabilità rompi quella concentrazione ripristini l’ attenzione su di te e quindi comunichi al cane che hai chiara la situazione e che controlli tu.
      In questo modo ti confermi come Guida e rafforzi la sua sicurezza.
      I Primi tempi devi guardare molto il cane per coglierne il momento di impressionabilità e correggere, con il tempo avrete un Feeling tale da poterti permettere più relax.
      MA questo è il momento di costruire quindi occhi sul cane e controlla sempre quando si volta verso di te a guardarti perché cerca una conferma ed è l’ occasione migliore per fargli capire che si sta comportando bene e come il suo Alpha desidera.

      Il Fatto che all’ inizio non abbia attaccato il Salamotto è normale.
      E’ giovane con forse troppa poca conduzione alle spalle, in un luogo nuovo e con Incipt Nuovi.
      La diffidnza in questo caso è naturale poi mi dici che ha attaccato per cui come vedi il carattere lo tira fuori.

      anche il solo giocare in un ambiente che lui reputa potenzialmente pericoloso significa che ha superato quello stress.
      la cosa Augurabile è che l’ abbia superato perchè è stata la tua guida a farlo.

      Mi sembra di ricordare che il tuo addestratore utilizzava il collare a scorrimento giusto?
      se lo usa in maniera adeguata e non pubblicizza i Bocconcini ma il contatto fisico con il cane come gratifica, è una linea di pensiero che mi lascia ben sperare.
      Bisogna vedere la sua competenza ma la strada è quella giusta.

      Sul Fatto che inizi un addestramento di UD Posso avere qualche riserva, perché io arrivo all’ UD solo dopo che Padrone e Cane hanno seguito con successo un bel percorso di Obbedience.

      Poi i risultati in Obbedience, sono diversi in base alle razze e quindi anche le aspettative differenti, non si può chiedere a un molosso di siedersi 20 volte di seguito, dopo la terza gli parte il Vaffanculo disegnato in fronte contrariamente a un Pastore tedesco.
      Ma L’ Obbedience proporzionata e con risultati proporzionati alla razza quella si.
      Prevede infatti che il padrone abbia compreso bene come guidar dil cane e comunicare con lui e abbia già instaurato un rapporto.

      Allora si che ha senso Portarlo a Fare UD.

      aso contrario con Cani molto Spinti il tutto funziona da se Proprio perché il Cane è estremamente talentuoso, ma si lascia al cane il libero arbitrio e non è il ruolo ottimale.

      Non vuol dire che non funzioni anzi funziona anche troppo a volte, è il concetto che è sbagliato.

      Tu Stai addestrando il Cane e la base di un addestramento è quello di prepararlo e fargli seguire delle linee guida per il Futuro.

      E’ questo anche per gli uomini in addestramento militare, poi ognuno da solo reagisce in base al proprio istinto (come il cane) ma per arrivare all’ obbiettivo.

      Un Cane Talentuoso Si affiderà sempre più al suo istinto ma tenderà a seguire lo schema proposto, un cane meno talentuoso si affiderà maggiormente all’ addestramento ricevuto.

      LA differenza è che nel secondo caso sei sicuro di averci lavorato bene perché un cane poco talentuoso senza il tuo lavoro e senza la tua guida non arriverebbe mai a certi livelli, nel primo caso un cane forte caratterialmente e talentuoso senza la tua guida non sei tu che lo gestisci tu argini solo i Danni se sei presente.

      Dipende quello che vuoi.

      Io Preferisco sempre lavorare il Cane a prescindere anche se toglie tempo e fatica.

    • #49628
      Tullio
      Partecipante

      Allora quello che non mi piace dell’addestratore è che gli da delle grosse pacche sulla testa quando sbaglia. Ho l impressione che abbia iniziato ad aver paura di essere menato ovvero aggredisco prima di prenderci uno sberlone (Non mi piace il fatto che vada in attenzione verso estranei inoffensivi ecco) oggi fermandomi a parlare con un ciclista dopo un po’ ha provato a montarlo, strattone al guinzaglio e si è rimesso a posto ma questo lo fa sempre con qualche estraneo che si avvicina. penso che il campo lo aiuti a comprendere situazioni innocue e non. attualmente sto facendo degli esercizi per ricevere più attenzione, ovviamente dopo un po’non mi ascolta e mi preoccupo ma come dici tu al terzo seduto un vaffanculo 🙂

    • #49629
      cainos
      Moderatore

      Allora No!
      Le PAcche in Testa non servono a un Cazzo.
      Il Cane si istruisce correggendolo Prima che compia qualcosa che non deve, il Dopo è estremamente conflittuale e inutile.
      Sopratutto va in base allo stato psicologico del cane.
      Posso anche colpirlo e con ben più di una pacca anche 10 15 veloci e tutte sul musso per impressionarlo e dimostrargli al mia aggressività ma ci devono essere delle specifiche ben precise.

      LA prima il Cane è in uno stato psicologico di pura tranquillità e sicurezza, mi sta solo prendendo per il culo su una correzione e concetto che ho corretto e spiegato almeno 10 volte.
      La seconda è un tipo di correzione che deve avvenire pochissime volte nella sua vita, sostanzialmente gli si spiega il MAI in questo modo e lo si usa quando questo Mai cha necessità di essere assimilato velocemente.

      Il Mai lo si può insegnare anche con il No quando con costanza si vieta una cosa per associazione il cane non la fa più.

      Il Mai come sopra come detto serve per essere assimilato velocemente perché ve neè una necessità e con un Concetto PIU’ INCISIVO.

      in Conduzione il Cane non si Picchia MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI non so se ho Chiarito il Concetto.

      In Conduzione e addestramento il Cane si Guida e si Corregge, se fa di testa sua si può optare per una Presa Di Muso ma sinceramente anche queste cose io l’ ho dovute effettuare solo in quei casi in cui mi portano il cane che ha Fatto un Graffio alla cognata che poi è andata in Ospedale e quindi deve superare la Prova dell’ Asl e rischia la segnalazione le norme contingenti o addirittura la soppressione.

      Allora in quel caso sono arrivato anche a dimostrare Aggressività al cane in conduzione ma per il semplice motivo che meglio si impressioni e lo metta sotto di brutto io per 1 settimana e gli faccia superare l’ esame dell’ Asl piuttosto che si becchi una Siringa letale.

      Poi si torna a lavorare con il cane Recuperando tutti i passi indietro che si sono fatti con questa Violenza anche se a fin di bene.

      Poi Prendo Il padrone e gli dico se adesso non continui a lavorarci in modo che non faccia più queste cappellate per una tua ingestione del Cane quelle che gli ho dato a lui le do a te.

      Comunque detto questo picchiare un cane in conduzione è Controproducente permettere che un estraneo alzi le mani verso il tuo cane è estremamente controproducente, casomai sei tu che devi farlo.

      Se lo fa un estraneo e tu non intervieni sedando l’ aggressività a cui lui è sottoposto le sfumature possono essere tante, si può arrivare alla mancanza di fiducia al non considerati più un Leader e le reazioni possono essere nefaste.

      In Educazione del cane si può arrivare anche all’ aggressività spiegata sopra ma il Concetto deve essere ben Spalmato e ripeto è sempre il padrone a gestire la cosa.

      Es. il tuo Cane Monta tutto e tutti, non va bene.
      ecco il processo di correzione che se ti ascolta viene seguito sempre da una o più conferma con carezza lenta e pesante occhio orecchio

      Tu lo correggi 1 2 3 4 volte
      se continua
      LO correggi con più decisione 1 2 volte
      Se ancora Continua
      UNA BELLA PRESA DI MUSO DECISA FINO A FARLO GUAIRE

      OPPURE TI BUTTI SOPRA DI LUI METTENDOLO SDRAIATO E COSTRINGENDOLO A STARE SU UN FIANCO E LO TIENI FERMO, SOLO QUANDO SI CALMA INIZI A FARGLI DELLE CAREZZE CIRCOLARI SULLA BASE DELL’ ORECCHIO MA DEVE SEMRPE STARE FERMO E SDRAIATO, GLI STAI FACENDO UNA SOTTOMISSIONE SEGUITA DA CURA PARENTALE CHE è SEMPRE SOTTOMISSIONE

      Se in una di questi due Casi in Grassetto si azzarda a ringhiarti allora può partire la dimostrazione di Aggressività da parte dell’ Alpha come descritto.

      MA solo in questo caso e dopo questa sequenza in cui lui ti ha dimostrato Aggressività allora può avere un senso.
      MA saresti Sempre e solo tu a farlo.

      L’ esempio riportato difficilmente va oltre la presa di Muso.

    • #49637
      Tullio
      Partecipante

      ok grazie i concetti sono molto chiari! Secondo te ora come mi dovrò comportare ? Io sto facendo gli esercizi con rinforzo positivo, sto cercando di dargli motivazione, lo correggo con piccoli strattoni quando tira e quando monta. Va bene portarlo in situazioni di stress (piazzetta bambini e cani, Expo, campo di addestramento) per dargli maggiore sicurezza? In sostanza mi devo preoccupare ?

    • #49638
      cainos
      Moderatore

      Il Cane per come la vedo io fino a 1 Anno meno persone vede e meno cani vede e meglio età.
      Rafforza il rapporto e il lavoro con il Padrone.
      oramai il tuo ha quasi 12 mesi per cui si è il caso di portarlo anche al di fuori per correggere gli atteggiamenti sbagliati.

      Campo Addestramento ok ma se l’ addestratore fa quello che mi hai detto io lo cambierei.

      Parchi con bambini ecc ok e ok anche le correzioni, ma evita che i bambini gli vadano incontro a smanacciarlo, non deve fare la PEt teraphy (anche eprchè non mi sembra il soggetto adatto).
      Puoi sfruttare incontri per dargli appunto le correzioni ma metterlo in mezzo a troppa gente che lo smanaccia decisamente no.
      Limitati a passeggiare e correggi per mantenere la sua attenzione su di te, se poi uno si avvicina lo deve approcciare con la mano da sotto mai sopra al testa e eventualmente se vedi che ha atteggiamenti sbagliati correggi.

      Con altri cani…. Lui non ne ha bisogno…. non ha bisogno di giocare con altri cani anche eprchè sarebbe un confronto.
      Se trovi una femmina ok giocheranno senza problemi ma difficile trovare solo 1 altro cane in un area recintata normalmente ce ne è più di uno e il Corso non è propriamente tipo da area Cani.

      Expo….. Se le vuoi fare falle e in quel caso si si necessiterà che tu abbia un forte controllo sul cane e che lui sottostia a quelle situazioni altrimenti te lo squalificano.

      In questo ultimo caso indubbiamente portarlo in mezzo a molta gente o cani sotto il tuo controllo mai ibero è un ottimo allenamento, ma non gli da sicurezza lo stressa.

      Di cani Sicuri che fanno Expo ne conosco pochi..Sono tutti Stressati (per lo meno quando parliamo di cani con una certa attitudine).

      Una cosa non capisco se vuoi fargli fare Expo perché gli fai fare UD? sono poco complementari a mio avviso.

    • #49639
      Tullio
      Partecipante

      Lui si è comportato bene in Expo (ce lo porta l’ allevatore) e diciamo che non sono fissata ma mi fa piacere che vada e dopo essere tornati l ho portato in campagna per allentare lo stress. Vorrei fargli fare il cal 2 per questo il percorso UD, ma il titolo è secondario rispetto al suo benessere. L’addestratore di cui ti parlavo non è di quel campo, li sono persone molto competenti e con ottimi risultati per questo mi sto fidando

    • #49642
      Mattia
      Partecipante

      Non voglio intervenire dando consigli perchè già Yuri ti sta dando una linea guida importante, però il fatto che lo porti in Expo una terza persona che non è il padrone non trova il mio consenso per una serie di motivi legati proprio al rapporto tra te e lui, non è un cavallo da corsa che ha bisogno del fantino professionista, è un cane che necessita di un padrone che lo guidi ovunque.

      Anche io pensavo, dietro consiglio di Yuri, di dedicarmi a Expo e soprattutto qualche brevetto di lavoro con Lamar☠️…( questa è una battuta, non vorrei essere preso sul serio!)

    • #49643
      Tullio
      Partecipante

      Mattia, in Expo sta con me tutto il tempo ma entra nel ring con l allevatore che conosce e vede spesso. Per l’ud ce lo porterò come attività da fare insieme e poi semmai i certificati e tutto il resto verranno dopo perché per prima sono interessata al suo benessere. È il mio primo cane da guardia sicuramente sbaglio e sbaglierò…

    • #49644
      Zio Gianni
      Partecipante

      Ciao se sei interessata davvero al suo benessere io, che di ring da expo ne ho girati tanti con i boxer, eviterei le expo. Giornate intere passate in gabbia a viaggiare per pochi minuti di ring a girare in tondo sperando che il giudice tizio ti dica che il tuo cane è migliore rispetto ad altri non vale davvero la pena. Ci ho messo anni a capirlo ma ci sono arrivato e portavo anche dieci cani per volta. Loro percepiscono una tensione che noi non recepiamo e si stressano tant’è che poi lo porti in campagna a rilassarsi.
      meglio una giornata nei boschi ad inseguire le farfalle. Poi ben vengano l’UD e i brevetti che presuppongono un gioco per il cane. Se invece continui con le expo chiedi all’allevatore di insegnarti come condurre il tuo cane sicuramente sarà più felice di farlo con te che con lui.
      A presto
      Gianni

    • #49645
      Tullio
      Partecipante

      Grazie mille Gianni !

    • #50890
      Luca
      Partecipante

      Post interessantissimo, forse avrei dovuto leggerlo prima di aprirne un altro che sicuramente rispecchia in parte questo.
      Un corso di 5 anni, vissuto sempre da solo in un recinto o peggio in un canile, docile (non mi aveva mai visto e si è subito avvicinato lasciandosi accarezzare) potrebbe essere recuperato ad una vita in città (rumore e quant’altro) avendo anche un giardino a disposizione?
      Grazie

    • #50901
      Federico Lavanche
      Amministratore del forum

      Ciao Luca, dipende dalle esperienze che ha vissuto quel cane nel suo ambiente, su un cane adulto preso in canile è davvero difficile fare una valutazione. Adottare un cane adulto, spesso traumatizzato è un atto di grande amore e di grande responsabilità. Ogni giorno sarà una scoperta sia per te che per lui. Dovrai lavorare in primis sulla sua fiducia, prima a casa in giardino e molto ma molto gradualmente in esterno… Ci vorrà un’infinita pazienza e molta sensibilità per valutare le reazioni del cane. Un lavoro lungo….ma fattibile. Se è il tuo primo cane, ti invito a rifletterci davvero molto attentamente. Da bambino abbiamo adottato un magnifico alano blu di 2 anni e mezzo. Dal tatuaggio (allora si usava così) siamo risaliti all’allevatore, al suo pedigree e alla sua data di nascita esatta.Parlando con l’allevatore ci dice che aveva venduto due fratelli della stessa cucciolata, un maschio e una femmina ad un tale che gestiva materiali per l’edilizia in provincia di Torino. Litz, così l’abbiamo chiamata era una cagnona immensa dal mantello blu. E’ stato un’amore a prima vista. Arrivata a casa nostra, per mesi…, teneva la lunga coda costantemente sotto di se, sempre terrorizzata e impaurita da qualsiasi cosa. La cuccia era il suo rifugio e ogni qualvolta prendevo il tubo dell’acqua per cambiarle l’acqua nella ciotola, lei si precipitava dritta in cuccia con la coda tra le gambe. Quando vedeva la scopa….terrore negli occhi e via in cuccia… Chiaramente l’avevano picchiata ripetutamente e si ricordava tutto perfettamente…Questo comportamento è durato per mesi e mesi poi, molto gradualmente, Litz ha capito che ogni volta che prendevamo il tubo o la scopa, non le succedeva nulla e ha ripreso fiducia nei nostri confronti giorno per giorno. Avendo molto terreno non abbiamo mai portato Litz in città e quindi non l’abbiamo mai potuta valutare in quell’ambiente. Litz, si è dimostrato un cane devoto, sensibile e dai sentimenti quasi umani forse dovuti alla grande sofferenza patita nei primissimi anni della sua vita.
      Questa breve storiella per farti capire dopo quanto tempo..ci vuole a volte per recuperare la fiducia di un cane…..

Visualizzazione 23 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.