Carattere Cane Corso che non c'è piu'!

Visualizzazione 16 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #45010
      Anonimo
      Inattivo

      Ciao a tutti,ho postato un titolo apposta provocatorio per prendere spunto e condividere con voi cio’ che mi e’ stato raccontato su di un accaduto o meglio di un’incontro ravvicinato tra un Cane Corso ed un Pitt-bull.
      In pratica un cane corso,tra l’altro di un famosissimo allevamneto nei dintorni a Parma in pratica la citta’ in cui vivo,e’ stato aggredito da un pit-bull e lui senza accennare una seppur minima reazione si e’ sottomesso…. sotto lo stupore collettivo di chi ha assistito alla scena meravigliandosi della non reazione del Cane Corso.
      Dove nasce la mia perplessita’,non tanto sul fatto che il pit bull fosse piu’ forte, ma sopratutto sulla sottomissione immediata del corso senza aver accennato ad una seppur minima reazione!
      Ordunuqe, io vivo a Parma ma sono Pugliese di origine e da bambino (all’incirca nei primi anni 80, adesso ne ho 43 anni) ho sempre visto e sentito parlare dei Cani Corso come dei cani indomabili con un’impulso alla lotta molto spiccato.
      Dopo aver ascoltato questa storia mi chiedo, cosa ne e’ rimasto del carattere del Cane Corso, frutto della selezione moderna non tutta per fortuna,e della sua peculiarita’ che lo ha contraddistinto in questi millenni?
      Tra l’altro so’ per certo che l’allevamento in questione in un passato molto remoto ha pure attinto a qualche cucciolo dal mio allevatore, che si e’ sempre contraddistinto come allevatore con una linea di sangue molto coraggiosa…cosa ne e’ rimasto di quel materiale genetico?
      Spesso ci siamo detti allo sfinimento quali erano le differenze sostanziali tra un Cane Corso da Expo ed uno Tradizionale,pur suscitando in qualcuno di noi seppur giustamente una irritazione sul continuo discriminare l’uno rispetto all’altro.
      Beh se il risultato e’ questo, francamente il prossimo Cane Corso lo scegliero’ possibilmente il piu “Tradizionale” possibile senza dubbio, perchè croggiolarmi negli allori di un titolo strappato in esposizione e poi ritrovarmi un cane codardo è francamente inutile… in quanto non fa’ ne protezione ne guardia,meglio avere un cane cazzuto e funzionale a qualcosa e qualcuno e non un cane che si fa toccare i testicoli da un Giudice Enci!
      Io l’ho preso da un’allevatore con alle spalle almeno 50 anni di esperienza,seppur anche lui a mio avviso ed umile parere gli errori gli ha commessi ed il mio cane ne e’ la dimostrazione,ma pero’ ha sempre avuto cani cazzuti dando i suoi cuccioli a molti allevatori in giro ma spero e credo che il mio King lo sia fino in fondo,altrimenti rimarrei davvero deluso su una razza che tutto si poteva pensare tranne che essere una razza “codarda”.
      PS: King ha 12 mesi anzi 13,un cucciolone ancora come mi faceva notare il buon Valerio, per fortuna al momento lui non smentisce il suo Dna e quando vede un Pit adulto al parco sembra che lo voglia annientare…spero continui cosi’ e cioe’ essere un CANE CORSO come Dio comanda forte ed indomabile ma equilibrato, non tanto nella disputa col pit bull che non me ne importa niente a scanso di equivoci cosi’ evitiamo dispute inutili e che non portano a nulla,ma quanto per far capire a chi si avvicina come neofita a questa razza per far carpire il piu’ possibile informazioni utili per poi arrivare alla scelta giusta ma sopratutto su quale tipo di cane corso indirizzare la propria scelta!
      Dare dei consigli a chi pone delle domande in questo forum anche dall’estero su quale corso scegliere ed a quale allevamento rivolgersi a mio avviso e’ una bella responsabilità, per fortuna c’è Valerio ed i veterani del forum che ci pensano,me ne tengo ben alla larga di dare consigli se non di indirizzo generale,ma il bello del forum e proprio questo!

    • #45011
      Cataldo Piccolomo
      Partecipante

      Il racconto manca di dettagli a mio parere importanti età dei cani?

    • #45012
      Anonimo
      Inattivo

      Salve Ragazzi, io a volte rischio ( lo so ma il mio compito e qesto poi informare la gente) di essere palloso, e a volte anche tedioso, ma questo è un forum dedicato al cane corso, non al Labrador o al Golden retriever, e il cane corso è e deve essere un cane da guardia,tutto il resto è aria fritta!lo so che è comodo andare da un allevatore di grido che vince alla gare di bellezza ENCI e che sforna campioni a ripetizione (io abito a Savignano sul Rubicone 12 km da Rimini) e dalle mie perti allevamenti che sfornano campioni ce ne sono parecchi, uno a Riccione e l’altro a Ferrara sono i più famosi,ed è facile farsi coinvolgere da queste persone e credere a tutto quello che ti dicono sui loro cani,che sono grandi Campioni (non arrivo mai a capire di cosa sono campioni ma insomma sono campioni!) che fanno la guardia, e tante altre cose,e naturalmente se poi qualcuno gli fa notare mentre comprano il cane,che quei cani di vero cane corso tradizionale ne hanno poco , o si offendono , oppure non ti stanno a sentire, e continuano per la loro strada, a dire la verità io queste persone li capisco perfettemente, perche dicono dentro di se: ma cosa vuole questo saputello, noi siamo andati nel fior fiore degli allevamenti in Italia dove ci sono i cani migliori e sto salame pretende di capirne di più!e immancabilmente mi mandano a cagare, poi prendono il cane e lo crescono……. problemi fisici a parte ( il cane corso tradizionale non ha displasia e robbe verie) e pian piano che il cane cresce mostra dei difetti caratteriali, che potrtebbero essere: o è un gran vigliacco, che se la fa sotto davanti ad un barboncino,Patatone da divano altro difetto intollerabile per me, Oppure è un cane molto nervoso, inutilmente mordace, che al momento del bisogno se la da a gambe, perche è nel momento del vero bisogno, quando il cane incontra o dei ladri,o un malintenzinato che vuole fare del male a voi o alla vstra famiglia, oppure deve affrontare un altro cane, che viene fuori il carattere,forte tenace e coraggioso, che gli permette di assolvere a quelle funzioni per la quale è stato selezionato fin dai tempi dei Romani(naturalmente con un bel morso ortognato a forbice)solo in quel momento arrivano a capire la differenza fra un vero cane corso tradizionale (magari anche senza pedigree) ma allevato solo ed esclusivamente sulla funzione, ed un bel Boxerone da esposizione,e li il più delle volte si mangiano le mani o i maroni dalla rabbia(avendo speso i soldi in una cagata di cane) Perche un grosso maschio di vero cane corso tradizionale ad un Pit Bul se lo mangia con il pane. Saluti Valerio PS ,se poi si vuole solo un cane da compagnia, tanto vale andare al canile cosi si fa anche un opera pia,ma un cane Corso deve essere un cane Corso.

    • #45014
      Anonimo
      Inattivo

      Quoto in toto Valerio,non riesco a dare “mi piace “in quanto faccio casino con il pc,non me ne vorrà yuri gli volevo dare il “mi piace”in un altro post ma credo sia uscito il contrario,perdonami yuri!
      Cataldo purtroppo il cane corso in questione lo conosco bene in quanto abita a 100 metri da casa ed è un maschio adulto di 4 anni cosa ancor più avvilente il pur bull non so,spero non sia un cucciolone ….
      Pensa quando da cucciolo sto corso girava per il quartiere mia moglie mi disse :che bello c’è un corso cucciolo lo dovrai vedere! Io all’epoca avevo un meticcio come cane ma come scritto prima da ragazzo ho sempre visto cani corso nel bene e nel male in quanto come sai nella nostra zona è un cane diffuso anche perché è un cane da lavoro o meglio da Masseria.
      Per farla breve quando lo vidi dissi a mia moglie :quello non è un cane corso almeno x i mie canoni a cui sono abituato io…e mia moglie mi prendeva in giro…
      Se poi ci aggiungiamo la cifra con cui è stato pagato la perplessità aumenta ancora di più con aggiunta pure di un culatello di zibello…quello me lo sarei mangiato io:-)

    • #45015
      eddiehardcore7
      Partecipante

      In casa ho due cani: Cesare, proveniente da un allevamento più avvezzo all’esposizione – di importanti dimensioni – prognato nei limiti – carattere docile e giocherellone – e Giuditta con provenienza da un ceppo decisamente più tradizionale. Le differenze sono abissali su qualsiasi aspetto, dalla conformazione morfologica al carattere piuttosto che l’attitudine alla guardia/coraggio/attacco.
      Lungi da me l’idea di far attaccare i miei cani con altri animali, tuttavia non credo proprio che un corso tradizionale abbia in qualche modo paura di un pitbull, seppur ho visto pitbull veri che sono tutto nervi e muscoli e hanno la capacità di prendere morsi per ore e ore nei combattimenti (per la goduria di persone di merda, nonostante ne conosca indirettamente qualcuno). A mio avviso per dimensioni e forza non ci dovrebbe essere partita tra un Corso vero e un pitbull.
      Detto ciò allevare solo per il risultato più bello possibile, non tiene conto delle validità degli eredi e, cosa peggiore, non ha tenuto conto delle malattie ereditarie ben note a tutti. Io ho visto Giuditta ringhiarmi di notte mentre scavalcavo il cancello di casa e aveva solo 2 mesi e 10 giorni, avendo molto terreno delle volte gli faccio gli agguati e lei parte per attaccare non per abbagliare e avvisare, sinonimi di coraggio e dedizione alla guardia della proprietà; attaccare un umano senza avere paura è sicuramente una nota di merito, e mi ritornano in mente le parole di Valerio: “questa morde davvero!”…
      Poi si potrebbe riprendere il discorso dell’allevare sulla funzione che come risultato genera esemplari bellissimi morfologicamente, ma di questo ne abbiamo già parlato e io sono completamente d’accordo nel ricercare la funzionalità del cane piuttosto che il “soprammobile costoso”!

    • #45016
      cainos
      Moderatore

      @king Tranquillo no Prob . 😀

      Purtroppo mentre per il corso si sono fatti meticciamenti che ne hanno minato il Carattere per i Pitbull non è Successo, le sue doti principali sono un alta resistenza e un altissima aggressività intraspecifica.
      Quest’ ultima sinceramente a mio avviso non serve a niente, dato che non prendo un cane perché sia cattivo con gli altri cani sconosciuti prendo un cane perché sia cattivo con gli umani sconosciuti…..

      Detto questo non entro nel merito se un Pitbull di 40 Kg scarsi riesce a sopraffare un Corso di 60 anche se tradizionale (tanto è vero che anche nei combattimenti di cani ci sono sono i Pesi) ma è indubbio che in quel campo siano incredibili.

      Io ho avuto modo di vedere Nera che è una Staffordshire non una Amstaff, Neera è alta 35 al garrese massimo e pesa un 18 kg, uno dei primi giorni che sono andato a casa nuova ed erano nel giardino con Coffee e Rondra è entrato da un buco nella rete un Cane da pastore di una 60 di kg almeno Coffe è partito a fare subito il Leone prchè i JAck russel sono così.
      Questo ha tentato di Morderlo e lo ha mancato, visto che coffe è decisamente uno schizzo, tanto è bastato alla Neera per andare su tutte le furie e risvegliare le origini di cani da combattimento.
      Io vi dico solo che quel povero Cane saltava come un Grillo mentre la Neera gli si buttava di proposito sulle zampe di Dietro mordendo con forza e cercando di rovesciarlo, fortunatamente è riuscito a scappare dal buco da cui era entrato.

    • #45018
      Cataldo Piccolomo
      Partecipante

      Azz 4 anni e si è sottomesso o.O stento a credeeci. Anche io sono pugliese e di qui i cani corso sono CANI CORSO. Spero vivamente che il mio piccolo Jago cresca forte. Per ora fa grandi feste a tutti i familiari, con gli estranei invece è molto freddo e tende a mettersi affianco a me ( credo cerchi protezione). Con i cani invece ha mostrato già un bel caratterino ringhiando il meticcio di 45kg della mia ragazza quando ha tentato di ribaltarlo per annusarlo.
      Non vedo l’ora che cresca e prenda fiducia nei suoi mezzi 🙂 poi sarà lui a proteggere me

      • #45027
        Anonimo
        Inattivo

        Allora rispondo a Cataldo su due cose, anzi tre, cominciamo dallo standar approvato dalla Sacc(che è una sonora schifezza non riconociuto dai cultori del cane corso tradizionale) fu approvato nei lontani anni 70 da un Morsiani vecchio e facilmente influenzabile, Morsiani era un allevatore di S.Bernardo, e nonostante fose un ottimo cinofilo, di Cane Corso non ne capiva una sega,e redarono il famoso standar su Basir (che era un cane corso scarso) sotto le direttive della allora Sacc(societa amatori cane corso) e fecero appunto la famosa chiusura prognata per differenziare il cane corso dal Mastino napoletano, che è solo un iper tipo del cane corso tradizionale, risultato fu che i vari allevatori per vincere alle gare di bellezza meticciarono i loro cani con boxer e Bul.Mastif in modo di avere la famosa chiusura prognata, totalmente assente nel Vero cane corso tradizionale,chiaro il concetto? Poi tornando alla domanda, certo che la buona educazione e un buon addestramento fanno il cane più gestibile e controllabile, ma la propensione ala guardia e il coraggio nel farlo se non provengono dalla linea di sangue non ci sarannao mai, poi le varie prove Cal 1 Cal 2 Cacib e minchiate varie non servono assolutamente a niente, in quanto il cane mentre fa queste cose gioca, perciò se dovese venire veramente un ladro, i vari campioni ENCI di Cal e Cacib si prenderebbero delle sonore legnate, ritorno a dirlo con i ladri ci vogliono cani allevati sulla funzione, e che siano provenienti da linee di sangue allevate per quello, tutto il resto purtroppo è solo aria fritta , e a volte venduta anche bene. Ciao Valerio

      • #45036
        cainos
        Moderatore

        Si Simone sono in ferie e qui a casa fino al 4 gennaio ti vedo volentieri!!!

    • #45019
      Anonimo
      Inattivo

      Conosco poco anzi niente sui pit bull se non ciò che si dice su di loro specie riguardo l’aggressività che dimostrano più che altro verso altri cani e yuri me lo ha confermato.
      La mia perplessità è sulla non reazione del corso in questione in quanto davvero vengono messe in dubbio alcune caratteristiche insite nella nostra razza.
      La testimonianza di eddi è emblematica su quali possono essere le differenze macroscropiche tra le due tipologie,sia ben chiaro io rispetto anche chi per vari motivi può scegliere un corso da expo,anche se non la condivido,ma deve sapere a cosa va incontro prendendo quel tipo di corso è sulle relative carenze caratteriali relative alla scelta.
      Io vedo,anche x esperienza diretta purtroppo,che alcuni allevatori storici hanno indirizzato la loro selezione conformandosi allo standard pur di sfornare pedigree e mi riferisco in particolar modo al tipo di chiusura,è questo me ne dispiace tantissimo…se non altro però continuano a selezionarlo,chiusura a parte,prediligendo il fattore caratteriale!
      Naturalmente ciò che dico è un mio personale parere è non me ne vogliano gli amici allevatori..

    • #45021
      Anonimo
      Inattivo

      Beh Cataldo se il buon giorno si vede dal mattino vedo che ha già un bel caratterino. Ho visto la foto tua con lui siete la dimostrazione della felicità in persona:-)

    • #45022
      Cataldo Piccolomo
      Partecipante

      Non credo che la chiusura dentale possa essere il vero problema, lo standard originario prefissava una leggera prognatura, ( max 5mm) oltre si incappava in un difetto grave.
      Per quanto riguarda me e il piccolo Jago vi dirò, la mia vita è completamente cambiata ovviamente in meglio ho la fortuna di poter stare con lui quasi 24h su 24h e credo che questo influirà sul nostro rapporto futuro :). Il mio piccolo non è un cane corso tradizionale e neanche da expo credo ma sembra avere un bel carattere poi ora è piccolo magari mi ricrederò ( ma spero di no ahaha).
      Fatto sta che sicuramente i meticciamenti a lungo andare stanno sicuramente rovinando la razza, ora non sono un esperto ma credo che ogni cane abbia un carattere diverso quindi oltre al DNA a formare il cane saranno anche gli stimoli esterni. Se posso chiedervi una cosa: cosa ne pensate della prova di lavoro prevista per i cani corso alle esposizioni ( si parla del CAL2) pensate che possa essere davvero utile per la selezione?

    • #45023
      Simone Fabbri
      Partecipante

      Ciao un affettuoso saluto a tutti. Perdonate la lunga latitanza ma sono stato molto impegnato, ma avendo qualche giorno di vacanza conto di recuperare un pochino leggendo un po di topic.
      Non entro nel merito della discussione perché non potrei che avallare ulteriormente la folta schiera dei “tradizionalisti”.
      Yuma, 14 mesi giusti, sta bene ed è in pieno cambiamento caratteriale … sia con i suoi simili sia con gli umani. Quando qualcuno deve accedere al giardino devo porre la massima attenzione e spesso preferisco spostarla nel retro per evitare problemi. In giro ancora non mi ha dato problemi particolari a parte se si incrocia qualcuno su strade poco illuminate… tende a irrigidirsi ( criniera alta e coda ritta ). In famiglia invece è sempre la solita amorevole caninona.

    • #45025
      cainos
      Moderatore

      Yuma è Stupenda

    • #45026
      Simone Fabbri
      Partecipante

      Ciao Juri
      sei qui in zona durante le feste ? Si potrebbe riprovare un incontro ….

    • #45029
      Anonimo
      Inattivo

      Poi in un ipotetico scontro con un Pit-Bul (sono totalmente contrario ai combattimenti e li considero un acrudeltà inaudita) io nella mia vita ho assistito solo una volta ad un cane corso che attaccava un Pit, si trattava di un grosso cane tradizionale, sui 65- 70 kg, il pit era tanuto dal suo padrone con il guinzaglio lungo a righiargli addosso(ai padroni di Pit a volte piace molto fare quella mossa) metre il corso era al giunzaglio vicino al padrone, il corso è pertito in un nanosecondo rompendo il moschettone del guinzaglio, e saltato addosso al Pit, lo ha uciso con un morso secco al colloCon una bella scrollata, e poi tranquillamente è ritornato seduto vicino al padrone (che ero io molto più giovane) la cosa che mi fece rimanere di sasso e il fatto che il tutto è accaduto in un attimo con una velocita che mai mi sarei aspettato da un bestione di quella taglia,naturalmente dopo l’ ho sgridato, ma lui mi ha guardato con una faccia che diceva, oramai ho fatto! percio mai sottovalutare un grosso cane corso tradizionale, sono cani selezionati dai Romani e loro i cani li selezinavano tosti.

    • #45111
      eddiehardcore7
      Partecipante

      In questi giorni di festa diversi amici sono venuti a casa, essendo persone che frequentano l’ambiente quasi settimanalmente, li ho sensibilizzati a dovere nei comportamenti da tenere con i miei due Corso; soprattutto con Giuditta la quale non piace essere infastidita in nessun modo e i miei amici le fanno un paio di coccole e poco altro perché non ama queste smancerie da parte di estranei. Nei momenti di quiete, i Corso dormono abbracciati sul tappeto ai piedi del divano, Cesare cade profondamente in letargo mentre Giuditta fa finta e controlla ogni piccolo rumore e movimento dei presenti. Mentre Cesare dorme e qualche estraneo va per accarezzarlo, Giuditta non perde occasione di saltare in piedi e cercare di attaccare, forse è simbolo di attaccamento alla famiglia e agli animali della famiglia. La cosa che impressiona è la diversità di atteggiamento mostrato tra i membri della famiglia e gli estranei…

    • #45115
      Anonimo
      Inattivo

      Cosa ti avevo detto ?secondo me Giuditta sara molto meglio di Noor come guardiana, e tieni presente che io di questi cucciolotti come si comportano me ne accorgo fin da piccoletti, ti ricordi quanto ti dissi , Guarda che questa morde sul serio non scherza mai!

    • #52648
      Ginaski
      Partecipante

      Ragazzi, fermo restando che sono d’accordo con voi: il coeso ENCI style è stato deturpato e reso nella maggior parte dei casi un cane da compagnia…. credo sia però poco appropriato mettere in paragone cani come Corso e Pitbull. Hanno caratteristiche totalmente differenti: uno è un cane da guardia/difesa/bestiame/caccia ecc…. l’altro -il pitbull- è un cane da combattimento e da difesa (più altre discipline come ricerca dispersi, salvataggio in acqua, pet therapy, ecc…). È pur vero che in passato alcuni corsi venivano usati anche per i combattimenti ma credo che (PER FORTUNA!) si tratti di una disciplina che i “corsisti” si son lasciati alle spalle come è GIUSTO che sia! Vorrei inoltre segnalare che così come esistono cani corso con poco carattere e altri invece con una forte e autentica personalità, esistono anche pitbull più mosci e pitbull più autentici e “funzionali”. Così come esiste il corso ENCI e il corso tradizionale, esiste il Pit UKC (molto bello ma con poca sostanza interiore), quello ENCI (l’Amstaff) che è praticamente un bel cane da compagnia a da sport, e poi esiste il Pit in standard ADBA… che è tutt’altro cane sia morfologicamente sia caratterialmente. Ora ci sarebbe da capire ad ese lui quel corso che si è dimostrato codardo da quale allevamemto proveniva e se era il classico cagnone ENCI style… così come bisognerebbe capire se il Pit che è stato morso al collo dalla corsa, fosse un bel cagnone UKC o FCI, o se invece si trattava di un autentico american pitbull in stile ADBA. Insomma le eccezioni esistono in ogni razza e anche all’interno di una medesima cucciolata. E le aberrazioni della razza esistono tanto nel corso ENCI quanto nei Pitbull UKC/FCI.
      Un caro saluto a tutti e ancora complimenti per l’impegno di tutti nell’informare e divulgare al fine di preservare questa magnifica razza.

Visualizzazione 16 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.