Addestramento cane corso

Visualizzazione 85 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #28063
      Anonimo
      Inattivo

      Il corso non è nato per essere la macchina da prove di obbedienza,a dire il vero nessun cane lo è mai stato , è l’uomo che per lavoro e poi per divertimento ha creato queste discipline,ci sono gia i Malinois e certi Pastori tedeschi non tutti per fortuna e altre razze piu adatte a tale scopo, secondo me il corso deve fare quello che ha sempre fatto ,cioe proteggere i suoi umani e le loro proprieta, e se è un corso ben selezionato non c’è bisogno di nessun addestramento perche la guardia o ce l’ha nel suo DNA o se non ce l’ha non la fara mai, e non ci saranno addestratori che tengano, per quanto riguarda la difesa ,il nostro cagnolone è talmente protettivo nei riguardi dei suoi umani che non ci sono problemi anzi a volte è perfino troppo ! e se nessuno lo snatura insegnandogli ad attaccare la manica,quando difende il suo umano attacca la persona neutralizzando l’aversario in un battibaleno, io ai miei cani non ho mai insegnato nessuna tecnica di difesa ,ma state sicuri che nessuno mi poteva attaccare o offendere senza fare i conti con loro ed erano conti salati a pagati subito,percio lasciamo le tecniche di obbedienza ai cani selezionati per farla, e il nostro patatone(perche tale è quando non fa il duro con gli estranei) se la cava bene lo stesso, anzi quando protegge le nostre proprieta è molto ma molto meglio di tanti super cani robottini radio comandati che quando sono da soli alla guardia senza il conduttore al contrario del corso non sanno prendere una decisione da soli mentre lui il corso non ha paura di niente e quando deve proteggere i suoi umani e le loro proprieta ed è alla guardia da solo decide alla grande . Ciao Valerio

    • #28713
      Federico Lavanche
      Amministratore del forum

      Mi è piaciuta molto la descrizione che hai fatto del corso, si vede che ne sei innamorato e che hai avuto modo di conoscerlo per tanti anni. Io ho notato che di giorno sono parecchio dormiglioni, meno attenti che di notte che invece dimostrano una iper attività ed una percezione ai rumori e al pericolo davvero innate. Obiettivamente, concordo con te che se hanno un buon DNA sono dei cani davvero intelligenti e versatili. Devono solo capire quello che devono fare e lo faranno alla grande!

    • #28714
      Anonimo
      Inattivo

      Effettivamente conosco e ho posseduto cani corsi fin dal lontano 1996 ne ho seguito tutta la trafila insieme a molti appasionati cinofili e purtroppo quello che ne è seguito dopo : lo scempio della prognatura derivato da uno standar sbagliato( voluto forzatamente dagli allora sostenitori del recupero) con relativa comparsa di punto in bianco di cani che di corso avevano ben poco, il tutto con il beneplacito ENCI (che a mio avviso è la rovina di tutte le razze da lavoro) ma questa è storia vecchia ormai e per fortuna ancora ci sono allevatori che se ne fregano delle mostre di bellezza e allevano ancora corsi come si deve basta andare a cercarli( specialmente quelli che dicono chiaramente che il corso morde a forbice), perche oggi viviamo nell’era della cinofilia parlata, non praticata dove tutti si improvisano intenditori e i piu comprano un cane solamente perche è bello esteticamente senza neanche sapere il perche è stata creata quella razza,poi ci sono i vari educatori e psicologi canini che aumentano il casino, i nostri nonni non ne sapevano niente di cosa fosse un capobranco,ma se il cane non rigava dritto si beccava un calcio nel sedere e i cani li prendevano solo chi realmente ne aveva bisogno, cio non vuole dire che si deve ritornare ai tempi vecchi ma bisognerebbe almeno rispettare i cani da guardia per quello che sono non farli diventare dei pupattoloni da divano perche oggi si vuole il cane bello buono che fa festa agli estranei a comando , deve andare d’accordo con gli altri maschi ,ma se viene un ladro di notte questo bambolone deve fare la guardia ? c’è qualche cosa che non va in questo ragionamento!, percio cerchiamo di fare vivere il corso il piu naturalmente possibile fidandoci del suo buon senso e il resto viene da solo senza tanti addestramenti specializzati perche lui il vero corso quando è adulto la sa gia da solo come si deve comportare cao Valerio

    • #28867
      saretta
      Partecipante

      Ciao a tutti, vorrei un consiglio, ho un bellissimo
      Corso di 18 mesi che è sempre stato molto protettivo
      nei miei confronti, ma ora che ho avuto un bimbo (2 mesi)
      nn permette a nessuno che nn sia di famiglia di avvicinarsi
      a noi, col risultato che ha già cercato di mordere
      vari amici e quindi ogni volta che mi vengono a trovare
      devo chiuderlo. Cosa posso fare? Forse un corso di addestramento
      potrebbe aiutarmi? Grazie mille!

    • #28868
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao Saretta (spero sia il tuo nome) il cane corso nasce come cane da guardia fin dal tempo dei romani,e il fatto che il tuo a 18 mesi si dimostri cosi protettivo nei confronti della sua famiglia gli fa solo che onore,come ho gia spiegato la guardia è un fattore genetico e percio se è un buon cane corso proveniente da buone linee di sangue non c’è addestramento che tiene, nel senso che anche se gli fai fare dei corsi di addestramento per socializzare con degli estranei non servono a niente, servono solo ad incasinare il carattere del cane ed ad ingrassare i cosidetti adestratori cinofili, ma il problema(se problema lo si vuole fare diventare) rimane infatti un buon cane da guardia ha un solo modo di pensare:il mio branco lo adoro e il resto sono tutti nemici,il miglior modo di comportarsi quanto vengono i parenti o amici è quello di chiudere il cane in un apposito BOX cosi evitate inutili stress agli amici e parentado vario,se poi volete un cane che sia amico di tutti allora bisogna cambiare razza(io ad esempio ho un GOLDEN che fa la festa a tutti) ed è bravissimo super ubidiente ed ora sta facendo un figurone nel salvataggio ma non fa la guardia,e se ci sono dei Corsi patatoni che fanno la festa a tutti gli estranei che entrano in casa sta pur certa che nel loro DNA hanno sangue BOXER da vendere, percio cercate di trovare la soluzione che vi ho suggerito senza forzare lo splendido carattere del vostro cane perche la loro indole è quella di stare in giardino fuori casa a fare la guardia e proteggere la famiglia,infatti il nome corso deriva dal latino guardiano del recinto. A sentirci ciao Valerio

    • #28869
      saretta
      Partecipante

      Grazie Valerio, però non credi che quando è
      Eccessivamente protettivo diventa un problema?
      A me fa piacere se sto in giro e nessuno può toccarmi,
      ma se faccio entrare io degli amici a casa il mio cane
      dovrebbe capire che nn sono nemici pericolosi…
      oltretutto sta cambiando carattere anche con i cani
      maschi e pensavo che un corso di obbedienza poteva
      servire anche perché quando è sciolto se vede altri cani
      nn mi obbedisce più ma corre subito a litigare…

    • #28871
      Anonimo
      Inattivo

      Il cane corso è come una FERRARI quando dai gass va ma poi bisogna saperla giudare, il piu delle volte il corso di addestramento lo dovrebbero fare i padroni per arrivare a gestire il cane in maniera adeguata, e bisogna segliere bene gli addestratori ,perche ci sono in giro molti addestratori che puntano sulla cosidetta socializzazione e alla lunga rovinano il carattere del cane e se il cane è veramente portato per la guardia il problema rimane comunque,ma con il risultato di avere un cane meno sicuro di se stesso, potenzialmente piu pericoloso, comunque fai un po te se vuoi provare a fare dei corsi di addestramento fa pure, ma lo ripeto il cane corso va tenuto chiuso nel BOX quando in casa ci sono degli amici,se poi lo state facendo vivere in casa insieme a voialtri, e non avete un giardino, be secondo me avete sbagliato razza,(la mia è solo una supposizione non perndetevela a male) se invece hai un giardino fai come ti dico io e avrai un sacco di problemi in meno, per quanto riguarda gli altri cani,io sono dell’idea che un cane corso maschio non si dovrebbe mai lasciarlo libero da solo in un parco, perche è un cane nato per vivere in un altro modo e per fare altre cose(gia descritte in altre sedi)e non è assolutamente adatto a socializzare subito con cani estranei specialmente dello stesso sesso , ciao Valerio

    • #28924
      BR1
      Partecipante

      Buongiorno a tutti. Lo scorso giovedì siamo andati a prendere il cucciolo di cane Corso che avevamo scelto quattro giorni prima in allevamento (Il tempo tecnico di costruirgli la cuccia, organizzarci…). Si è dimostrato da subito – ancora nel trasporto in macchina – MOLTO pauroso. Il giardino è a sua disposizione (150 mt circa); nella cuccia non vuole entrare; il primo giorno si è nascosto (Anche per dormire) dietro due file di tufo; il secondo dietro un grosso vaso; dal terzo invece rimane sdraiato o seduto sullo zerbino davanti alla porta di casa: sembra dorma parecchio. Però al minimo rumore si spaventa, facendo un salto… noi lo coccoliamo in continuazione e lui ricambia con delle potenti leccate, quindi apprezzando. Tre pasti al giorno da gr. 150 di crocchette, che divora in un lampo; una minuscola fettina “trasparente” di wurstel quando segue le ns indicazioni (non entrare nell’orto, non entrare in casa…) per premiarlo. Ha 9 mesi, anche se l’allevatore aveva detto averne 7, poi all’atto del ritiro ci siamo accorti dell’errore leggendo sul suo libretto sanitario, ma ci era piaciuto da subito ed abbiamo preferito trascurare questo particolrae, anche se… La mia domanda sarebbe: stiamo facendo errori nell’allevarlo? E’ il ns primo cane! Tra quanto dovrebbe imparare a fare la guardia: sembra ancora molto impaurito e quando qualcuno si avvicina al cancellino d’entrata se ne va, come se avesse paura. Quando mia moglie prende la scopa per pulire scappa: ho il sospetto che l’abbiano picchiato. Scusate se mi sono un pò dilungato nel racconto, ma volevo darmi più informazioni possibili per una risposta quanto più certa possibile. Vi ringraziamo anticipatamente e complimenti per il Forum.

      Bruno, Daniela & Giada.

      P.S.
      Chiedo scusa, ho inserito la mia “lunga chiacchierata” come fosse una risposta, ma non sapevo come fare! Scusate e grazie ancora.[img][/img]

    • #28928
      Christian
      Partecipante

      Ciao, pure il mio cucciolo all’inizio si era dimostrato molto pauroso, in casa diciamo che giocava, abbaiava e dormiva di gusto, però fuori da casa dovevo tirarlo (nel vero senso della parola), si inchiodava con le sue zampettone e non voleva più seguirmi, aveva la faccia veramente terrorizzata e tremava come una foglia, sinceramente mi ero un pò scoraggiato perchè pensavo di aver preso un corso che non era proprio un corso, ora invece a forza di portarlo fuori (tutti i giorni) e incoraggiarlo su tutto sta tirando fuori i suoi attributi, è una forza della natura nel suo cortile e fuori ha fatto veramente dei notevoli progressi, e tutto in 3 mesi (ora Orion ha 5 mesi e mezzo).
      Per quanto riguarda la domanda su quando inizierà a fare la guardia..io l’ho portato a casa che aveva 2 mesi e mezzo, come ti dicevo era molto pauroso fuori casa, però nel suo territorio si è sempre comportato da piccolo guardiano, diciamo che quando mi suonavano puntava la porta e sbuffava, poi vedeva magari dei miei famigliari e subito scodinzolava e faceva la pipì per l’emozione (tutto questo nel primo mese). Io non sono un esperto però penso che ce l’abbia nel sangue l’istinto del guardiano, cqe aspettiamo che Valerio intervenga..lui è un esperto. Dovete avere tanta pazienza ragazzi, ricordate che è da poco arrivato nella sua nuova casa, appena si sistemerà vedrete che cambieranno le cose, per lui e per voi.
      Volevo chiederti una cosa..hai scritto che mangia 3 pasti al giorno da 150 gr. di crocchette e ha 9 mesi, il mio cucciolo di 5 mesi ne mangia 210 gr. 3 volte al giorno ed è bello snello (anche perchè lo faccio pedalare 🙂 ), magari dipende dalle crocchette? Mi sembrano un pò pochini.

      Statemi bene!

    • #28930
      BR1
      Partecipante

      Ciao Christian, grazie per la solerte risposta. In effetti la ciotola è subito vuota, ma l’allevatore che me l’ha venduto avrebbe detto gr. 400 al giorno, perchè sono delle ottime crocchette, io gli faccio fare 3 pasti da 150. Ciao.

    • #28931
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao BR1 e Christian ultimamente era un po che non ci sentivamo ma sono stato lontano dal forum sia per lavoro sia per il fatto che sono ritornato da poco dal SUD dal allevamento del mio amico(al momento non faccio nomi per motivi pubblicitari)dove scegliendo insieme a lui sia la femmina che il maschio riproduttore penso proprio di tirare fuori dei ciuccioli per me con i controcazzi,ma veniamo al problema di BR1il fatto che il cucciolone (a 9 mesi è gia un cucciolone)abbia manifestato subito paura da da pensare( un buon corso gia a 5 mesi incomincia ad abbaiare agli estranei), ma potrebbe essere pure un problema di adattamento, io consiglierei di posizionare la cuccia vocino alla porta di ingresso,cosi lui si sente piu protetto,voialtri comportatevi sempre in maniera lineare,e incoraggiatelo a giocare magari pure con la scopa nel senso di lasciarla li incustodita in modo che lui la consideri un gioco, poi portatelo in giadino insieme a voialtri e pattugliatelo insieme a lui e lodatelo quando si comporta bene in modo che prenda fiducia in se stesso,perche come ho gia affermato la guardia un cane ho ce la ha nel suo DNA o se ne è privo potra fare tutti i corsi di addestramento dell’universo ma non la fara mai, io spero che il vostro cucciolo sia un guardiano, ma come ho gia scritto altre avolte ,oggi gli allevatori che allevano cani corsi veri ne rimangono veramente pochi e i piu quanto decantano i loro campioni , quando io gli chiedo campioni di che cosa? loro mi rispondono di bellezza alle gare ENCI allora capisco di avere di fronte dei cagnari che di cane corso ne hanno sempre visti pochi, ma non fatevi intimorire dalle mie parole,fate come vi ho detto e poi staremo a vedere teneteci informati ciao saluti Valerio

    • #28950
      gabrycaos
      Partecipante

      salve a tutti, volevo chiedere un consiglio riguardo il mio cucciolo (ha due mesi), sta mettendo i denti, quindi morde qualsiasi cosa gli capiti a tiro, comprese mani e pantaloni dei malcapitati di passaggio… ha mille giochi con cui fargli sviluppare la dentatura, ma se provi a farcelo giocare se li porta dentro la cuccia e torna a morderti le mani, si attacca anche ai pantaloni mentre stai camminando, e anche se lo trascini (ovviamente non di proposito) non molla. ho provato a sgridarlo e anche con qualche schiaffetto di correzione (non facendogli del male però) ma lui sembra rifarti faccia; abbaia e continua con più foga di prima. Chi mi può illuminare sul mio comportamento?

    • #28951
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao gabry il tuo cucciolo manifesta il classico comportamento del cane che è stato portato via dalla cucciolata troppo presto,infatti due mesi sono un po pochini per portarsi a casa un cane, il cane le relazioni sociali e il modo di comportarsi le impara dalla madre nei primi 3 0 4 mesi della sua vita , la madre gli insegna il galateo canino sgridandolo molto severamente e mordendolo alla collotta(altro che schiaffetti) quando non si comporta bene ,gli insegna a moderare il morso nel gioco,e sopratutto gli insegna a relazionarsi con i fratelli per imparare la sua futura posizione sociale,il tuo cane ora sta provando con te quanto è grande la sua forza,e non gli interessano per niente i giochi per i denti, lui morde perche giocando violentemente cerca di rafforzare la sua posizione sociale e fa male perche non ha mai imparato a moderare il morso,e siccome nessuno lo fronteggia e lo sgrida come si deve continua imperterrito nel suo comportamento,ora quando lui ti si attacca ai pantaloni arrivagli subito con un bel manone di quelli che non si dimenticano,( non ti preocupare non ti porta di sicuro rancore anzi se lo deve ricordare)vedrai che piano piano smette e poi fa altrettanto quando morde troppo forte mentre gioca,con il tempo dovrebbe capire quale è il suo posto ma come ho gia scritto prima se fosse rimasto con la madre e i fratelli almeno 3 mesi questi problemi non li avresti avuti ciao e tienimi informato Valerio PS non avere paura in natura le botte della mamma sono quelle piu durature da ricordare

    • #28952
      gabrycaos
      Partecipante

      ciao valerio, so di averlo preso troppo presto, ma non si poteva fare altrimenti, piuttosto che vederlo relegato in canile ho preferito prenderlo io, che vivo in campagna ed ha tutto lo spazio che vuole perr muoversi e crescere in libertà. Spesso lo lascio insieme ai cani di mio zio (una dalmatina incrociata di 5 anni e un cucciolo di pastore del caucaso con cui gioca sempre) proprio per farlo sentire “in famiglia”. Cmq grazie per il suggerimento e sì, ti terrò informato!

    • #31267
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Ho notato con stupore che nessuno risponde ai miei interrogativi sull’addestramento del Corso, eppure il problema è stato affrontato più o meno direttamente da molti di voi.
      Io ho sempre avuto cani ma non Corsi. Con tutti i cuccioli che ho preso mi sono così regolato: ho fatto in modo, all’arrivo del cane, di essere libero dal lavoro, per potergli dedicare l’intera giornata almeno per un po’. Mi sono trasferito in una cascina che ho, piuttosto isolata, fuori città; così ho evitato ogni problema riguardo all’educazione igienica, che in città è difficile, ed anche il contatto con troppe persone. Dopo la prima settimana ho cominciato a portare in giro i cuccioli per abituarli a vedere estranei, cani e persone, badando ad evitare però contatti eccessivi o pericolosi. La condotta al guinzaglio e la fiducia in se stessi l’hanno tutti appresa con grande naturalezza, tanto che io le ritenevo doti innate, ma parlo di Pastori Tedeschi. L’addestramento vero e proprio, ma non per le gare, l’ho sempre svolto da me perché è un gioco che mi diverte e che diverte i cani, i quali tutti hanno imparato benissimo la guardia, la difesa, il comportamento in società. La pista no, perché io non so insegnarla e non ho mai dato i miei cani in mano ad altri. Poi, non so perché, tutti i miei cani erano piuttosto propensi alle liti con altri maschi, perciò ho dovuto sempre fare attenzione.
      Ora sento dire che il carattere del Corso è diverso, ma in verità credo che il mio metodo resti valido e lo seguirò ancora per il prossimo cucciolo che prenderò, poiché il mio vecchio amico mi ha lasciato. Solo, mi documento con tutti voi perché c’è sempre da imparare e non respingo mai a priori i buoni consigli, che quando posso cerco di ricambiare. Dunque, datemi notizie su cani ed allevamenti e grazie a tutti.
      Giuseppe

    • #31278
      Maswa
      Partecipante

      Giuseppe mi dispiace non aver risposto ai tuoi precedenti 3d ma lo faccio ora per quel poco di esperienza che ho aqcuisito fino ad ora riguardo al corso e devo dirti che è effettivamente un cane completamente diverso; diverso però per quanto riguarda il carattere e i tempi in cui lo forma non credo nei metodi di addestramento che quelli valgono per tutte le razze. Anche io ho avuto altre razze prima di Maya, tutti cani di grossa taglia e il metodo di educazione tipo condotta al guinzaglio, richiamo e obbedienza in genere il Corso risponde nella stessa maniera; tutt’altra cosa è invece la formazione del temperamento, della sicurezza in se stesso ecc. mentre le altre razze in media si formano entro il primo anno di età, ( chi più chi meno) il corsaro impiega molto più tempo, rimane cucciolone, giocherellone, timidone anche fino ad oltre i 15 mesi; chiaro che dipende anche dalle linee di sangue che lo precedono e altri fattori che potrebbero anticipare il tutto. Io volevo un cane da Guardia con la G maiuscola e sono arrivato per caso a leggere del Corso, ho deciso per questa razza perchè avendo bambini in casa era l’ideale. Maya sta uscendo ora come carattere a quasi 14 mesi e come avrai letto nei miei post me ne stavo facendo una malattia e lì troverai le risposte a tutte le tue domande con le rispettive rassicurazioni di Valerio che non si stancava mai di dire che il Corso sarebbe uscito sicuramente, e così è stato. Per quanto riguarda gli allevamenti io ho preso Maya da un privato per scelta personale ma conosco a Roma un buon allevatore ed esperto il cui nome non penso posso darti qui ma se mi contatti in PVT posso darti tutte le informazioni, considera che è lo stesso dove Eddie ha preso il suo cucciolone.
      p.s. Giuseppe se hai pazienza e tempo su questo forum ci sono 3d che rispondono a tutte le tue domande perchè sono le stesse fatte da me e da molti di noi.

    • #31282
      Christian
      Partecipante

      Io in questo periodo ho problemi col pc e quindi vi devo leggere dal cell..la pazienza però e’ poca anche perché come ho già detto più di una volta il sito ha problemi sul telefono. E’ questo il motivo se non rispondo spesso.

    • #31283
      Anonimo
      Inattivo

      Si parla tanto di addestramento e di coraggio dei cuccioli , Venerdi sera ero a passeggio con mia moglie e avevamo naturalmente io Noor al giunzaglio e lei Spitz, un mio amico avendomi visto da lontano si è nascosto dietro un albero(scherzi da povero salame che scherza con il fuoco)e al momento in qui io passavo con Noor è scattato fuori di colpo,Noor è scattata come una molla contro il salamotto ringhiando, e l’ ho fermata solo con un bel tirone al guinzaglio, altrimenti il coglione si sarebbe beccato in bel morso,ma la cosa che mi ha stupito è stato il fatto che dopo che ha riconosciuto il mio amico(ci gioca sempre quando viene a trovarla) gli è andata vicino e con un sordo ringhio affettuoso e dandogli un leccone lo ha riproverato facendogli capire che se per caso gli avrebbe fatto male gli sarebbe dispiaciuto,e in una cucciola di 8 mesi è notevole, questo per dire che se nella linea di sangue esistono i presupposti e i cani sono allevati sulla funzione e non solo sulla morfologia la guardia e la difesa del padrone non c’è bisogno di insegnarla perche ce la hanno gia nel DNA ciao a sentirci Valerio

    • #31285
      Ale.c22
      Partecipante

      Ieri ero seduto su una panchine con Ares che il 6 maggio fa 4 mesi, lui sdraiato (logicamente era al guinzaglio) e chiunque si avvicinava troppo gli abbaiava senza andargli in contro per mordere ma come avviso di stare lontani.

    • #31287
      eddiehardcore7
      Partecipante

      Il mio è ancora piccolo, probabilmente la sua linea di sangue vanta (spero) esemplari di ricca personalità e coraggio.. Ha una tigna impressionante, l’altra sera ha giocato un paio di ore con un Akita di grossa struttura, poiché discendente direttamente da giapponesi, ebbene dopo alcuni minuti di timidezza e paura ha cercato in tutti i modi di sottometterlo, impavido, soprattutto quando l’altro stava sdraiato; aveva una costanza di rompere le scatole davvero notevole.. Naturalmente l’Akita di questo mio amico é un cane molto stabile, però ci ha impressionato.

      Detto questo, per il mio gusto di cane, sono favorevole ad una addestramento volto alla socializzazione o alla difesa, sinceramente non mi piacciono quei cani che con l’addestramento vengono snaturati e diventano automi.. Io, seppur fa cazzate, lo preferisco cane anziché automa.. E ve lo dico per esperienza perché mie amici hanno dei cani super addestrati che fanno di tutto, ma li vedo snaturati dalla loro indole, quasi sofferenti.. É un mio pensiero, non voglio dire che sia giusto così, però mi piace il cane non l’automa..

    • #31305
      Maswa
      Partecipante

      Valerio che gioia andare in giro con NOOR ;)…spettacoloooo.

      eddie è la cosa che mi rimane da risolvere con Maya, anche lei da quando aveva 4/5 mesi quando riusciva a trovare un cane che giocava con lei non resisteva più di un minuto e poi lo doveva sottomettere, oggi invece le cose sono cambiate, ma in peggio, cerca proprio la lite, cerca una minima scusa per attaccare, uno sguardo di sfida o un abbaio di troppo e quando la ignorano lei fà un giro largo e poi di corsa gli impatta di petto sul fianco e poi gli mette i denti sul collo ringhiando, grazie al cielo non stringe ancora. Ho risolto quasi tutti i suoi vecchi problemini e mi rimane questo e un pò il richiamo che quando vuol far finta di non sentire ci riesce molto bene. Fino a qualche settimana fà usavo le maniere dolci ma quelle un tantino più cattive sembra capirle meglio. Maya con l’addestramento sta capendo che può affrontare le minacce, che è abbastanza forte da far scappare “l’avversario umano”. Ho scelto l’addestramento esclusivamente per questo motivo, fargli prendere più sicurezza in se stessa. Ma come dice Valerio ci sarebbe arrivata comunque anche se con un tantino più di tempo.

    • #31311
      eddiehardcore7
      Partecipante

      Lavorare su questi aspetti che hai elencato mi trova completamente d’accordo..

    • #32648
      Francesco
      Partecipante

      Ciao gabry il tuo cucciolo manifesta il classico comportamento del cane che è stato portato via dalla cucciolata troppo presto,infatti due mesi sono un po pochini per portarsi a casa un cane, il cane le relazioni sociali e il modo di comportarsi le impara dalla madre nei primi 3 0 4 mesi della sua vita , la madre gli insegna il galateo canino sgridandolo molto severamente e mordendolo alla collotta(altro che schiaffetti) quando non si comporta bene ,gli insegna a moderare il morso nel gioco,e sopratutto gli insegna a relazionarsi con i fratelli per imparare la sua futura posizione sociale,il tuo cane ora sta provando con te quanto è grande la sua forza,e non gli interessano per niente i giochi per i denti, lui morde perche giocando violentemente cerca di rafforzare la sua posizione sociale e fa male perche non ha mai imparato a moderare il morso,e siccome nessuno lo fronteggia e lo sgrida come si deve continua imperterrito nel suo comportamento,ora quando lui ti si attacca ai pantaloni arrivagli subito con un bel manone di quelli che non si dimenticano,( non ti preocupare non ti porta di sicuro rancore anzi se lo deve ricordare)vedrai che piano piano smette e poi fa altrettanto quando morde troppo forte mentre gioca,con il tempo dovrebbe capire quale è il suo posto ma come ho gia scritto prima se fosse rimasto con la madre e i fratelli almeno 3 mesi questi problemi non li avresti avuti ciao e tienimi informato Valerio PS non avere paura in natura le botte della mamma sono quelle piu durature da ricordare – See more at: https://www.italian-cane-corso.com/forum/forum-cane-corso-group3/addestramento-del-cane-corso-forum6/addestramento-cane-corso-thread16.1/#sthash.xq1CqFlm.dpuf

      Leggendo mi è sembrato che si stesse parlando del mio cucciolo, e poiché anche io sono stato spinto a prenderlo a 40gg. ha avuto sin dai primi giorni lo stesso comportamento che Valerio con molta competenza ha suggerito. Detto questo intendo dare il mio contributo, tranquillizzando chi vive lo stesso problema. Perché in effetti con i giorni che passano il mio cucciolo tende a ridurre la voglia di mordicchiare. Premetto come al solito che non avevo mai posseduto cani prima di adesso, per cui molto sto imparando con il prezioso aiuto di codesto forum. Ma a mio modesto parere, il vero problema è della gran parte di proprietari, i quali pensano di voler molto bene ai propri cuccioli, dispensando solo coccole e assolutamente mai un solo rimprovero, figuriamoci uno scappellotto o sculacciata. Questo comportamento viene considerato violenza gratuita. Mentre secondo me si dimentica che i cuccioli dovrebbero essere considerati a tutti gli effetti come dei bambini e quindi sono i nostri figli. Per quanto mi riguarda ho avuto tre figli e pur non usando mai in nessun caso violenza nei loro riguardi, ma ho avuto sempre molta fermezza nell’educarli, con risultati brillanti direi, visto che sono tre splenditi figli sotto tutti gli aspetti. Ma concludo dicendo, che ogni qualvolta si è reso necessario ho usato il rimprovero severo e quando non bastava qualche sculacciata con le pantofole di “stoffa” non le ho fatte mancare. Questo certamente non ha concorso a violentarli fisicamente e tanto meno psicologicamente, ansi credo proprio che sono stati aiutati a crescere diventando adulti nel migliore dei modi possibili. Quindi concordo pienamente con Valerio ed aggiungo che un detto dice. Chi ti fa piangere molto spesso è perché ti vuole bene, non male. Ed i cuccioli di cane non sono meno dei bambini, per furbizia, se capiscono che li vizi e non li sgridi mai sei perso, faranno ciò che vogliono anche da grandi. O no Valerio?

    • #32649
      Francesco
      Partecipante

      P.S. Chiedo scusa, ho inserito la mia “lunga chiacchierata” come fosse una risposta, ma non sapevo come fare! Scusate e grazie ancora.[img][/img] – See more at: https://www.italian-cane-corso.com/forum/forum-cane-corso-group3/addestramento-del-cane-corso-forum6/addestramento-cane-corso-thread16/#sthash.WNl9dF36.dpuf.

      Intanto non avete nulla da scusarvi, qui fa a tutti piacere scambiarsi esperienze e poiché gran parte degli avventori abbiamo molto da imparare, più si scrive e meglio è per tutti.
      In quanto al vostro cucciolo, da quanto ho appreso, credo che che avete poco da fare, prendersi cura di un cucciolo ce sia Corso o altra razza è una pura questione di una serie di fortune. La prima delle quali ad esempio incappare in un vero allevatore appassionato di cani e non al denaro, cosa ormai rara per altro. L’altra è quella di avere avuto la fortuna di trovare un cucciolo di ottima selezione. Detto questo il resto pare che lo faccia lo stesso dna del cucciolo. Anche io mi ero molto preoccupato all’inizio nel cercare di intervenire il più possibile per crescerlo a mia misura. Ed invece ho imparato grazie al forum, che non serve a nulla addestrarlo, il Corso v’ha fatto vivere libero e sereno all’interno del suo branco cioè la sua nuova famiglia. E per poter fare questo, è necessaria un’altra ancora di fortuna, quella di avere a sua disposizione un grande spazio all’aperto, ed io penso e spero di avere avuto quelle di prima menzionate, ma solo il tempo mi confermerà quanto vado vedendo fino ad adesso. E quest’ultima di un giardino di 1000 mq raddoppiato perché un altro tanto del confinante è libero e senza recinto, con facoltà del Corso di pattugliarlo. Quindi chi lo farebbe vivere in appartamento sbaglia di grosso per se e per il Corso. E allora metteteci tanto amore, severità quando occorre, molta pazienza e tempo per lui e se sono rose vedrete che fioriranno.

    • #32688
      capitanoano
      Partecipante

      Buongiorno a tutti ragazzi, sono stato lontano un pò dal forum perchè l’arrivo di un figlio ti porta via tempo ed energie.
      Posso dirvi che con l’aiuto di un bravissimo addestratore ho imparato a conoscere e soprattutto a capire il mio cane. Il ragazzo che mi ha seguito ha lavorato prima su di me e solo in un secondo momento sul cane, ma a quel punto era diventato tutto molto più semplice e naturale. Vi garantisco che nel giro di qualche mese il rapporto tra me e il mio cane è migliorato, maturato. Che poi più che addestrarlo è stato un percorso di obbedienza. Il cane è sempre lo stesso, il carattere quello è, ma farmi capire con un solo comando, vedere che risponde positivamente, come se fosse tutto sempre un gioco, beh ragazzi per me è davvero motivo di gioia.

    • #32694
      Anonimo
      Inattivo

      Bene questo è ottimo ,il più delle volte è solo necessario instaurare un buon rapporto con il proprio cane,e un percorso di addestramento va benissomo ,specialmente per i padroni (che il più delle volte sono quelli che ne hanno bisogno) e poi con il cane corso è facile addestrarlo ci sono razze che sono molto più difficili e impegnative, ciao Vale

    • #32776
      cliff7886
      Partecipante
      Quote:
      Cita da: Valerio Ricci il April 2, 2013, 18:56
      Il cane corso è come una FERRARI quando dai gass va ma poi bisogna saperla giudare, il piu delle volte il corso di addestramento lo dovrebbero fare i padroni per arrivare a gestire il cane in maniera adeguata, e bisogna segliere bene gli addestratori ,perche ci sono in giro molti addestratori che puntano sulla cosidetta socializzazione e alla lunga rovinano il carattere del cane e se il cane è veramente portato per la guardia il problema rimane comunque,ma con il risultato di avere un cane meno sicuro di se stesso, potenzialmente piu pericoloso, comunque fai un po te se vuoi provare a fare dei corsi di addestramento fa pure, ma lo ripeto il cane corso va tenuto chiuso nel BOX quando in casa ci sono degli amici,se poi lo state facendo vivere in casa insieme a voialtri, e non avete un giardino, be secondo me avete sbagliato razza,(la mia è solo una supposizione non perndetevela a male) se invece hai un giardino fai come ti dico io e avrai un sacco di problemi in meno, per quanto riguarda gli altri cani,io sono dell’idea che un cane corso maschio non si dovrebbe mai lasciarlo libero da solo in un parco, perche è un cane nato per vivere in un altro modo e per fare altre cose(gia descritte in altre sedi)e non è assolutamente adatto a socializzare subito con cani estranei specialmente dello stesso sesso , ciao Valerio

      Ciao Valerio io vivo in un appartamento di 120mq ma non ho il giardino….quindi mi sconsiglio di acquistarlo????grz

    • #32780
      Anonimo
      Inattivo

      TI dovrei dire di comprare un cane corso, ti dico invece prima fatti un po di esperienza canina, poi valuta bene, il cane non è un telefonono che se poi non funziona lo getto, è un animale che farà parte della famiglia,e tenere un cane corso chiuso in un appartamento senza neanche un terrazzo……… pensaci bene , ma prima di tutto fatti una cultura cinofila studia e incomincia a freguentare campi da addstramento cosi vedi come impegnano i cani , ciao a sentirci Valerio PS scusa se sono stato brusco , mai canili sono pieni di cani comprati da gente che poi si è resa conto di non poterli gestire

    • #32784
      Francesco
      Partecipante

      Forse vi sembro troppo riverente verso Valerio ma non posso esimermi nell’esprimere apprezzamento su ogni suo intervento. Ma solo perché dimostra molta competenza e vero amore per questa razza. Per questo vi consiglio di fare tesoro dei suoi suggerimenti. Uno in particolare fra tanti argomenti che mi preme concordare è la scelta ponderata che bisogna fare. Io ho scelto il corso anche senza alcuna esperienza, perché mi è bastato conoscere i miei bisogni. Volevo un compagno e amico che facesse benissimo la guardia alla residenza e molto protettivo con la famiglia. Ed appena saputo del corso mi sono innamorato. Pur sapendo sin dall’inizio e adesso ancora di più che un corso che dicasi di razza deve essere come lo descrive Valerio. Ed io mi sono fatto un mazzo per costruire una gabbia 2×2 ed un recinto perimetrale. E sto facendo sacrifici per arrivare in tempo prima che diventi grande. Ed una certezza che ho avuto da subito ed in seguito confermata da Valerio. Che il mio corso deve stare al sicuro per me e per gli altri nella sua gabbia ma giusto il tempo delle visite che ricevo. Subito dopo starà libero. Fuori lo porterò di certo ma a fare trekking insieme non al parco . Quindi non predetela a male ciò che dice Valerio se non avete quei bisogni di cui sopra cambiate razza.

    • #32790
      Christian
      Partecipante

      ..io lo portavo al parco quando era cucciolo, per farlo giocare ecc…col passare del tempo però le cose solo cambiate, appena vedeva un cane passare partiva subito ad abbaiare bello teso, gli altri padroni non si fidavano a far giocane il loro cane con Orion, quindi alla fine lui restava solo mentre nel recinto accanto si riempiva di cani. Ora se vede un cane sono guai..cqe l’importante per me e’ che stia a stretto contatto con la famiglia.

    • #32796
      Francesco
      Partecipante

      Infatti anche io concordo e credo che principalmente un cane corso è ben felice di vivere serenamente a stretto contatto con la famiglia e ed è ben lierto di vigilare su di essa e la proprietà. Le passeggiate al parco o in centro città per un corso credo che sia noioso ed un inutile rischio per il proprietario. Certo che per chi ha scelto questa razza non avendo un piccolo giardino. Diventa un esigenza farlo uscire, è ovvio e per questi possono nascere alcuni problemi come quelli citati. Sempre secondo il mio modesto parere.

    • #32799
      Anonimo
      Inattivo

      il cane corso ama fare passeggiate insieme alsuo padrone le adora!, io ad esempio sono riuscito a convincere la piccola Noor che il mondo non è in guerra con noi, e per questo non lo si deve attaccare di continuo,ora dopo un addestramento durato 4 mesi viene tranquillamente al guinzaglio in centro, ma attenzione se incontra un cane che le ringhia, o una persona che si avvicina al sottoscritto in maniera un pò anomala entra subito in modaltà protezione, ma il cane corso tradizionale è caratterizato da questo carattere, cioè il non avere paura di niente ed essere sempre pronto a difendere i propri cari,si traduce che nei campetti a fare i giochi con gli altri cani nisba!! non gli interessa, solo passeggiate al guinzaglio e lunghe sedute di caccia nei boschi ciao Vale

    • #32802
      Francesco
      Partecipante

      Era proprio quello che mi aspettavo di sapere da un esperto. Infatti ciò che temo di più non è affatto chi potrebbe avvicinarsi con fare anomalo. Ma quanto un possibile incrociarsi con un cane adulto che ringhia. E non sapendo come poter intervenire per distoglierlo o ancora meglio desistere da eventuali attacchi, personalmente cercherò di evitare tali situazioni. Almeno che sia possibile avere somministrata una dose di sicurezza da chi il corso lo conosce bene. Che ne dici tu Valerio, forse esagero in prevenzione?

    • #32803
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato
      Quote:
      Cita da: Valerio Ricci il October 1, 2014, 05:25
      io ad esempio sono riuscito a convincere la piccola Noor che il mondo non è in guerra con noi, e per questo non lo si deve attaccare di continuo,ora dopo un addestramento durato 4 mesi viene tranquillamente al guinzaglio in centro…

      E non vorresti insegnare anche a noi come si fa? Sarebbe utile a tutti, penso.

    • #32804
      Francesco
      Partecipante

      Ben detto Giuseppe, sono anch’io in trepida attesa, sarebbe certamente molto gradita una lezione al riguardo.

    • #32806
      pino1960
      Partecipante

      Jago, che ha solo 8 mesi il 14 p.v., per adesso vorrebbe giocare con gli altri cani, ma in due occasioni ho incrociato due maschi adulti che gli hanno abbaiato addosso, il mio “cucciolo” era un altro cane, incazzato e bavoso in modo impressionante; così anche io adesso vado per boschi con la speranza che non vi siano randagi in giro; con le persone, poi, ha un comportamento particolare, se sono fuori del recinto abbaia con il suo vocione che si sente ad un Km, ma una volta entrati sono feste per tutti.
      Per concludere ogni insegnamento utile a far diventare più “sociali” i nostri cani è più che ben accetto.

      Grazie – saluti Pino

    • #32809
      Francesco
      Partecipante

      Il mio invece è ancora cucciolo per cui non ho esperienze personali però un amico mi ha detto che con il suo è potuto uscire solo una volta perché è aggressivo anche con l’uomo. Addirittura batte anche i denti appena incrocia un passante figurati con i simili. Cmq
      spero che il mio non mi riesca così mi dispiacerebbe molto se facesse paura anche hai passanti. Per tanto accetto ogni consiglio specie al riguardo.

    • #32811
      Anonimo
      Inattivo

      UN po di pazienza e riordino le idee e vi spiego la tecnica, dato che solo di tecnica si tratta,e il cane corso si lascia maneggiare molto dal suo padrone,

    • #32812
      Francesco
      Partecipante

      Aspetteremmo pazienti Stanne certo intanto grazie anticipate

    • #32819
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao tutti allora ho incominciato a dire la verità a portare Noor in giro gia all’età di 3 mesi al giunzaglio in paese , e fin dai primi giri mi sono accorto che la piccola era molto intollerante con gli estranei (forse un po troppo) va bene che entrava in protezione ,ma insomma aggredire i cammerieri del Bar era troppo! allora ho incominciato a portala in giro al mare in mezzo a molta gente (un cucciolo si plasma meglio) e tutte le volte che sgarrava si prendeva un calcio nel sedere ,veloce e immediatoe lei rispondeva molto bene al trattamento quando ha incominciato a rigare drittoe ad agredire solo chi volevo ioi (tre mesi di lavoro), ho incominciato in campagna senza tante persone in mezzo a insegnarle (e questo è importantissimo) il richiamo cioè tutte le volte che lo chiamate qualsiasi cosa che il cane fa deve ritornare,per fare questo occorre che l’attenzione del cane sia sempre su di voi e li ci vuole un rapporto stretto con il cane , una volta che Noor ha imparato il richiamo il resto è venuto fuori velocemente nel senso che quando incontravo delle persone e lei stava per entrare in attenzione gia basta il tono di voce e lei si calma, ora in mezzo alla gente ci sta e nei Bar è molto tranquilla, ma attenzione se vado in giro al mattino presto ed è buio allora non ci sono santi che tengano, nel buio non vuole nessuno che si avvicinie attacca come un tornado, ora sto facendo la condotta senza giunzaglio e anche qui mi ha sorpreso perche sta imparando velocemente (ho scoperto che ha Noor piace lavorare) e devo dire che quando e senza guinzaglio è molto più ubbidente e reattiva agli ordini ,certo che Noor nella scala delle dominanze non essendo un cane ALFA sta sempre a sentire cosa dice il suo capobranco Padre,perche lei è un BETA e i BETA nella gerarchia lupesca sono i Guerrieri , i cacciatori quelli che difendono il branco e lei da brava giìuerriera una volta che ha un compito lo assolve velocemente e con solerzia per lei la cosa più importante e stare con me e soddisfare le mie richieste , secondo me i Beta fra le varie tipologie caratteriali sono i più godibili, ciao a sentirci Vale

    • #32820
      Francesco
      Partecipante

      Bene Valerio lezione recepita e ti ringrazio in anticipo per i tuoi interventi sempre molto dettagliati. Sulla base di quanto hai detto ho da fare alcune considerazioni. Per prima cosa mi pare di aver capito da alcuni precedenti tuoi post, che ogni cane essendo un essere vivente come noi ciascuno e quindi ha il suo temperamento, per cui quello che vale per il tuo Noor non può valere per qualsiasi altro vero?. Per tanto ad esempio il mio Dante cucciolo che ti ricordo è nato la prima settimana di luglio, vive in un grande giardino ed ogni qualvolta che suonano al citofono si mette in attenzione ed appena vede il mio ospite che si avvicina, da lontano lo osserva ed appena si avvicina gli fa le feste. Per cui io non lo vedo particolarmente aggressivo, e da questo potrei presumere che non dovrei avere i problemi in oggetto che discutiamo, ansi sembra molto socievole, forse è perché ancora troppo cucciolo? E quindi alla luce di questo lo dovrei correggere o forse e meglio aspettare che tiri fuori il suo carattere a quanto ho capito fino ad adesso, considerato che in seguito di certo cambierà. Fatto sta che al momento io lo incoraggio a socializzare, faccio bene o male?.
      Infine voglio chiederti se non è troppo, di essere più chiaro a proposito della scala delle dominanze, visto che la mia scarsa esperienza non mi ha fatto capire gran ché.

    • #32821
      Christian
      Partecipante

      Secondo me sono come le persone, noor sin da piccola si e’ dimostrata tosta, un cane insicuro non potrà mai diventare un buon cane da guardia (per guardia non intendo abbaiare e bom, quello lo fanno meglio i cani pulce). Alla base di tutto come ha sempre detto valerio ci sono i genitori, i nonni, ecc…

      Non parlo di dante ma in generale 🙂

    • #32824
      Francesco
      Partecipante

      Certamente Cristian, sono d’accordo su quanto affermi. E se può servire per avere un giudizio cito i genitori di Dante. Dragon e Dea. Anche se penso che non basti, perché forse ci vogliono più dati o basta sapere i nomi?

    • #32825
      Francesco
      Partecipante

      Certamente Cristian, sono d’accordo su quanto affermi. E se può servire per avere un giudizio cito i genitori di Dante. Dragon e Dea. Anche se penso che non basti, perché forse ci vogliono più dati o basta sapere i nomi?

    • #32826
      Francesco
      Partecipante

      Certamente Cristian, sono d’accordo su quanto affermi. E se può servire per avere un giudizio cito i genitori di Dante. Dragon e Dea. Anche se penso che non basti, perché forse ci vogliono più dati o basta sapere i nomi?

    • #32827
      Francesco
      Partecipante
      Quote:
      Cita da: Francesco Rodi il October 5, 2014, 13:30
      Certamente Cristian, sono d’accordo su quanto affermi. E se può servire per avere un giudizio cito i genitori di Dante. Dragon e Dea. Anche se penso che non basti, perché forse ci vogliono più dati o basta sapere i nomi?

      per questo allego anche una foto,quindi che ne pensate? Perché festeggia chiunque viene a trovarmi ed accede in giardino?
      rn79l-IMG-20140906-WA0007.jpg

    • #32828
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Che faccia da angioletto! Ma non restano codì molto a lungo, purtroppo…

    • #32829
      Francesco
      Partecipante

      E si Giuseppe è verissimo, tuttavia credo che tutti noi amiamo questa splendita razza, proprio perché non rimarranno a lungo angioletti. Ma l’unica mia preoccupazione e solo quella di non riuscire ad esercitare il controllo in ogni situazione, vista la mia totale inesperienza in fatto di cani in genere.

    • #32830
      Francesco
      Partecipante
      Quote:
      Cita da: Francesco Rodi il October 6, 2014, 10:36
      E si Giuseppe è verissimo, tuttavia credo che tutti noi amiamo questa splendita razza, proprio perché non rimarranno a lungo angioletti. Ma l’unica mia preoccupazione e solo quella di non riuscire ad esercitare il controllo in ogni situazione, vista la mia totale inesperienza in fatto di cani in genere. [/quotei infatti vedi cosa ho voluto approntare in tutta fretta prima ancora che si farà adulto. Questo perché ho timore che quando verranno a trovarmi amici non posso riescire a farli accettare in mia presenza. Quindi sarò costretto a chiuderlo per essere sereno almeno gin tanto ci saranno ospiti.
      0958c-IMG_20140920_174921.jpg
    • #32831
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato
      Quote:
      Cita da: Valerio Ricci il October 4, 2014, 19:07
      secondo me i Beta fra le varie tipologie caratteriali sono i più godibili, ciao a sentirci Vale

      E così sei riuscito a frastornare tutti quelli che vorrebbero, o credono di avere, un cane alfa!
      Ma come fai a sapere se è alfa, beta o gamma? E comunque, non hai sempre detto che tutto dipende dalla linea di sangue? Se dipende dal genotipo, l’alfabeto greco conta nulla. Se invece è il fenotipo che conta, dovresti essere più chiaro riguardo ai metodi di addestramento: tutto quello che ho capito io si riduce ai calci nel culo, metodo che non mi piace per niente.
      Riguardo alla gabbia rammostrata da Francesco, io la trovo orribile. Ma di questo abbiamo già parlato: il massimo rapporto che si può avere col cane è quello della collaborazione, o dell’obbedienza volontaria. Il cane ideale sta sempre con te e ti accompagna in tutti i tuoi spostamenti senza mai crearti problemi. Tu Valerio, a quanto mi sembra, sei già molto vicino a questo risultato. Io vorrei capire come fai a convincere un cane di gran carattere come Noor a starti seduta vicino quando è libera ed a fermarsi quando glie lo chiedi, pur consentendole di intervenire rapidamente se è necessario. A rinchiudere un cane siamo tutti capaci; difficile è trovare un accordo per vivere insieme. Io trattengo il mio con la forza quando è troppo aggressivo, ma presto lui sarà più forte di me. Ora, se finché è cucciolo reprimo il suo spirito battagliero temo di farne un cane pavido o incapace di assumere l’iniziativa quando si renda necessario; incoraggiarlo però neanche a parlarne perché siamo già al limite o un po’ oltre: lui feste non ne fa, ma cerca ogni scusa per attaccare chiunque. Che fare?

    • #32832
      Francesco
      Partecipante

      Sai bene Giuseppe che mi sono accorto da quanto scrivi che devi essere abbastanza competente. Però forse non hai notato che io ho detto da sempre che non ho mai avuto cani, motivo per cui cerco certezze in codesto utile forum. Ma tu non sembra che sei molto generoso nel dare consigli. Detto questo che la gabbia sia orribile, ci sta che sia stata fatta male ma non è completa. Però se intendevi dirlo perché deve stare libero invece voglio sottolineare che intanto non e è nella mia cultura. Ma si tratta solo di una precauzione e credo sia utile averla pronta appena sarà adulto. Che poi io possa riuscire ad instaurare il rapporto che spero, e che tu giustamente ritieni più utile di una gabbia , ben venga. Allora vorrà dire che sarà utilizzata come cuccia perennemente aperta. Io credo sempre meglio di rischiare di vedere un amico o parente tra le sue fauci, o no?

    • #32833
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Caro Francesco, che la gabbia sia ben costruita o meno non so né mi permetterei di dare giudizi. Ma orribile è l’idea stessa della gabbia: se io pensassi che la sicurezza mia o altrui sia messa in pericolo dal mio cane farei a meno di tenerlo. Anche dal lato pratico: a cosa serve un magnifico cane da difesa chiuso in gabbia? Pensi tu che un aggressore o un ladro ti diano preavviso, affinché tu liberi il guardiano? Io trovo stridente il contrasto tra quello strumento di tortura ed il bel musino del tuo Dante: non starebbe meglio in casa, accovacciato sui tuoi piedi? Che contatto stabilisce con te o coi tuoi cari se è rinchiuso? Non immagini quanto vorrebbe essere coccolato, o perfino sgridato, pur di stare con te? E infine, quanto alle fauci, hai letto cosa è accaduto a quel ragazzo indiano caduto nella gabbia della tigre? L’isolamento e la reclusione a parer mio stimolano la ferocia e abbattono drasticamente la domesticità, ma non eliminano il pericolo. Poi, naturalmente, ciascuno vede le cose a proprio modo. Quanto ai (pochi) consigli che posso dare io, mi sembra invece di essere stato non solo generoso ma prolisso, in altre discussioni; qui desideravo a mia volta ricevere dei consigli dai più esperti, ma al fine di vivere meglio col mio cane, non di isolarmi da lui.
      E permettimi, senza offesa, un’ultima osservazione: non è la tua cultura che non va bene, ma piuttosto quella di chi fomenta certe fobie. Io sono sicuro che se tu rinunciassi a seguire certi allarmismi e ti affidassi maggiormente alla tua sensibilità ed al tuo buon senso, non rinchiuderesti Dante in prigione.
      Un saluto cordialissimo, credimi.

    • #32834
      capitanoano
      Partecipante

      Francesco se mi permetti di darti un consiglio, vai da un addestratore serio e affidabile. Vedrai ti aiutare a capire e conoscere il cane. Anche io come te ho un gioardino e quando vengono ospiti, devo ogni volta uscire ed andare incontro per evitare che la mia corsetta faccia il suo dovere. Proprio ieri sera sono venuti i miei a trovarmi. Il cane li conosce, io me la sono presa un pochino comoda e quando sono uscito lei abbaiava col pelo dritto. E’ bastato un richiamo verbale e lei si è rilassata ed è andata incontro ai miei facendogli le feste.
      E’ un cane da guardia e fa il suo mestiere. Io l’ho presa per questo.

    • #32835
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao tuti vi rispondo fra un po ora Federico aha bisogno di chiudere il sito per un po lo sta aggiornando ci risentiamo fra qualche giorno cosi riprendo sui cani Alfa e Beta e sul come si fa a riconoscerli ciao a sentirci Vale

    • #32841
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao tutti, di solito quando si parla di cani si sente dire spesso: Il mio cane è un Alfa!, Di solito io quando sento queste affermazioni (sempre se conosco chi lo dice )gli chiedo come fa a dire che il suo cane è un Alfa,e immancabilmente ti rispondono che secondo loro è un Alfa perche il loro cane morde gli altri cani,cerca di ingropparsi tutti gli altri,maschi e femmine compresi,perche se un cane fa la guardia e non tollera gli estranei deve essere per forza un Alfa, ma poi se gli chiedi come si comporta il cane(parliamo sempre di cani corsi) in famiglia tutti indistintamente (salvo poche eccezioni)ti rispondono che il cane è bravo ubbidiente e coccolone con tutti in casa e non mette mai in discussione chi comanda, e io immancabilmente gli faccio notare che un cane Alfa non si comporta in quel modo, il cane Alfa è un cane che ambisce in continuazione di scalare la gerarchia sociale del branco , il cane Alfa e un cane che mette sempre in discussione gli ordini che gli vengono impartiti,se non siete dei superAlfa non vi rispetterà mai, e avrete un cane (nel corso fortunatamente succede pochissimo) che se vedra che siete debole di carattere vi ringhierà e vi fara capire che al minimo cedimento caratteriale lui cercherà di prendere il sopravvento, e non crediate che in caso di pericolo il cane alfa vi protegga ,anzi…..per la maggiore se non vi rispetta penserà che dovrete arrangiarvi (nei lupi di solito sono i Beta che difendono il territorio e fanno la guerra), il cane Beta invece che appartiene nella scala sociale ai guerreri e cacciatori del branco è il cane ideale . devoto al suo Alfa(cioe voi)combattivo su tutti i fronti , coccolone con tutti i familiari ,sempre pronto a difendervi e ad eseguire gli ordini,e non mette mai in discussione chi comanda in casa,e arriva ad amare il suo padrone in maniera ossessiva è colloso ,poi ci sono altri tipi Gamma ,Omega ecctr, ma hanno sfacettature del carattere che se na accorge solo un esperto, ecco perche dicevo che Noor è un ottimo Beta ,coraggiosa ubbidiente e affezionata a dismisura ai padroni,e se guardate bene bene il comportamento dei vostri cani corsi vi accorgerete che di Alfa ce ne sono veramente pochi (e meno male!) anzi vi invito a scivere secondo voi di che tipo è il vostro cane specialmente Giuseppe che da quello che dice credo che abbia sotto mano un ottimo Beta ciao a sentirci Vale PS non ho ancora capito come si mette L’avatar dovro anadare a rompere le scatole a Federico

    • #32842
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao tutti, di solito quando si parla di cani si sente dire spesso: Il mio cane è un Alfa!, Di solito io quando sento queste affermazioni (sempre se conosco chi lo dice )gli chiedo come fa a dire che il suo cane è un Alfa,e immancabilmente ti rispondono che secondo loro è un Alfa perche il loro cane morde gli altri cani,cerca di ingropparsi tutti gli altri,maschi e femmine compresi,perche se un cane fa la guardia e non tollera gli estranei deve essere per forza un Alfa, ma poi se gli chiedi come si comporta il cane(parliamo sempre di cani corsi) in famiglia tutti indistintamente (salvo poche eccezioni)ti rispondono che il cane è bravo ubbidiente e coccolone con tutti in casa e non mette mai in discussione chi comanda, e io immancabilmente gli faccio notare che un cane Alfa non si comporta in quel modo, il cane Alfa è un cane che ambisce in continuazione di scalare la gerarchia sociale del branco , il cane Alfa e un cane che mette sempre in discussione gli ordini che gli vengono impartiti,se non siete dei superAlfa non vi rispetterà mai, e avrete un cane (nel corso fortunatamente succede pochissimo) che se vedra che siete debole di carattere vi ringhierà e vi fara capire che al minimo cedimento caratteriale lui cercherà di prendere il sopravvento, e non crediate che in caso di pericolo il cane alfa vi protegga ,anzi…..per la maggiore se non vi rispetta penserà che dovrete arrangiarvi (nei lupi di solito sono i Beta che difendono il territorio e fanno la guerra), il cane Beta invece che appartiene nella scala sociale ai guerreri e cacciatori del branco è il cane ideale . devoto al suo Alfa(cioe voi)combattivo su tutti i fronti , coccolone con tutti i familiari ,sempre pronto a difendervi e ad eseguire gli ordini,e non mette mai in discussione chi comanda in casa,e arriva ad amare il suo padrone in maniera ossessiva è colloso ,poi ci sono altri tipi Gamma ,Omega ecctr, ma hanno sfacettature del carattere che se ne accorge solo un esperto, ecco perche dicevo che Noor è un ottimo Beta ,coraggiosa ubbidiente e affezionata a dismisura ai padroni,e se guardate bene bene il comportamento dei vostri cani corsi vi accorgerete che di Alfa ce ne sono veramente pochi (e meno male!) anzi vi invito a scivere secondo voi di che tipo è il vostro cane specialmente Giuseppe che da quello che dice credo che abbia sotto mano un ottimo Beta ciao a sentirci Vale PS non ho ancora capito come si mette L’avatar dovro andare a rompere le scatole a Federico

    • #32845
      Francesco
      Partecipante

      Questa si che è stata per me una utiile lezione e mi convinco sempre di più che è solo una questione di fortuna ed una volta che il nostro corso è entrato a far parte della famiglia, noi possiamo fare si qualcosa per aiutarli ma senza illusioni. In oltre ringrazio Giuseppe per l’aiuto che mi hai offerto. Però credo di essermi spiegato con poca chiarezza. Perché è impensabile per me che lo faccia vivere in gabbia. E quindi sono molto d’accordo con te nell’utilità di farlo vivevere in casa con me, nonostante lo spazio che ha. Ma la gabbia è nata solo per quei rari momenti che potrebbe occorrere appena adulto. Per il momento sono costretto a tenerlo chiuso solo di notte, per il solo motivo che e mi sembra di aver capito che se lo si permette di entrare in casa nei primi mesi di vita. Poi lo pretende a vita, e magari si rifiuta di obbedire, per tanto se avrò un parere in merito, lo farò volentieri a concedere di stare insieme in casa anche di notte. Per me è già una sofferenza adesso dovermi separare per le poche ore della notte. Ma lasciarlo libero adesso di circolare con i confini ancora poco sicuri. Mi farebbe stare più male. Ma non vedo l’ora che sia più grande da sapersi difendere dai tanti pericoli che corre un cucciolo. Almeno che non mi dite come agire per il suo bene, lo gradirei moltissimo.

    • #32848
      capitanoano
      Partecipante

      Buongiorno Francesco, ma il tuo giardino è recintato?
      Io che sono un novellino (ho il corso da un anno e mezzo) lo lascio tutto il giorno in giardino e quando vado a dormire me lo metto in casa. Così il cane fa meglio la guardia ed è pure contento di stare vicino al suo padrone.

    • #32849
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Dunque, Francesco, io temo sempre di urtarti perché mi sembri un po’ suscettibile, ma forse lo sei soltanto riguardo alle tue opere di “ingegneria”.
      Io ritengo che il cane debba dormire in casa. In primo luogo mi pare che il Corso, a differenza del Pastore Tedesco, sia un po’ freddoloso; comunque ama le comodità, pertanto richiede un lettino o almeno una cuccia morbida, anche come prevenzione per i reumatismi. Ma soprattutto, un cane all’aperto è facile preda di chi voglia eluderne la sorveglianza: se è rinchiuso non può intervenire; se libero può facilmente essere avvelenato. In casa è più guardingo, percepisce meglio i rumori sospetti, non è facilmente individuabile ed un malintenzionato che entrasse troverebbe… una bella sorpresa.
      Certo che si abituerà, ma che male c’è? Il mio dorme nell’entrata di casa, da dove controlla le camere da letto e la porta d’ingresso. Prima di dormire fa il giro delle stanze e saluta tutti; poi va nel suo letto e dorme pesantemente fino al mattino. Quando era più piccolo veniva a chiamarmi verso le 5 per uscire, ora invece quando voglio farlo alzare finge di dormire (giuro: fa proprio così!): chiude gli occhi , si gira sul dorso e irrigidisce le zampe verso l’alto. Io sarò forse troppo tenero, ma se lo lasciassi fuori non potrei dormire.
      E poi, sempre con questa paura dei confini: ma lo tratti così male da pensare sempre che voglia scappare?
      Salutoni.

    • #32853
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao tutti intervengo in questa discussione solo per chiarire un attimo le cose sui confini e su come la pensa un cane corso, se la casa dispone di un giardino recintato (soluzione migliore) il cane corso puo anche stare fuori (da adulto si intende) a pattugliare il suo territorio, specialmente se è in coppia fanno una guardia fantastica, se dispone di cuccia riparata e termicamente isolata anche in inverno non ha problemi, se poi lo si vuole fare stare in casa nonstante il giardino recintato e farlo dormire nell’atrio di casa nel corridoio o dove si voglia tenerlo, è un ottima soluzione anche questa ,in quanto il cane oltre al fatto che vi sente vicini e sta più contento( solito discorso il cane corso ama stare appicicato ai suoi umani) in caso di furto e scasso il primo difensore della porta di casa è lui,e un cagnone di 50 kg che ringhia ferocemente oltre che svegliarvi e mettervi in allarme scoraggia i ladri, certo non tutti vogliono il cane in casa e si fa nel migliore dei modi, io personalmente siccome non dispongo ne di giardino e terreni attonrno casa tengo Noor in terrazzo é grandissimo ci si pattina, con una veranda dedicata a lei e a Spitz, e naturalmente porta comunicante sia con la mia camera da letto (molte volte viene a svegliarmi quando dormo troppo) che con la porta di ingresso,in una condizione di guardia completa, ma ricordatevi che il cane corso sta benissimo anche in giardino a dormire fuori è una cosa che ha sempre fatto anticamente perciò ogni soluzione può andare bene, l’importante è che il vostro cane passi il più tempo possibile insieme a voi ciao a sentirci Vale

    • #32856
      Christian
      Partecipante

      La mia idea iniziale era di tenere Orion già in cortile e farlo venire in casa poche volte, col passare del tempo vedevo in lui solo tristezza quando mi avvicinavo alla porta di casa, passati un paio di mesi decisi di tenerlo con noi (io e mio figlio che ora ha quasi 8 anni), li capii che non potevo fare scelta migliore per lui..e pure per noi 🙂 La guardia la fa sicuramente meglio in appartamento, è più sicuro lui e anche noi. Non è che adesso vive 24 ore su 24 in casa, però a dormire sta con noi!

    • #32860
      Francesco
      Partecipante

      Ma nooo dai Giuseppe, non credevo che ti avevo dato la sensazione di essere un tipo permaloso e mi scuso per questo. E nemmeno sulle mie opera d’ingegneria, perché sono solo un inguaribile curiosone, e ciò mi ha portato al fai da me. Ma come certo sai anche tu, con la scrittura non si può trasmettere sentimenti ed emozioni, per cui è normale che ci si fraintende facilmente.
      Ed allora a tal proposito, sai che mi hai dato lo spunto per lanciare un’idea per Federico il fondatore di codesto utilissimo sito? E visto che ci smanetta sempre per renderlo sempre efficiente. Sarebbe fantastico oltre che utilissimo poterci scambiare le nostre esperienze, non più solo scrivendoci, ma in video chatt. Io non so se è possibile non ho esperienze informatiche, mi mancano purtroppo. Ma se fosse possibile tecnicamente, immaginate come sarebbe ancora più appassionante poterci vedere in viso? e fra l’altro cesserebbero anche i fraintendimenti.
      Ma cmq tornando all’oggetto, apprezzo quanto mi hai suggerito e approfitto per rispondere anche al Capitano ed a Valerio. Ma io non ci ho pensato nemmeno un attimo a tenerlo sempre fuori giorno e notte, anche se come ha detto Valerio in questa ed altre occasioni che non si andrebbe contro la loro natura. Ma lo voglio tenere in casa sempre con me, ma libero di entrare ed uscire quando vuole, come chiunque della famiglia del resto. Perché intendo che viva come da “uomo libero”. Ma il mio dilemma come dicevo è che attualmente ho il recinto ancora insicuro e non prima di fine mese sarà completato, e a mio modesto parere può stare fuori solo di giorno sotto mia stretta sorveglianza, ma solo perchè per me è ancora troppo piccolo ha solo tre mesi e temo che all’alba quando esco fuori non lo trovo davanti la porta e mi farebbe trepidare prima di trovarlo dopo averlo cercato in lungo ed in largo. A fine mese sarà sicuramente in casa con me di notte e di giorno libero di circolare. Quello che cerco di sapere da voi, ma ancora non mi avete dato un suggerimento strettamente nel merito, mi dite solo come vi comportate voi. Ma a me interessa sapere da qui a fine mese che faccio? lo tengo in casa e magari con lo spazio che la mattina mi tocca pulire casa, non contando che ci si alza con mille impegni. O al momento, ma solo fino a fine mese ripeto, lo tengo fuori chiuso in gabbia per tenerlo sicuro? O lo tengo libero in veranda davanti la porta d’ingresso, tanto è ormai così legato al branco che la notte non si allontanerà? Ed è a quest’ultime domanda che mi farebbe piacere avere un suggerimento. Grazie a tutti in anticipo……………. e ricordate sempre che siamo in chatt……..”niente fraintendimenti ehhhh!!!!!!” Un caro saluto a tutti e spero che Federico ci dia una buona notizia.

    • #32861
      Anonimo
      Inattivo

      tienilo in casa finche è piccolo, o se lo vuoi tenere nel Box lascialo li, la decisione è tua ma devi fare solo una cosa non due , se lo abitui a stare nel box deve essere anche da adulto ,se invece lo abitui a stare in casa deve essere anche da adulto, con i cani quando ci si comporta in un modo deve essere per sempre, se gli si concede di dormire in casa per poi farlo stare fuori non va bene perche lui non capisce il perche,chiaro il concetto? a te la dicisione noi abbiamo finito , ciao a sentirci Vale

    • #32872
      Francesco
      Partecipante

      Grazie Valerio sei stato chiaro e diretto, ma solo un aspetto non mi è ancora chiaro del tutto e cioè. Se lo abituo nel box adesso che è ancora cucciolo, da adulto non posso tenerlo in casa? E se gli sposto la cuccia dal box alla veranda, dopo non vorrà più accettare di stare nel box quando mi arrivano visite. Perdonate ma ci tengo a non fare errori che possono pregiudicare il suo equilibrio..

    • #32874
      Francesco
      Partecipante
      Quote:
      Cita da: Christian il October 7, 2014, 15:40
      La mia idea iniziale era di tenere Orion già in cortile e farlo venire in casa poche volte, col passare del tempo vedevo in lui solo tristezza quando mi avvicinavo alla porta di casa, passati un paio di mesi decisi di tenerlo con noi (io e mio figlio che ora ha quasi 8 anni), li capii che non potevo fare scelta migliore per lui..e pure per noi 🙂 La guardia la fa sicuramente meglio in appartamento, è più sicuro lui e anche noi. Non è che adesso vive 24 ore su 24 in casa, però a dormire sta con noi!

      . Infatti è proprio questo che vorrei fare come chiedevo a Valerio un consiglio. Ma è questo il punto che non mi è chiaro. Tu hai agito non con coerenza e questo non va a quanto ho capito. Mentre la tua esperienza ci dice che non hai avvertito nulla che nuocesse al suo equilibrio.

    • #32875
      Christian
      Partecipante

      Io abito da solo con un bambino, i primi 2 mesi invernali l’ho tenuto a casa, pulivo in continuazione e anche quando tornavo stanco dal lavoro pulivo. Devi tenerlo con te e quando hai gente in casa (nuova per il cane, se viene gente che conosce non fara’ altro che essere contento) lo chiuderai nel box, finito tutto riaprirai e bom. Tante volte ci facciamo troppe mene ( io sono il primo 🙂 )

    • #32876
      capitanoano
      Partecipante

      Francesco la decisione spetta a te. Qualora decidessi di tenerlo in casa mi permetto di suggerirti di fargli usare come cuccia un cuscinone sufficientemente spesso che quando ci si mette sopra non senta il pavimento sotto.
      Aspetto pulizia mettiti l’anima in pace. Te lo dico perchè ho un figlio di tre mesi e oltre al corso ho anche un maremmano. Quando i cani escono di casa, aspirapolvere, straccio e tanto olio di gomito.

    • #32878
      Anonimo
      Inattivo

      Francesco non puoi peretendere di poter dire in futuro come si comporterà il cane, un pochino di esperienza te la devi fare, noi ti abbiamo detto le varie circostanze che possono capitare, poi tieni presente che il rapporto con il cane si consolida nel tempo ed è pieno di mille sfacettature e ogni cane nonstante la basi di razza è un carattere a se, io ho avuto molti cani ma ogni uno era una singola scoperta emozionale, decidi cosa è meglio per te e il tuo cane e poi agisci, tieni presente che ancora hai un cucciolotto di tre mesi sotto mano, quando incomincerà a crescere vedi il da fare ciao a sentirci Valerio

    • #32884
      Francesco
      Partecipante

      Benissimo adesso mi è tutto molto chiaro. Siete stati di grande aiuto ed ho molto gradito i vostri consigli. Adesso me lo tengo in casa e poi si vedrà. Perche è verissimo spesso ci si fanno solo seghe mentali ed anziché fare il loro bene peggioriamo invece. Grazie mille a tutti quanti sono intervenuti.

    • #32889
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Comunque, con tutte queste chiacchiere, il buon Valerio non ci ha spiegato il suo metodo di addestramento per la condotta al guinzaglio. E per distrarci ha tirato fuori persino l’alfabeto greco…

    • #32892
      Christian
      Partecipante

      FRANCESCO-RODI: Infatti è proprio questo che vorrei fare come chiedevo a Valerio un consiglio. Ma è questo il punto che non mi è chiaro. Tu hai agito non con coerenza e questo non va a quanto ho capito. Mentre la tua esperienza ci dice che non hai avvertito nulla che nuocesse al suo equilibrio.
      [/quote]

      Ho preso Orion che aveva 75 giorni e era pieno inverno (abito in Trentino), i primi due mesi li ho fatti in casa ovviamente, troppo piccolo per farlo stare fuori, quando si è alzata la temperatura l’ho portato giù e li lo facevo stare (stavo più tempo giù con lui che a casa, e molto anche), passati circa due mesi ho riportato Orion a casa perchè appunto lo volevo vicino a noi e anche lo vedevo triste. Io penso che se i tempi sono brevi neanche se ne accorge il cane, invece se lo tieni per esempio a dormire sul divano per un bel periodo, e poi non lo fai più stare su..allora li è sbagliato. Per Orion le regole sono stare sempre le stesse, sul divano non ci poteva salire e lo ha imparato immediatamente.

      …per farti capire che non sarà difficile tirare su bene un cane corso, stai tranquillo 🙂

    • #32893
      Anonimo
      Inattivo

      Ma vedi Giuseppe Noor da quando ha indossato il collare fin dai primi mesi(ne aveva 3) non ha mai tirato e sempre venuta dietro contenta di seguirmi la piccoletta ,e non ho mai avuto problemi a insegnargli il richiamo perche senza guinzaglio libera è come un robot telecomandato obbedisce subito (penso che sia la particolare linea di sangue)e tutte le volte che attaccava una persona che al sottoscritto non andava bene si prendeva un calcio o nel sedere o sotto il mento, metodo veloce e rapido, adesso attacca quando lo voglio io, di giorno naturalmente, perche al buio se è al giunzaglio fa avvicinare solo chi conosce, ciao Vale PS solo una volta mi sono azzardato a dirgli per scherzo ATTACCA!! rivolto ad un camion che passava e lei (fortuna che era legata) è partita come un fulmine per morderlo , ho avuto molti cani corsi in vita ,ma questa come carattere è veramente ottima ,brava ubbidiente e coraggiosa e di solito io non lodo molto i miei cani

    • #32896
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Questo confermerebbe la tua tesi che determinante è esclusivamente il genotipo.
      Ma io credo solo in parte a questa teoria: penso che senza dubbio il bagaglio genetico sia importantissimo, tuttavia insufficiente se le condizioni di sviluppo non sono favorevoli. Nel tuo caso, credo che Noor per corrente di sangue fosse predisposta a diventare così, ma poi deve aver certamente operato anche la tua guida o forse il tuo carisma, o forse la sua affezione per te. Insomma bisogna essere fortunati (o forse: oculati nella scelta!) ma poi anche capaci. Noi, cerchiamo di imparare.

    • #32897
      Christian
      Partecipante

      E’ quello che ho sempre pensato io, per esempio se Valerio con tutta la sua esperienza, avesse avuto un cane insicuro, i risultati non sarebbero stati così veloci, anzi penso che sarebbe ancora li. Merito della linea di sangue e dall’esperienza di chi alleva in modo serio (poi se si ha un’esperienza come il nostro Valerio risulterà tutto più facile). lo vedi da cucciolo se avrà un carattere forte o debole, il mio era insicuro da piccoletto e questa cosa se la porterà dietro per tutta la vita, è migliorato molto e quando sarà adulto lo sarà ancora di più, però da qui ad essere tipo la tracagnotta Noor (sta diventando proprio bella tosta Valerio).

    • #32898
      Anonimo
      Inattivo

      Be ragazzi concedetemi in materia di cane corso senza volere fare lo sborone (come si dice da noi in Romagna) un pelino di esperienza, io sono nel mondo del cane corso fin dal lontano 1988, e avendone vissuto in prima persona tutte la traversie oramai lo conosco a menadito, e conosco la mappa di tutti gli allevamenti che ci sono in ITALIA ufficiali e amatoriali,e sapendo perfettamente come voglio un cane ho scelto il posto dove viene allevato un certo tipo di cane corso ,certo non ho babato alla morfologia(la avrei scelta più alta), ma alle doti caratteriali ci tenevo , ho scelto Noor per due motivi il primo era la più piccola della cucciolata(doveva vivere in casa con me e un cane più ridotto è meno ingombrante per quello che lo può essere un corso!)e secondo motivo il più importante, era quello che sebbene fosse la più piccola quando mangiava scacciava i fratelli più grossi sintomo di carattere ,e vedendola mi sono detto se tanto mi da tanto…… poi mettiamoci anche un po di esperienza cinofila(non dimentichiamo che da giovane ero nei reparti cinofili dell’Arma)Noor e venuta su alle mie direttive ,perche è un gran pezzo che lavoro con i cani,sommiamo il tutto e Noor sta venendo su bene , molto ubbdiente basta il tono della mia voce e scatta come una mollae anche durante un attacco sono in grado di fermarla,ma lo ripeto in mani ad un neofita Noor sarebbe stato un cane difficile da gestire, penso gli avrebbe preso la mano, ciao a sentirci Vale PS comunque i risultati migliori con il cane corso li si ottengono vivendoci a contatto il più tempo possibile e lui diventa un cane a comando

    • #32907
      Francesco
      Partecipante

      Reparto cinofilo dell’arma? Caspita hai detto tutto, adesso capisco… Che magnifico lavoro il tuo te lo invidio ma di certo non sarei stato un ottimo addestratore. Anche per questo è necessaria la linea di sangue hahahaha. Cmq Valerio ho notato anche che conosci tutti gli allevamenti. Se ti faccio avere le foto dei genitori di Dante me lo da

      resti un giudizio su che cucciolo sono incappato? Questo perché la mia scelta è stata fatta purtroppo solo prima di conoscervi. E non mi resta che sapere se sono stato fortunato con la linea di sangue. Per il resto lo sono lo stesso.

    • #32942
      capitanoano
      Partecipante

      Valerio mi che ti sei fregato da solo. Io te lo devo chiedere: conosci l’allevamento dei volsci a Sora? io la mia l’ho presa lì. Allevano Corsi e belga malinois.

    • #32943
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato
      Quote:
      Cita da: Francesco Rodi il October 9, 2014, 07:42
      un giudizio su che cucciolo sono incappato? Questo perché la mia scelta è stata fatta purtroppo solo prima di conoscervi. E non mi resta che sapere se sono stato fortunato con la linea di sangue.

      Se permetti un consiglio, caro Francesco, potresti fare ricorso al data-base del pedigrée per individuare gli ascendenti del tuo Dante: allora sì che un computer umano come Valerio potrà dirti qualcosa, perché sulla base di sole fotografie cosa potrebbe fare?

    • #32946
      Anonimo
      Inattivo
      Quote:
      Cita da: Francesco Rodi il October 9, 2014, 07:42
      Reparto cinofilo dell’arma? Caspita hai detto tutto, adesso capisco… Che magnifico lavoro il tuo te lo invidio ma di certo non sarei stato un ottimo addestratore. Anche per questo è necessaria la linea di sangue hahahaha. Cmq Valerio ho notato anche che conosci tutti gli allevamenti. Se ti faccio avere le foto dei genitori di Dante me lo da

      resti un giudizio su che cucciolo sono incappato? Questo perché la mia scelta è stata fatta purtroppo solo prima di conoscervi. E non mi resta che sapere se sono stato fortunato con la linea di sangue. Per il resto lo sono lo stesso.

      Ho detto da giovane ero nei reparti cinofili ,adesso non lo faccio più, ma diciamo che è stato in quel periodo che ho buttato le basi del mio esssre cinofilo, e fino al 1985 per me il cane era il pastore tedesco e gli altri erano solo cani, avendo lavorato con essi per circa tre anni, il cane corso è stata una scoperta sucessiva che mi ha coinvolto talmente da cambiarmi la vita ,per quanto riguarda gli allevamenti non posso dare giudizi in publico sul forum per questioni di statuto, magari mandandomi in PVT la genealogia del tuo cane ne possiamo parlare ciao Vale

    • #32949
      Francesco
      Partecipante

      OK, però pur essendo smanettone del PC, non so come cercare i dati che ti servono. Quindi Giuseppe apprezzo il tuo suggerimento, ma visto che lo sai mi indichi come fare? mille grazie a te e Giuseppe

    • #32988
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Allora: io riguardo ai PC sono la persona più ignorante in assoluto; pertanto, se ho imparato io, la cosa riuscirà a chiunque.
      Il tuo Dante è troppo piccolo, infatti il pedigrée ti arriverà quando avrà circa cinque mesi. Ma tu puoi farti dare il numero di iscrizione dei genitori di Dante e fare una ricerca sul linK “pedigrée cane corso”. Così troverai gli ascendenti del padre e della madre, cioé i nonni di Dante. Poi il resto lo farà certamente Valerio…
      Saluti.

    • #32993
      cliff7886
      Partecipante

      Ciao Ragazzi, spero di diventare al più presto un felice possessore di questo splendido Cane. Spero che Valerio mi dia qualche consiglio in più. Ma anche tutti voi!!!

    • #33000
      GGGGGGGGIUSEPPE
      Bloccato

      Se speri ed ancora non sei, fatti consigliare da Valerio circa l’acquisto: è forse la cosa più importante!
      Auguri

    • #33006
      cliff7886
      Partecipante

      Grazie Giuseppe.

    • #33751
      stelvio82
      Partecipante

      Il mio corso l’ho abituato a stare in un deposito per fare la guardia l’ho portato la a cinque mesi si è quasi subito abituato a stare, oggi ha dieci mesi il cagnolone e mi dà sempre l’impressione di essere un cucciolone, ho notato che se qualcuno passa o sosta davanti al portone lui abbaia, ha un gran bel vocione ma io a vederlo da dentro nn sembra inferocito no corre neanche vicino al portone come se fosse quasi annoiato, da premettere che il mio corso è molto pigro, corre di rado e per poco, e difficilmente riesco a farlo giocare, nn insegue più neanche la palla, l’unico gioco a cui sta e quello di tirare la pezza, e dopo poco si stanca anche di quello, e poi si fa accarezzare tranquillamente da tutti i miei amici, anche se veramente io l’ho sempre abituato a stare con me e altre persone, ma mi piacerebbe se fosse piu indifferente e diffidente degli altri, ho speranza che crescendo cambiera o sara sempre cosi.

    • #33755
      eddiehardcore7
      Partecipante

      A 10 mesi non ha il carattere formato, per quanto riguarda la sua abilità o meno alla guardia bisogna tenere in mente l’origine del cane e quindi come sono stati allevati i genitori, nonni e via dicendo..
      Per quanto riguarda la stanchezza potrebbe dipendere dall’alimentazione, ma un controllo sulla salute del cane non mi sembra sbagliato..

Visualizzazione 85 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.