Home Articoli Notizie Orecchie mozzate al cane Condannato l’allevatore

Orecchie mozzate al cane Condannato l’allevatore

11
1507
NUOVO! - Cibo BARF Disidratato per cani. NON è una crocchetta ma un cibo per cani Sano e Naturale
Non ci sono ancora Recensioni, pensaci Tu!

“Maltrattamenti”. La difesa: “La razza corsa è così”
CRISTIAN PELLISSIER
AOSTA
cane corso«Le orecchie si tagliano perché, per le caratteristiche del cane, si possono lesionare e ci potrebbero essere delle conseguenze serie; è specificato anche negli standard di razza, lo dice pure la Federazione cinologica internazionale». L’arringa con cui l’avvocato Carlo Raffagli ha difeso M. M, 56 anni anni di Aosta, dall’accusa di maltrattamento di animali e esercizio abusivo della professione di veterinario, non ha convinto il giudice Davide Paladino che ieri ha condannato M. a cinque mesi e 10 giorni di reclusione e al pagamento di una multa di 4.200 euro.

M. è un allevatore cinofilo per hobby, e ha una struttura a Sarre in località Fochat dove alleva cuccioli di razza Corso, ottimo cane da guardia diffuso almeno dal 1950. M. è stato condannato anche per detenzione illegale di un’arma, una vecchia carabina di proprietà di uno zio che è stata trovata a casa sua. «Era il simulacro di un’arma – ha sostenuto l’avvocato – non aveva il percussore e quindi non era utilizzabile, tant’è che gli è già stata restituita».

Raffagli ha provato anche a smontare l’accusa di esercizio abusivo della professione di veterinario: «Non c’è nulla che dimostri questo e il mio cliente ha sempre specificato che i cani non li opera lui, non è una cosa semplice da fare: non basta tagliare le orecchie, le due orecchie devono essere tagliate uguali ed è previsto l’utilizzo di una lima, insomma serve competenza tecnica anche perché poi bisogna saperle ricucire. M. ha ammesso di aver trasportato all’estero i cani per le operazioni, in modo che gli stessi corrispondessero agli standard di razza». In Italia è vietato dal 2011 quando lo Stato ha ratificato la Convenzione europea per la protezione degli animali di compagnia con cui si vieta la chirurgia non terapeutica. E quindi niente taglio delle orecchie, della coda, delle corde vocali, delle unghie o dei denti. È ammesso solo per motivi di salute e non per ragioni estetiche.

fonte: la stampa.it

La Tua Recensione

Opinioni e Recensioni sulle Crocchette per Cani

11 COMMENTI

  1. Conosco personalmente questo allevatore e vi garantisco che è l’ultima persona al mondo che andava condannato per “Maltrattamenti sugli animali”. Conosce e ricorda a memoria ciascun cane uscito dal suo allevamento, li ama e li segue nella crescita mantenendo i contatti con i nuovi proprietari dei cani.Sicuramente ha sbagliato ma la condanna è davvero troppo infamante e ingiusta.

  2. Salve a tutti io di solito sono un protezionista degli animali,ma l’ ipocrisia mi da fastidio,mi spiego: la attuale legge approvata dalla comunità europea e di conseguenza anche dal’ITALIA e stata spinta dagli inglesi infatti sono proprio loro ad avere incominciato per primi a condannare il taglio delle orecchie(forse perche non avevano razze con tale struttura)e fin qui mi sta bene, vogliamo fare i bravetti protezionisti facciamolo!! ma i signori inglesi però fanno correre i loro levrieri nei RING e poi quando non sono più buoni a correre li uccidono nelle camere a gas(andare a vedere nel sito adozione levrieri)rincorrono le volpi con i loro FOXHOUND (per ucciderla naturalmente)e siccome i loro FOXHOUND toccano con le orecchie per terra le spuntano da cuccioli con un piccolo taglio rotondo(e non è tagliare le orecchie questo?) ma questo per loro non è maltrattare gli animali macchè questo serve per fare divertire i reali sudditi e va tutto bene , sono queste le ipocrisie che mi danno fastidio(anzi mi fanno schifo),ora io non voglio dire che M.M abbia fatto bene a tagliare le orecchie ai cani,ma neanche da condannare a quel modo infondo come dice Federico lui i cani li ama davvero e se li porta nel cuore per tutta la vita secondo me sarebbe da condannare chi abbandona un povero cane o con la scusa di proteggerli gestisce canili LAGER affamando i cani e uccidendoli di inedia per tenersi in tasca il contributo statale e comunale, questi si che sono i veri criminali da condannare ma la giustizia in ITALIA a molti pesi e tante misure e la legge non è uguale per tutti e questa è la verità saluti a tutti Valerio

  3. Conosco anche io personalmente questo allevatore, e anche io concordo nel dire che è quanto di più lontano si possa immaginare da essere un maltrattatore di cani.
    E’ un allevatore con la A maiuscola e un Uomo con la U maiuscola.
    Ha una dedizione verso i suoi Compagni di Vita incredibile, non è selettivo solo con loro per il loro bene e salute, ma anche con i futuri padroni a cui vanno affidati.
    E’ un lavoro che fa per passione ed amore, e il suo cellulare è sempre acceso anche la notte, ho più di una testimonianza di persone che hanno o avevano un suo Corso, che telefonandogli di nott e per preoccupazioni sono stati tranquillizzati, o mandati di corsa in clinica con istruzioni precise da riportare al veterinario, e in più di un caso questo ha salvato il cane.
    Non sono a fare salamelecchi o altro non ne ho bisogno, ma leggere questo articolo sebbene riportante fatti lo trovo diffamante per la Persona che M.M. è.
    Ci fossero di persone come lui con una dedizione cultura e amore per la cinofilia.
    Jury.

  4. Felice di leggere i vostri commenti. Personalmente non conosco l’allevatore, ma lo stavo per chiamare oggi, soltanto che per ragioni di tragitto ho fatto che contattare un allevatore di Asti (tra l’altro sapreste darmi info su di lui?). Ho scritto questo perché vorrei acquistare un cucciolo, ma devo dire che ho anche due conigli e cercavo un allevatore serio al quale chiedere ogni tipo di consiglio. Intanto voi sapete dirmi qualcosa sul comportamento del corso con i conigli? Grazie

  5. Non conosco l’ allevatore di Asti x cui non posso darti consigli in merito.
    Posso dirti la mia esperienza, un Compagno che ti segue per più di 10 anni non può essere ricercato controllando i Km di Distanza.
    Certo avere un Allevatore vicino può essere comodo per consigli e fargli vedere il cane, per mantenere un rapporto più vicino, ma dall’ altra parte devi trovare un allevatore disposto in questo.
    Il Carattere del cane corso è Predatore utilizzato anche come cane da caccia, ma c’e’ una distinzione fra gli animali che vivono con lui e gli animali che non vivono con lui.
    Un corso potrebbe tranquillamente convivere con gatti (e lo fanno senza problemi) ma attaccare e cacciare un gatto che invade il suo territorio.
    Stà a te insegnare al cucciolo che il gatto di casa o in questo caso Coniglio non è ne pappa ne un gioco, e il corso è ben disposto in questo senso.
    Ma sul carattere dobbiamo precisare che con i Cani Corso è stata fatta molta confusione da quando sono stati inseriti nella Enci.
    Ricercando per esempio caratteristiche (come il leggero prognatismo) che in origine non aveva.
    Per ottenerlo sono stati operati incroci con Boxer o Dogue de Bordeaux (per farli diventare più grandi).
    Questo ha inciso anche sulle attitudini che il Corso aveva mantenuto per centinaia d’ anni.
    Sia il senso della guardia che del Predatorio che capacità fisiche Portandosi purtroppo in certi casi alcune patologie genetiche che prima non possedeva (vedi l’ epilessia che i Corsi non avveravano e guarda caso i Boxer si)
    Dobbiamo far molta attenzione quando visitiamo un allevamento di Cane Corso fare il terzo grado all’ allevatore vedere i soggetti, troppe volte vediamo Boxeroni Neri o Cani di 70 kg che se venissero impiegati sul lavoro no riuscirebbero a fare più di 5 minuti o che rischierebbero costantemente di rompersi una gamba perché non più armonici.
    Si deve ricercare sia nella selezione che nell’ acquisto un soggetto sempre più simile al tradizionale.
    Quindi il consiglio che ti do Assolutamente è di visitare più allevamenti e allevatori altrimenti non ne avrai mai un’ idea.
    Io personalmente ho visitato 8 allevamenti prima di prendere il mio e ne sono felice.

  6. Anch’io ho conosciuto questo allevatore: è una persona educata e gentile; conosce TUTTO sul cane Corso e l’accusa di maltrattamenti nel suo caso è ridicola.
    La colpa di M.M. è di non essere abbastanza conformista ed ignorante da piacere all’opinione pubblica; però immagino ch’egli, giustamente, se ne faccia un vanto.

  7. 😀 Per come lo conosco io dell’ Opinione Pubblica se ne batte proprio una Mazza, l’ unica sua preoccupazione è la salute, la selezione, e sopratutto la destinazione dei suoi Cani.
    Poi che lo si ami o lo si odi sempre con educato riservo per lui è secondario.

    • IL problema sta sul fatto che attualmente siamo dei buonisti del c….., nel senso che non si devono tagliare le orecchie, alle ode non ci si pensa nemmeno , siamo tutti innorriditi se vediamo un cane alla catena,e giu a fare leggi per proteggere il cane e gli anumali, pero si tagliano i coglioni e le ovaie dal veterinario altrimenti il poverino potrebbe avere turbe sessuali, oppure gli potrebbe venire un tumore ( a proposito ho chiesto ad una veterinaria se lei si era castrata cosi prevenive il tumore all’utero su se stessa)e questo non è maltrattamento su animale? purtroppo siamo una societa decadente con valori decadenti shiavi del consumismo e dei MEDIA che ci impone un certo modo di pensare, e chi ci rimette come al solito sono gli animali e le cosi dette leggi, servono solo a fare stare bene con se stessi i poveri buonisti conformisti ignoranti ,ciao Valerio

      • Sono d’accordo, tranne che sulla sterilizzazione.
        che nella Femmina se apportata prima del primo calore sia ottima per salvaguardare la sua vita futura è appurato e veritiero.
        Perché se no ho intenzione di fare una cucciolata devo mettere a rischio la salute di una creatura, compagna, che amo?

  8. Cainos intanto ti ringrazio molto per la disponibilità.
    Nello scorso commento mi sono spiegata male.. Ero andata inizialmente da quello di Asti, perchè era ormai tardi per organizzarci ad andare su ad Aosta, ma tornando l’ho chiamato per prendere un appuntamento il giorno dopo.
    Ed ecco che…finalmente abbiamo scelto l’allevatore! Si…Il signor M.M 🙂
    I km non sono affatto un problema, tantochè saró felice di andare le due volte all’anno per fare la giornata tutti assieme.
    Dopo averlo conosciuto confermo che è una persona a dir poco fantastica. E prima di scegliere il cane abbiamo sicuramente scelto lui 🙂
    L’accusa è infamante, ma sicuramente non frenerà coloro che vogliono acquistare un cucciolo da lui.
    Nel mentre sono qui ad attendere impazientemente il piccolo nuovo membro della famiglia, che si chiamerà Arturo 🙂

  9. Sono veramente contento, e ti dò il benvenuto in Famiglia 🙂 il tuo Arturo sarà imparentato con la Mia Rondra, visto che mi sembra di capire che il Padre sarà il Medesimo.
    Sono contentissimo per voi.
    Auguri Ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here